Alexi McCammond si separa da Teen Vogue sui tweet passati

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 55 Secondo

Dicendo che i suoi passati tweet anti-asiatici e omofobi hanno messo in ombra il suo lavoro, la giornalista Alexi McCammond ha detto giovedì che lei e l’editore Condé Nast hanno deciso di separarsi da Teen Vogue.

“Non avrei dovuto twittare quello che ho fatto e me ne sono preso la piena responsabilità”, ha detto McCammond in una dichiarazione pubblicata sui social media. “Guardo il mio lavoro e la mia crescita negli anni successivi, e ho raddoppiato il mio impegno a crescere negli anni a venire sia come persona che come professionista”.

McCammond è stata scelta come redattore capo entrante per sostituire Lindsay Peoples Wagner, ma i tweet di quando era un’adolescente e studentessa universitaria – solo nel 2011 – sono riemersi dopo l’annuncio della nomina.

Chiede che la rivista sostituisca costantemente montata, con più di 20 membri dello staff di Teen Vogue che hanno pubblicato una dichiarazione la scorsa settimana dicendo che avevano scritto la direzione a sostegno dei lettori e altri allarmati dai tweet ora cancellati. Hanno notato che la nomina di McCammond arriva in un momento di “violenza anti-asiatica storicamente elevata e nel mezzo delle lotte in corso della comunità LGBTQ”.

In un’e-mail interna, il “chief people officer” di Condé Nast Stan Duncan ha detto al personale statunitense che la partenza di McCammond è la “migliore strada da percorrere” per non “oscurare” il lavoro di Teen Vogue per diventare più equo e inclusivo.

McCammond, 27 anni, è stato nominato all’inizio di questo mese da Teen Vogue solo digitale. Aveva lavorato come giornalista politica a Washington per Axios ed era una collaboratrice in onda per MSNBC.

I tweet sono emersi per la prima volta nel 2019 e all’epoca McCammond ha detto di essere “profondamente dispiaciuta” e che i post “non riflettono le mie opinioni o chi sono oggi”. Si è scusata di nuovo dopo il suo appuntamento con Teen Vogue, dicendo sui social media “non ci sono scuse per perpetuare in alcun modo quegli orribili stereotipi”.

Giovedì, McCammond ha detto di essere diventata una giornalista per “sollevare le storie e le voci delle nostre comunità più vulnerabili” e spera di farlo ancora una volta come giornalista.



#Alexi #McCammond #separa #Teen #Vogue #sui #tweet #passati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *