Con 8 squadre rimaste, il titolo di Scotties sembra il gioco di chiunque

Visualizzazioni: 14
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 13 Secondo

Quando lo Scotties Tournament of Hearts di quest’anno è iniziato una settimana fa, molti si aspettavano che i soliti personaggi di curling salissero in cima. Jennifer Jones, Kerri Einarson e Rachel Homan sono state scelte da molti per avanzare al girone del campionato ed è esattamente quello che è successo.

Ma quello che molti fan e pronosticatori di curling non hanno visto svilupparsi è stata una giovane squadra del Quebec e il veterano del Saskatchewan che è salito in cima.

  • Guarda e interagisci con CBC Sports ‘That Curling Show in diretta ogni giorno di The Scotties alle 19:30 ET su Twitter, Facebook e YouTube

Saltare il Quebec Laurie St-Georges è stata senza paura di fronte alla pressione nella sua prima apparizione in Scotties. E la sua squadra sembra assorbire ogni secondo sul ghiaccio, sorridendo, ridendo e abbracciando il grande palco. La squadra ha concluso il turno preliminare con un record di 6-2 ed è una delle otto squadre rimaste, in lotta per gli ultimi tre posti.

Poi c’è il Saskatchewan che salta Sherry Anderson, che a 57 anni gioca nel suo decimo Scotties e ha portato la sua squadra al primo posto nel Pool B con un record di 6-2. (In effetti, la Anderson ha ottenuto la sua prima vittoria in Scotties 27 anni fa oggi. Ha vinto 56 partite al campionato nazionale nel corso della sua carriera e sta diventando una delle grandi storie dell’evento di quest’anno.)

Anche la squadra Fleury (5-3), saltata da Chelsea Carey, Quebec (6-2) e Manitoba (6-2) è avanzata fuori dalla Pool B.

Nella Pool A, Homan ed Einarson sono in testa con 7-1 record, ma Homan è arrivato primo battendo Einarson nell’ultima partita preliminare. In uscita dalla Pool A ci sono anche il Team Peterson e l’Alberta, entrambi sul 5-3.

GUARDA | Quel Curling Show interrompe la giornata in movimento a Scotties:

Dagli scenari di tie-break agli incontri del round di campionato, i padroni di casa Colleen Jones e Devin Heroux ti faranno recuperare. 47:55

Le squadre trasferiranno i loro record dal turno preliminare al turno del campionato, rendendo ogni partita molto più importante per il resto del percorso. Le quattro squadre del girone A giocheranno con le quattro squadre del girone B.

Le prime tre squadre dopo il girone del campionato avanzano ai playoff, con la squadra al primo posto che passa direttamente alla finale di domenica mentre le squadre al secondo e al terzo posto si affrontano in semifinale.

Durante tutta la settimana di gara ci sono stati momenti di drammaticità, sono stati effettuati colpi e sono stati sicuramente mancati i colpi. I bigodini si trovano in una situazione come nessun altro non essendo stati in grado di esercitarsi adeguatamente in vista del campionato nazionale.

In circostanze normali, le squadre avrebbero giocato ovunque da 10 a 12 eventi a questo punto della stagione di curling. La ruggine era evidente. Ma ora con una settimana sul ghiaccio alle spalle, sembra che le squadre stiano afferrando le condizioni del ghiaccio e sembrano più a loro agio.

Il Team Einarson, al di fuori della sconfitta contro Homan, è stata una delle squadre più costanti e sembra una buona scommessa per ripetere il campionato dello scorso anno a Moose Jaw. Non da quando Homan ha vinto nel 2013 e nel 2014 una squadra si è ripetuta.

Homan, incinta di otto mesi, sta facendo un’altra spinta al campionato con gli Scotties, cercando di cancellare le sue sconfitte consecutive nella partita di campionato degli ultimi due anni.

Jones sta cercando di fare più storia. All’inizio del torneo ha superato Colleen Jones per la maggior parte delle vittorie di sempre agli Scotties. Se vince il campionato di domenica, sarà il suo settimo, spostando il suo passato Colleen Jones per la maggior parte dei titoli come un salto.

#Con #squadre #rimaste #titolo #Scotties #sembra #gioco #chiunque

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *