Coronavirus: cosa sta succedendo domenica in Canada e nel mondo

Visualizzazioni: 13
0 0
Tempo per leggere:7 Minuto, 39 Secondo

L’ultimo:

Domenica l’Ontario ha superato la soglia dei 300.000 per il numero totale di casi COVID-19 e rimane la provincia con il conteggio più alto.

Il suo conteggio complessivo è salito a 300.816 dopo che i funzionari sanitari hanno contato 1.062 nuove infezioni.

La provincia ha registrato circa 1.000 nuovi casi al giorno nelle ultime settimane. Anche l’Ontario si sta avvicinando a 7.000 morti legate al virus dall’inizio della pandemia, con 6.980 in totale registrati a domenica.

L’Ontario sta adottando un approccio regionale alla sua risposta alla pandemia e lunedì è pronto a respingere due unità di sanità pubblica: Simcoe-Muskoka e Thunder Bay.

Le restrizioni verranno allentate lunedì nella regione del Niagara; Chatham-Kent; Middlesex-London; Southwestern; Haldimand-Norfolk; Huron Perth; e regioni di sanità pubblica di Gray Bruce.

Il Quebec, nel frattempo, ha segnato un anno sabato da quando ha rilevato il suo primo caso di COVID-19. Ha il secondo conteggio più alto del Canada per le infezioni da coronavirus tra le province e i territori.

In quel periodo, il Quebec ha registrato 287.003 casi di virus, di cui 858 annunciati sabato. Un totale di 10.385 decessi nella provincia sono stati attribuiti all’infezione respiratoria.

A est, l’isola del Principe Edoardo sta introducendo alcune nuove restrizioni sugli interruttori automatici, a partire da domenica, a causa di un picco nei casi COVID-19.

La maggior parte dei casi precedenti della provincia sono stati collegati a viaggi, ma molti dei suoi 12 nuovi casi COVID-19 negli ultimi giorni non hanno tale connessione.

Il restrizioni sarà in vigore almeno fino al 14 marzo, ha dichiarato sabato la dottoressa Heather Morrison, responsabile della sanità pubblica di PEI, in un briefing COVID-19.

Non includono pasti in ristorante, giochi sportivi o tornei, un limite alla capacità della palestra e la limitazione delle riunioni personali ai membri della famiglia più 10 persone “coerenti”.


Cosa sta succedendo in tutto il Canada

Alle 10:00 ET di domenica, il Canada aveva segnalato 865.263 casi di COVID-19, con 30.877 casi considerati attivi. Un conteggio dei decessi di CBC News è stato di 21.980.

Nel British Columbia, Lo ha riferito Fraser Health era stato dichiarato un focolaio al Royal Columbian Hospital di New Westminster, dove cinque pazienti in un’unità medica sono risultati positivi al nuovo coronavirus.

La dottoressa Verna Yiu, CEO di Alberta Health Services, si sta scusando per la “frustrazione e preoccupazione” causate da il lancio problematico del suo sistema online di prenotazione degli appuntamenti per il vaccino COVID-19. Il sito si è interrotto ripetutamente e la linea telefonica 811 si è bloccata mentre gli Albertani cercavano per ore di prenotare appuntamenti.

Alberta registrato 415 nuovi casi e sei decessi aggiuntivi di sabato.

Saskatchewan segnalato 162 nuovi casi e cinque decessi.

Le prime nazioni della provincia hanno continuato a essere duramente colpite dal COVID-19 nei primi due mesi del 2021, con Indigenous Services Canada che ha affermato che c’erano 2.779 nuovi casi su riserve nel Saskatchewan finora quest’anno, più di qualsiasi altra provincia del Canada.

Manitoba confermato 90 nuovi casi COVID-19 e altri quattro decessi.

Con i numeri che continuano a diminuire, il governo provinciale sta valutando un’ampia gamma di regole COVID-19 rilassate ciò potrebbe aumentare le dimensioni delle riunioni all’aperto, consentire alle famiglie di formare una “bolla” con un’altra famiglia e vedere quasi tutti gli stabilimenti autorizzati a riaprire, anche nei settori della vendita al dettaglio e delle attività ricreative al coperto.

GUARDA | Il governo del Manitoba considera l’allentamento delle regole COVID-19:

I funzionari provinciali aggiornano l’epidemia di COVID-19: giovedì 25 febbraio 2021. 28:23

Ontario hanno riportato 1.062 nuovi casi di COVID-19 e altri 20 decessi domenica, dopo il conteggio 1.185 nuovi casi e 16 nuovi decessi il giorno precedente.

La provincia ha anche annunciato venerdì che sta attivando un “freno di emergenza” Thunder Bay e Simcoe-Muskoka, rimandando le regioni in blocco per “interrompere immediatamente la trasmissione e contenere la diffusione della comunità”. Le due regioni entreranno nel livello di blocco grigio del piano di restrizione COVID-19 dell’Ontario con effetto alle 00:01 ET di lunedì 1 marzo.

Quebec segnalato 858 nuovi casi e 13 nuovi decessi.

Nel frattempo, strutture come piste, piscine e cinema nelle zone rosse della provincia possono riaprire. Tuttavia, alcuni proprietari di cinema manterranno chiuse le loro attività, ritenendo che non abbia senso dal punto di vista finanziario riaprire visti i limiti operativi imposti dal governo del Quebec.

La gente cammina in un cinema di Montreal sabato perché il Quebec ha permesso la riapertura dei cinema, ma non la vendita di cibo e bevande, che include popcorn. (Christinne Muschi / Reuters)

New Brunswick i residenti possono ora viaggiare e visitare persone in diverse regioni dopo una serie di modifiche alla fase arancione è entrato in vigore a mezzanotte. La provincia ha anche registrato due nuovi casi poiché il totale attivo continua a diminuire.

Terranova e Labrador segnalato quattro nuovi casi e un decesso aggiuntivo, portando il bilancio totale delle vittime a sei.

nuova Scozia ha annunciato quattro nuovi casi sabato come sono entrate in vigore restrizioni più severe per arginare un picco recente.

I ristoranti e i bar nella zona di Halifax devono ora smettere di servire cibo e bevande entro le 21:00 e devono chiudere entro le 22:00. Vengono inoltre poste restrizioni agli eventi sportivi, artistici e culturali.

GUARDA | Come la pandemia ha colpito i giovani adulti:

Apprendimento online. Carriere stentate. Relazioni che non hanno mai avuto la possibilità di sbocciare e opportunità che potrebbero non concretizzarsi mai. CBC News ha parlato a sei giovani adulti di come il primo anno della pandemia ha influenzato le loro vite. 5:12

Isola del Principe Edoardo segnalato sei nuovi casi di COVID-19 di sabato. I nuovi casi – cinque uomini e una donna – hanno tutti vent’anni. Cinque sono contatti stretti di casi precedenti.

Nunavut ha aggiunto sei recuperi sabato. I casi attivi nel territorio sono ora 20.

Nel Territori del Nordovest, un minatore Gahcho Kué che ha contratto COVID-19 è in condizioni critiche, hanno confermato venerdì le autorità sanitarie. Il territorio ha visto un totale di quattro persone ricoverate per complicazioni legate al COVID-19, di cui tre collegate alla miniera di Gahcho Kué. Tutti tranne uno si sono ripresi.

Cosa sta succedendo nel mondo

A partire da domenica mattina, più di 113,8 milioni di casi di COVID-19 erano stati segnalati in tutto il mondo, con 64,3 milioni di essi elencati come recuperati su un sito di monitoraggio gestito dalla Johns Hopkins University. Il bilancio globale delle vittime è stato di oltre 2,5 milioni, secondo l’università con sede negli Stati Uniti.

Il Filippine domenica ha ricevuto il suo primo lotto del vaccino COVID-19, tra gli ultimi nel sud-est asiatico a garantire le dosi critiche nonostante abbia il secondo più alto numero di infezioni da coronavirus e morti nella regione duramente colpita.

In questa foto fornita dal Presidential Communications Operations Office – Office of the Global Media Public Affairs, il presidente filippino Rodrigo Duterte, al centro, guarda una fiala contenente il vaccino Sinovac dalla Cina mentre arriva domenica alla base aerea di Villamor a Manila. (Governo delle Filippine tramite The Associated Press)

Un aereo da trasporto militare cinese che trasportava 600.000 dosi di vaccino donate dalla Cina è arrivato in una base aerea della capitale. Lunedì è stato programmato l’inizio delle vaccinazioni iniziali degli operatori sanitari in sei ospedali metropolitani di Manila.

A parte il vaccino donato da Sinovac Biotech, il governo ha ordinato separatamente 25 milioni di dosi dall’azienda cinese. Lunedì era previsto anche l’arrivo di 525.600 dosi iniziali di vaccino COVID-19 da AstraZeneca, ha detto il portavoce presidenziale Harry Roque.

Le consegne iniziali sono una piccola frazione di almeno 148 milioni di dosi che il governo ha negoziato per assicurarsi dalle società occidentali e asiatiche di vaccinare gratuitamente circa 70 milioni di filippini in una massiccia campagna finanziata in gran parte con prestiti esteri e nazionali. La maggior parte delle spedizioni di vaccini dovrebbe arrivare entro la fine dell’anno.

Il stati Uniti sta ottenendo un terzo vaccino per prevenire il COVID-19, poiché sabato la Food and Drug Administration ha autorizzato un colpo Johnson & Johnson che funziona con una sola dose.

Gli esperti sanitari stanno aspettando con ansia un’opzione unica per accelerare le vaccinazioni, mentre corrono contro un virus che ha già ucciso più di 510.000 persone negli Stati Uniti.

La FDA ha affermato che il vaccino Johnson & Johnson offre una forte protezione contro ciò che conta di più: malattie gravi, ricoveri e morte. Una dose era protettiva per l’85% contro la malattia COVID-19 più grave, in uno studio massiccio che ha abbracciato tre continenti – protezione che è rimasta forte anche in paesi come il Sudafrica, dove si stanno diffondendo le varianti più preoccupanti.

Johnson & Johnson inizialmente fornisce alcuni milioni di dosi e le spedizioni negli stati potrebbero iniziare già lunedì. Entro la fine di marzo, la società ha dichiarato che prevede di consegnare 20 milioni di dosi negli Stati Uniti e 100 milioni entro l’estate.

#Coronavirus #cosa #sta #succedendo #domenica #Canada #nel #mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *