Coronavirus: cosa sta succedendo lunedì in Canada e nel mondo

Visualizzazioni: 14
0 0
Tempo per leggere:9 Minuto, 5 Secondo

L’ultimo:

Misure di salute pubblica più severe entrano in vigore oggi in due regioni dell’Ontario mentre la provincia continua a intensificare la sua campagna di vaccini.

Hamilton sta entrando nella fase di isolamento grigio più rigoroso del piano di risposta alla pandemia dell’Ontario oggi, mentre l’Unità sanitaria dell’Ontario orientale entra nella seconda zona rossa più severa.

Ma da oggi chi vive nelle zone grigie potrà frequentare lezioni di fitness all’aperto.

Il premier Doug Ford ha fatto quell’annuncio venerdì, quando ha anche rivelato che i saloni di parrucchiere e altri servizi di cura personale potranno riaprire nelle zone grigie il 12 aprile.

Ontario segnalato 2.448 nuovi casi di COVID-19 domenica e 19 decessi aggiuntivi. I dati rilasciati dalla provincia indicano il numero di ricoveri COVID-19 a 917, con 366 persone elencate come ricoverati nelle unità di terapia intensiva dell’Ontario.

L’infermiera Tahani McDonald dell’Humber River Hospital amministra il vaccino contro il coronavirus Moderna in un edificio per anziani di Toronto Community Housing all’estremità nord-occidentale di Toronto il 25 marzo. (Carlos Osorio / Reuters)

Nel frattempo, il governo ha abbassato l’età minima per l’ammissibilità ai vaccini in diverse unità di sanità pubblica. In un comunicato stampa diffuso domenica sera, la provincia ha detto che a partire dalle 8:00 ET di lunedì, tutte le persone dai 70 anni in su in diversi unità di sanità pubblica “potranno prenotare un appuntamento per la vaccinazione COVID-19 presso una clinica di immunizzazione di massa attraverso il sistema di prenotazione online provinciale e il call center”. Le regioni elencate includono:

  • Servizi sanitari pubblici della città di Hamilton
  • Grey Bruce Health Unit
  • Kingston, Frontenac e Lennox & Addington Public Health
  • Lambton Public Health
  • Unità sanitaria distrettuale di Leeds, Grenville e Lanark
  • Salute pubblica della regione del Niagara
  • Ottawa Public Health
  • Peel Public Health
  • Unità sanitaria del distretto di Simcoe-Muskoka
  • Timiskaming Health Unit
  • Salute pubblica della regione di York

Altri due siti di vaccinazione di massa apriranno anche a Toronto, dove sabato le persone di appena 70 anni hanno iniziato a vaccinarsi. Ma la città è anche alle prese con epidemie di COVID-19 che hanno costretto la Toronto Public Health a chiudere tre scuole.

Gli sforzi di vaccinazione sono aumentati in tutto il paese e da domenica sera più di Sono state somministrate 5,1 milioni di dosi, secondo uno strumento di monitoraggio dei vaccini di CBC News, che include oltre 1,9 milioni di dosi in Ontario.

-Da The Canadian Press e CBC News, ultimo aggiornamento alle 7 am ET


Cosa sta succedendo in tutto il Canada

GUARDA | Come possono le persone ridurre i rischi di COVID-19 all’aperto?

Con nuove preoccupazioni sulle varianti del coronavirus, uno specialista in malattie infettive risponde a domande su quanto sia sicuro all’aperto e su come mitigare i rischi. 2:17

A partire dal lunedì mattina presto, il Canada aveva segnalato 965.409 casi di COVID-19, con 43.590 casi considerati attivi. Un conteggio dei decessi di CBC News era di 22.880.

Nel Canada Atlantico, i funzionari sanitari in New Brunswick domenica ha riportato sei nuovi casi di COVID-19, di cui cinque nella regione di Edmundston. La scorsa settimana i funzionari sanitari hanno posto la zona sanitaria nel nord-ovest della provincia sotto restrizioni temporanee “interruttori di circuito”, mentre i funzionari sanitari hanno cercato di rallentare la diffusione del nuovo coronavirus nella regione.

nuova Scozia ha segnalato due nuovi casi di COVID-19 domenica, mentre Terranova e Labrador segnalato un nuovo caso. Non sono stati segnalati nuovi casi Isola del Principe Edoardo.

In Quebec, i funzionari sanitari hanno segnalato 917 nuovi casi di COVID-19 e due decessi aggiuntivi. I ricoveri COVID-19 in provincia erano 480, di cui 114 in terapia intensiva, secondo un quadro provinciale. Sabato, la provincia ha segnalato più di 1.000 casi per la prima volta da metà febbraio.

Il premier François Legault ha affermato di non avere piani immediati per aumentare le restrizioni, ma ha avvertito che una terza ondata di COVID-19 è alle porte della provincia mentre esortava le persone a seguire le linee guida esistenti.

Nelle province della prateria, Manitoba segnalato 55 nuovi casi di COVID-19 e una morte in più.

Nella vicina Saskatchewan, hanno riferito i funzionari sanitari 248 nuovi casi domenica e tre decessi aggiuntivi. A Regina, nel frattempo, più studenti si stanno spostando verso l’apprendimento online mentre la città cerca di rallentare la diffusione di COVID-19.

In Alberta, hanno riferito i funzionari sanitari 644 nuovi casi di COVID-19 e tre ulteriori morti domenica. Deena Hinshaw, Chief Medical Health Officer di Alberta, ha dichiarato in un tweet che c’erano 277 persone in ospedale con COVID-19, di cui 63 in terapia intensiva.

In British Columbia, i funzionari sanitari forniranno dati aggiornati per coprire il fine settimana più tardi lunedì.

In tutto il Nord, non sono stati segnalati nuovi casi di COVID-19 Yukon, il Territori del Nordovest o Nunavut.

-Da CBC News e The Canadian Press, ultimo aggiornamento alle 7:05 ET


Cosa sta succedendo nel mondo

La squadra nazionale di ciclismo francese si allena mentre le persone ricevono una dose di un vaccino COVID-19 al Velodrome National indoor di Saint-Quentin-en-Yvelines a Montigny-le-Bretonneux, a sud-ovest di Parigi, la scorsa settimana. (Gonzalo Fuentes / Reuters)

A partire dal lunedì mattina presto, più di 127,2 milioni di casi di COVID-19 erano stati segnalati in tutto il mondo, secondo lo strumento di monitoraggio COVID-19 della Johns Hopkins University. Il bilancio globale delle vittime è stato di oltre 2,7 milioni.

In Africa, Johnson & Johnson fornirà fino a 220 milioni di dosi del suo vaccino COVID-19 a iniezione singola ai 55 stati membri dell’Unione africana a partire dal terzo trimestre del 2021, ha detto lunedì il produttore di farmaci.

Il Sudafrica prevede di somministrare i vaccini contro il coronavirus a un massimo di 200.000 persone al giorno a partire da maggio.

Nel Asia-Pacifico Hong Kong allenterà alcune restrizioni sul coronavirus, ha detto lunedì il governo, consentendo l’apertura di piscine e spiagge e abbreviando il periodo di quarantena per alcuni arrivi internazionali a 14 giorni dal 21.

La segretaria per l’alimentazione e la salute Sophia Chan ha detto a una conferenza stampa che le infezioni locali erano diminuite considerevolmente, dando all’amministrazione spazio per rilassare alcune misure. Spiagge e piscine riapriranno dal 1 aprile, mentre i raduni religiosi potrebbero riprendere con una capienza massima del 30 per cento. I cinema ei parchi a tema sarebbero in grado di aumentare la capacità dal 50% al 75%. Bar, sale karaoke e stabilimenti balneari sarebbero rimasti chiusi.

“Vogliamo continuare a contenere l’epidemia e non annullare gli sforzi che abbiamo fatto. Dobbiamo continuare ad applicare misure rigorose”, ha detto.

Un agente di polizia controlla il documento di identità di un automobilista a un posto di blocco di quarantena lungo un’autostrada nella città di Cainta, al confine tra la provincia di Rizal e la periferia di Manila, lunedì. (Jam Sta Rosa / AFP / Getty Images)

I funzionari filippini hanno rinchiuso la cella metropolitana di Manila e quattro province periferiche, una regione di oltre 25 milioni di persone, lunedì al culmine della stagione dei viaggi delle vacanze di Quaresima e Pasqua mentre si affrettavano a controllare un’allarmante ondata di infezioni da coronavirus.

Solo i lavoratori, la sicurezza del governo, il personale sanitario e i residenti per commissioni urgenti sarebbero autorizzati a uscire dalle case durante le restrizioni di una settimana, che vietano i viaggi di piacere e le riunioni religiose che hanno costretto la chiesa cattolica romana dominante a spostare online tutte le sue attività della Settimana Santa e della Pasqua. Il rinnovato blocco ha messo sotto accusa l’amministrazione del presidente Rodrigo Duterte per ciò che i critici dicono fosse la sua fallita gestione della pandemia.

Le autorità pakistane, nel frattempo, hanno imposto un blocco parziale in molte altre aree ad alto rischio nella capitale, Islamabad, e in altre parti del paese dopo che il tasso di positività delle infezioni da coronavirus è balzato a oltre l’11%.

Il Pakistan sta affrontando un’altra ondata di infezioni da coronavirus che, secondo i funzionari, è peggiore dell’epidemia dell’anno scorso, quando il Pakistan ha dovuto imporre un blocco a livello nazionale. Lunedì, le autorità della provincia orientale del Punjab hanno anche annunciato un blocco parziale di due settimane nelle città ad alto rischio dal 1 aprile nel tentativo di contenere la diffusione del virus.

Finora, il governo pakistano ha evitato un blocco a livello nazionale per risparmiare ulteriori danni all’economia in difficoltà del paese.

Nel Americhe, una consegna di 1,5 milioni di dosi del vaccino di AstraZeneca dagli Stati Uniti è atterrata a Città del Messico, ha detto il ministero degli Esteri messicano, a seguito di un accordo che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha fatto con il Messico questo mese.

Il Brasile ha annunciato i suoi primi due vaccini candidati per il vaccino COVID-19 sviluppati a livello nazionale per la sperimentazione umana, che anche se a mesi di distanza dall’uso, dovrebbero alla fine aiutare a domare la pandemia.

Un becchino che indossa una tuta protettiva guarda la prima bara, non raffigurata, che arriva per la prima sepoltura notturna mentre i riflettori illuminano le tombe al cimitero di Vila Formosa a San Paolo, in Brasile, la scorsa settimana. (Amanda Perobelli / Reuters)

Nel Medio Oriente, una nuova fabbrica ad Abu Dhabi inizierà a produrre un vaccino COVID-19 dal gigante farmaceutico cinese Sinopharm entro la fine dell’anno nell’ambito di una joint venture tra Sinopharm e la società tecnologica con sede ad Abu Dhabi Group 42 (G42).

In Europa, Il ministro delle finanze francese Bruno Le Maire ha detto lunedì che le condizioni di salute stavano peggiorando durante una terza ondata di pandemia di coronavirus in Francia e “tutte le opzioni sono sul tavolo” per proteggere il pubblico. Le Maire ha anche detto a France Info radio che la Francia dovrebbe evitare di adottare misure restrittive COVID-19 più rigide il più a lungo possibile e ha escluso di modificare l’elenco dei negozi e delle attività che sono stati autorizzati a rimanere aperti.

“Questa lista non cambierà”, ha detto Le Maire. “Oggi inviare il segnale che avremmo riaperto alcune attività mentre la situazione peggiora, non è nell’interesse del Paese”.

In base alle restrizioni COVID-19 in vigore in 19 zone ad alto rischio, tra cui Parigi, i negozi autorizzati a rimanere aperti includono quelli che vendono cibo, libri, fiori e cioccolata e parrucchieri.

Non è consentito aprire vestiti, mobili e negozi di bellezza. Ciò ha portato alla frustrazione tra i cosiddetti negozianti non essenziali costretti a rimanere chiusi.

Il presidente Emmanuel Macron la scorsa settimana ha difeso la sua decisione di non imporre un terzo blocco totale e di mantenere aperte le scuole, ma ha detto che probabilmente sarebbero necessarie ulteriori restrizioni.

-Da Associated Press e Reuters, ultimo aggiornamento alle 7:10 ET

#Coronavirus #cosa #sta #succedendo #lunedì #Canada #nel #mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *