Cosa sta causando la misteriosa malattia neurologica di NB? I residenti preoccupati vogliono risposte

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 6 Secondo

La notizia di questa settimana che un gruppo di oltre 40 casi di una malattia neurologica sconosciuta è stato identificato e trovato solo nel New Brunswick ha i residenti di diverse comunità in difficoltà.

La misteriosa malattia ha somiglianze con la malattia di Creutzfeldt-Jakob, una malattia cerebrale rara e fatale.

Diagnosi per la prima volta nel 2015, secondo una nota interna di sanità pubblica inviata questo mese a professionisti medici, la malattia colpisce tutte le fasce d’età e sembra essere concentrata nella penisola di Acadian nel nord-est del New Brunswick e nella regione di Moncton nel sud-est.

Quarantatre casi è stato identificatoe cinque persone sono morte.

Da quando quella notizia è stata riportata mercoledì, le persone in quelle comunità si sono chieste quanto dovessero essere allarmate.

“La gente si chiede, cosa c’è? Perché è solo qui? Speriamo che qualcuno ce lo dica”, ha detto venerdì Anita Savoie Robichaud, sindaco di Shippagan, una città sulla penisola.

Il sindaco di Bertrand Yvon Godin afferma che i residenti sono “molto, molto preoccupati” per la malattia identificata nella penisola di Acadian e nell’area di Moncton. (Radio Canada)

Yvon Godin, sindaco di Bertrand, un villaggio più a nord della penisola, che presiede anche il Forum dei sindaci della penisola di Acadian, è d’accordo.

“Siamo molto, molto preoccupati”, ha detto Godin. “I residenti sono ansiosi, chiedono” È carne di alce? È cervo? È contagioso? ” Dobbiamo sapere, il più velocemente possibile, che cosa sta causando questa malattia “.

Il dottor Neil Cashman comprende la preoccupazione.

Cashman, professore presso la facoltà di medicina dell’Università della British Columbia, è un neurologo con una speciale esperienza nelle malattie da prioni – un gruppo di malattie neurodegenerative causate da particelle infettive proteiche, o prioni – inclusa la malattia di Creutzfeldt-Jakob.

Quando Cashman ha sentito parlare per la prima volta dei casi nel New Brunswick, ha detto che il suo primo pensiero è stato: “Abbiamo un problema tra le mani”.

Chiaramente, ha detto, “questa era una chiamata alle armi per identificare la causa”.

Questi sforzi sono già in corso.

Team di ricercatori, scienziati ed epidemiologi hanno iniziato a riunirsi circa un anno fa, sia a livello nazionale presso il Creutzfeldt-Jakob Disease Surveillance System di Health Canada, di cui Cashman sta agendo in qualità di consulente, sia a livello provinciale con un gruppo di ricerca guidato da Moncton neurologo Dr. Alier Marrero.

Avere questa notizia sotto “il controllo attivo del pubblico” questa settimana è stata una buona cosa, ha detto Cashman, perché ha raccolto competenze cliniche e scientifiche da tutto il Canada.

“Ci sono persone che si offrono di aiutare, e queste persone non lo farebbero se non fossero a conoscenza di questo gruppo”.

Ma il loro lavoro è solo all’inizio.

‘Questo è qualcosa di nuovo’

Cashman ha un’idea abbastanza chiara di cosa non sia questa misteriosa malattia.

Tutte le prove, ha detto, indicano che non si tratta di una malattia da prioni come la malattia di Creutzfeldt-Jakob.

“Non ci sono prove, nemmeno un accenno – anche nelle tre autopsie che sono state eseguite – di una malattia da prioni umana. Questo è stato una sorpresa per me, francamente”, ha detto. “Quindi, in sostanza, questo è qualcosa di nuovo, e dobbiamo salire sul bastone e capire di cosa si tratta.”

Cashman ha detto che sta attingendo alla sua esperienza in neurologia e tossine ambientali per cercare altre spiegazioni.

Il fatto che i casi siano limitati a determinate regioni “si adatta alla nozione di tossina ambientale”, ha detto.

Un possibile colpevole potrebbe essere la B-metilammino-L-alanina (BMAA), una tossina ambientale prodotta da alcuni batteri che possono accumularsi nei pesci e nei crostacei.

L’acido domoico, un’altra tossina prodotta dai batteri e che si accumula nei crostacei, nelle sarde e nelle acciughe, è un’altra possibilità. Così è il piombo, che può essere responsabile dei cluster di neurodegenerazione.

Il dottor Neil Cashman, esperto di neurologia, afferma che la causa potrebbe essere una tossina ambientale. (Inserito da Neil Cashman)

“Tutte queste sono speculazioni a questo punto”, ha sottolineato Cashman. “Sarà necessario molto acume scientifico per attribuirlo a una causa”.

Ci vorrà tempo e nessuno può dire con certezza per quanto tempo.

“È possibile che le indagini in corso ci forniscano la causa in una settimana, o è possibile che ci forniscano la causa in un anno”, ha detto.

“Non esiste una tempistica ragionevole che possa fornire quando avremo una risposta. È solo qualcosa che deve essere al centro dell’attenzione scientifica e il più rapidamente possibile”.

Nel frattempo, ha detto, consiglierebbe ai residenti di continuare a fare quello che hanno fatto, di cercare di non essere consumati dall’ansia e di avere fede che si troverà una soluzione.

“So che suona come un’affermazione stanca, ma direi di stare calmo, vai avanti”, ha detto. “Dobbiamo capirlo e la Public Health Agency del Canada è in una buona posizione per farlo e trovare una causa … e poi ovviamente può essere migliorata.”

#Cosa #sta #causando #misteriosa #malattia #neurologica #residenti #preoccupati #vogliono #risposte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *