David e Collet Stephan dovranno affrontare il terzo processo mentre la corte d’appello annulla le assoluzioni

Visualizzazioni: 14
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 37 Secondo

David e Collet Stephan saranno processati una terza volta dopo che la Corte d’Appello dell’Alberta ha annullato le assoluzioni lunedì, trovando che il giudice del processo ha commesso degli errori, compresi i suoi commenti sul modo di parlare di un medico nato in Nigeria che il tribunale supremo della provincia ha ritenuto “portare a un ragionevole apprensione di pregiudizi “.

La coppia è stata accusata di non aver fornito il necessario per la vita al figlio, Ezekiel Stephan, che aveva 19 mesi quando morì nel 2012.

Sebbene insolito nel linguaggio quotidiano, la parola “necessità” – non “necessità” – è il termine usato dal sistema legale e rientra nella sezione 215 (1) del codice penale del Canada.

La coppia ha già superato due processi con queste accuse; condannato nel 2016 e poi, dopo che la Corte Suprema del Canada ha ordinato un nuovo processo, assolto lo scorso settembre.

A seguito del processo più recente nel 2019, la Corona ha fatto appello, sostenendo che il giudice della Corte di Queen’s Bench Terry Clackson ha fatto osservazioni “offensive” e “oltrepassato il limite” sul medico legale, un medico di origine nigeriana che parla con un accento.

Il giudice del primo processo ha stabilito che la causa ufficiale della morte è la meningite batterica.

Ma dopo il secondo processo, il giudice ha concordato con l’esperto medico della difesa che ha detto che il ragazzo è morto per mancanza di ossigeno nell’ambulanza.

Assolvendo la coppia e schierandosi con la dottoressa Anny Sauvageau, il giudice ha fatto commenti che hanno portato un gruppo di esperti legali e medici a chiedere un’indagine sul razzismo.

Il dottor Bamidele Adeagbo parla con accento e il giudice ha definito la sua testimonianza “confusa” e “incomprensibile”.

Adeagbo, che ha eseguito l’autopsia di Ezechiele, ha testimoniato che il bambino è morto di meningite, che secondo lui sarebbe stata curabile se i genitori lo avessero portato da un medico.

#David #Collet #Stephan #dovranno #affrontare #terzo #processo #mentre #corte #dappello #annulla #assoluzioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *