Dollarama è ancora rialzista sull’espansione poiché i profitti scivolano in mezzo alla pandemia

Visualizzazioni: 9
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 10 Secondo

Dollarama Inc. è rimasta ottimista sul futuro della catena di sconti in Canada anche se i suoi profitti sono scivolati tra i costi più elevati e le restrizioni legate alla pandemia nell’ultimo trimestre.

Il rivenditore con sede a Montreal ha aumentato il numero di negozi che prevede di avere in Canada a 2.000 entro il prossimo decennio, un aumento di quasi il 50% rispetto al totale di 1.356 negozi alla fine di gennaio.

“Sulla base della nostra esperienza, delle nostre prestazioni storiche e di ciò che prevediamo in futuro, siamo molto fiduciosi nell’aumentare il nostro obiettivo di negozi a lungo termine in questo momento”, ha dichiarato mercoledì mattina Neil Rossy, presidente e CEO di Dollarama, in una telefonata con gli analisti.

Il nuovo obiettivo è in aumento rispetto a un precedente obiettivo di 1.700 negozi entro il 2027. Il discount ha anche affermato che prevede di aumentare il suo dividendo trimestrale del 7%.

Le azioni di Dollarama sono aumentate di circa il 5,5% nel primo pomeriggio di negoziazione alla Borsa di Toronto.

Il piano di aprire nuovi negozi in tutto il paese continua nonostante un quarto trimestre difficile, storicamente il periodo di vendite più forte dell’anno per l’azienda.

“Il nostro forte slancio delle vendite è stato interrotto dall’introduzione di misure di salute pubblica più rigorose in diverse province nel mese di dicembre”, ha detto Rossy in una nota. “Queste misure più rigorose hanno determinato un calo repentino e prolungato del traffico e delle vendite nei negozi fino alla fine dell’anno fiscale”.

In Quebec, dove Dollarama gestisce quasi un terzo dei suoi negozi, ai rivenditori è stato vietato per gran parte dell’inverno di vendere articoli ritenuti non essenziali, con alcuni negozi che isolavano intere corsie di merce.

Sebbene il divieto sia entrato in vigore il 26 dicembre, il direttore finanziario di Dollarama, Jean-Philippe Towner, ha dichiarato sulla chiamata agli utili che l’impatto sul traffico dei negozi è iniziato poco dopo l’annuncio delle nuove restrizioni a metà dicembre.

Ritorno alle vendite di articoli non essenziali in Quebec

“Il forte slancio delle vendite è tornato dopo la fine di alcune delle restrizioni COVID-19, in particolare il divieto di vendita di articoli non essenziali in Quebec”, ha detto in una nota l’analista di Desjardins Chris Li.

Il rivenditore ha dichiarato di aver guadagnato $ 173,9 milioni o 56 centesimi per azione diluita per il trimestre terminato il 31 gennaio, in calo rispetto a un profitto di $ 178,7 milioni o 57 centesimi per azione diluita un anno prima.

Le vendite nel periodo di 13 settimane sono state pari a $ 1,10 miliardi, rispetto a quasi $ 1,07 miliardi. Escludendo i negozi temporaneamente chiusi, le vendite dei negozi comparabili per il trimestre sono diminuite dello 0,2% rispetto all’anno precedente.

Nel frattempo, i risultati dell’intero anno di Dollarama hanno mostrato una crescita positiva, con un aumento delle vendite del 6,3% a 4,03 milioni di dollari nell’anno fiscale 2021.

“Abbiamo ottenuto solidi risultati in un anno davvero senza precedenti, che ha riconfermato la resilienza del nostro modello di business e la rilevanza della nostra offerta per i canadesi di tutti i ceti sociali”, ha detto Rossy in una nota.

Come altri rivenditori, Dollarama ha dovuto affrontare costi crescenti associati alla salute e ai servizi igienico-sanitari per la sua forza lavoro. Per l’ultimo anno fiscale, Dollarama ha investito $ 84 milioni in misure relative a COVID, ha detto Rossy.

A gennaio, il comitato per la sicurezza sul lavoro del Quebec ha emesso 11 multe a nove sedi Dollarama per non aver rispettato le linee guida sanitarie provinciali. Le multe sono arrivate dopo che i lavoratori di Dollarama hanno protestato l’anno scorso per quelle che hanno descritto come misure sanitarie inadeguate presso le strutture dell’azienda.

#Dollarama #ancora #rialzista #sullespansione #poiché #profitti #scivolano #mezzo #alla #pandemia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *