“È stato incredibile”: il corridore a piedi nudi fa mezza maratona sul lago ghiacciato del Quebec

Visualizzazioni: 58
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 53 Secondo

Mentre Karim El Hayani si è precipitato verso il traguardo, completando la distanza di mezza maratona di 21,1 chilometri in poco meno di un’ora e 38 minuti, i suoi piedi pieni di vesciche erano congelati e screpolati.

Nel tentativo di battere un Guinness World Record, El Hayani ha percorso l’intera corsa a piedi nudi sul Lac Beauport, a circa 25 chilometri a nord-ovest di Quebec City, con un tempo di -15 C il 3 marzo.

“E ‘stato incredibile”, ha detto il 27enne. “È stata una bella sensazione vedere ripagare tutto il lavoro e l’allenamento dell’inverno”.

El Hayani è cresciuto in Spagna, prima di trasferirsi nel clima desertico dell’Arizona, per poi trasferirsi a Bromont nelle Eastern Townships, a circa 88 km a sud-ovest di Montreal, pochi anni fa.

Corsa a piedi nudi indipendentemente dalle temperature

Ha passato la maggior parte della sua vita a correre a piedi nudi, in pantaloncini corti, con il caldo, ma la neve e il ghiaccio sono ancora relativamente nuovi per lui.

“È molto diverso, soprattutto per me, che non sono abituato al freddo”.

Ha lavorato sulla sua tecnica in modo che i suoi piedi non indugiassero sul lago, che in inverno funge da pista di pattinaggio.

Tutto considerato, El Hayani ha detto che pensava che i suoi piedi sarebbero stati in condizioni peggiori di quanto non fossero dopo la corsa.

“Penso che farlo velocemente e mantenere il mio corpo caldo mi ha aiutato molto.”

El Hayani si è persino tolto la maglietta per lo sprint finale.

“Amo una sfida”, ha detto.

GUARDA: Com’è correre a piedi nudi sul ghiaccio? Guarda come ha fatto Karim El Hayani:

Il corridore di distanza Karim El Hayani aveva bisogno di una sfida per superare la pandemia. L’ha trovato in un Guinness World Record. 3:53

L’appassionato corridore di distanza ha detto che originariamente aveva pianificato di affrontare il record del mondo il prossimo anno, ma si è adattato alle circostanze più rapidamente del previsto.

Tuttavia, quando ha iniziato a correre sul ghiaccio, è riuscito a cavarsela solo circa 10 minuti prima di doversi fermare. Ha detto che la parte più difficile è stata prendere un ritmo sicuro sulla superficie scivolosa.

Ma quel giorno, è stato motivato da una piccola folla di sostenitori.

Il suo tempo? Un’ora, 37 minuti e 54 secondi.

“Ero molto felice. Molto, molto, molto felice.”

Il record da Guinness

Il record attuale di Guinness per la mezza maratona più veloce a piedi nudi su neve o ghiaccio è stato stabilito nel 2007 dall’olandese Wim Hof, con un tempo di due ore, 16 minuti e 34 secondi.

La corsa di El Hayani è stata filmata e pubblicata sulle pagine dei social media di La Clinique du Coureur, una clinica di corsa internazionale con sede a Lac-Beauport, in modo che El Hayani possa dimostrare di essere stato lui a correre.

El Hayani spera di ricevere notizie dall’organizzazione Guinness entro la fine dell’anno.

Un altro corridore, il norvegese Jonas Felde Savaldrud, ha recentemente percorso la distanza in poco meno di un’ora e 45 minuti ed è anche in attesa di notizie dalla Guinness.

El Hayani ha detto che gli inverni del Quebec possono essere lunghi e difficili se le persone non trovano il modo per rimanere attivi e godersi la vita all’aria aperta. Era tornato a correre a piedi nudi fuori solo due giorni dopo la sua mezza maratona sul Lac Beauport.

#stato #incredibile #corridore #piedi #nudi #mezza #maratona #sul #lago #ghiacciato #del #Quebec

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *