Ecco cosa devi sapere sui problemi di prenotazione del vaccino COVID-19 di BC

Visualizzazioni: 34
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 18 Secondo

Se prima non ci riesci, riprova, ma sappi che ci sarà anche molto tempo nel corso della settimana.

Questo è il messaggio del governo della BC dopo il primo giorno in cui le persone possono prenotare le proprie vaccinazioni si è conclusa con l’iscrizione di solo centinaia di persone nell’area di Vancouver.

“Dobbiamo anche fare di meglio”, ha detto lunedì il ministro della Salute Adrian Dix, riconoscendo i grandi problemi tecnici che hanno assediato la Vancouver Coastal Health, l’autorità sanitaria dell’area di Vancouver.

Solo 369 prenotazioni sono state effettuate a Vancouver Coastal, e i funzionari si sono impegnati a collaborare con l’autorità sanitaria per riportare quelle prenotazioni “in pista”.

Ecco cosa sappiamo finora.

5 autorità sanitarie, 5 risultati

Come la maggior parte della pandemia, i problemi logistici specifici della prenotazione dei vaccini sono stati suddivisi nelle cinque autorità sanitarie di BC: Fraser, Coastal, Interior, Northern e Vancouver Island.

La provincia ha chiesto alle persone di chiamare questa settimana solo per prenotare appuntamenti per le persone di età pari o superiore a 90 anni per la maggior parte della provincia, sebbene le persone di età pari o superiore a 80 anni possano prenotare nella Sunshine Coast e nel corridoio Sea-to-Sky ora e ovunque nella Northern Health a partire da mercoledì – insieme alle popolazioni indigene di età superiore ai 65 anni.

Entro la fine di lunedì, Fraser Health è stata in grado di prenotare appuntamenti per 8.772 persone o circa la metà delle persone con più di 90 anni nella regione. (È possibile che siano state prenotate anche persone con meno di 90 anni).

La Northern Health è stata anche in grado di prenotare un numero equivalente alla metà della sua popolazione di oltre 90 anni, mentre l’isola e l’interno erano intorno al 25%. Ciò indica che nella maggior parte della provincia, molte persone che erano idonee a prenotare appuntamenti questa settimana sono riuscite a farlo lunedì.

Ma in Coastal Health, il numero era inferiore al 4% – solo 369 prenotazioni in totale.

Solo Fraser Health aveva un sistema di prenotazione online disponibile – L’ufficiale sanitario provinciale Dr. Bonnie Henry ha detto che erano l’unico “sistema abbastanza robusto da gestirlo in questo momento” – ma la provincia promette che un sistema online sarà operativo per tutte le persone entro aprile 12.

Le persone sono fotografate lunedì in un centro di vaccinazione COVID-19 nel Surrey, BC. Lunedì sono state effettuate 369 prenotazioni attraverso la Vancouver Coastal Health per le vaccinazioni COVID-19, mentre il numero è stato pari a 8.772 per le altre autorità sanitarie della provincia. (Ben Nelms / CBC)

Che cosa è andato storto?

Il governo provinciale ha detto che è stato firmato un contratto con Telus per i call center.

La scorsa settimana, CBC News ha chiesto quante persone erano presenti in ogni call center, come erano configurate e quante persone erano attrezzate per rispondere ogni giorno. Il ministero della Salute non ha risposto.

Anche il ministero della Salute non ha risposto alla richiesta di vedere i call center.

Il governo della BC ha affermato che lunedì i problemi tecnici derivanti dagli elevati volumi di chiamate sono stati la causa dei problemi.

Martedì nella legislatura della BC, Dix ha detto che Coastal Health non aveva un piano di riserva in atto, mentre le altre autorità sanitarie l’hanno fatto.

E ha detto che Telus avrebbe dovuto affrontare delle conseguenze se non fossero stati in grado di risolvere rapidamente la situazione.

“Sono nel business dei call center. Hanno la responsabilità di mantenere i contratti che hanno firmato”, ha detto Dix.

Martedì pomeriggio, l’amministratore delegato di Telus Darren Entwistle ha rilasciato una dichiarazione che non ha spiegato perché c’erano problemi.

“Siamo incredibilmente dispiaciuti per le frustrazioni che hanno vissuto i colombiani britannici”, ha detto. Entwistle ha promesso a Telus di avere più di 250 agenti che rispondono alle chiamate entro martedì pomeriggio.

“Possiamo e faremo di meglio e stiamo lavorando diligentemente per rimediare”, ha scritto.

#Ecco #cosa #devi #sapere #sui #problemi #prenotazione #del #vaccino #COVID19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *