Embiid dei 76ers, Simmons escluso per NBA All-Star Game a causa dei protocolli COVID-19

Visualizzazioni: 18
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 3 Secondo

I compagni di squadra dei Philadelphia 76ers Joel Embiid e Ben Simmons sono stati esclusi dall’NBA All-Star Game di domenica dopo essere stati segnalati dal tracciamento dei contatti del coronavirus, uno sviluppo che ha spinto alcuni giocatori a chiedersi nuovamente perché la mostra si stesse svolgendo durante una pandemia.

I 76ers e l’NBA hanno appreso della situazione con Embiid e Simmons – derivava da un taglio di capelli – sabato sera e hanno preso la decisione che nessuno dei due avrebbe potuto giocare domenica mattina, circa nove ore prima della soffiata programmata.

La partita di Atlanta procede come da programma.

“È solo un momento sfortunato nel mondo in cui la nostra salute e sicurezza dovrebbero essere al primo posto”, ha detto domenica da Atlanta l’All-Star Paul George dei Los Angeles Clippers. “Personalmente non ero d’accordo con il gioco ma, sai, è quello che è.”

Una persona a conoscenza della situazione ha detto all’Associated Press che Embiid e Simmons sono risultati entrambi negativi al COVID-19 e che il loro barbiere è risultato positivo. Entrambi hanno visto il barbiere uno o due giorni prima prima di volare ad Atlanta, ha detto la persona che ha parlato con l’AP domenica a condizione di anonimato perché quei dettagli non sono stati rilasciati pubblicamente.

“E ‘un po’ incasinato”, ha detto Washington All-Star Bradley Beal. “È un peccato.”

Embiid sarebbe stato un antipasto per il Team Durant, che sarà allenato da Doc Rivers di Philadelphia. Simmons sarebbe stato una riserva per il Team LeBron. Zion Williamson di New Orleans inizierà al posto di Embiid, ha detto l’NBA, ed entrambe le squadre avranno 11 giocatori nei roster attivi invece dei soliti 12.

Embiid e Simmons sono ad Atlanta, anche se non è stato immediatamente chiaro se avrebbero dovuto rimanere lì e mettere in quarantena o se potevano andarsene e riprendere la loro vacanza All-Star altrove.

“Direi che non sembra eccezionale”, ha detto Rivers domenica mattina, quando gli è stato chiesto della situazione prima che venisse presa la decisione finale sullo stato di Embiid e Simmons.

TRIBUNALI DEL NORD | Il commissario CEBL Mike Morreale discute il futuro del campionato:

Vivek Jacob, Jevohn Shepherd e Meghan McPeak sono tornati per un altro episodio di North Courts. Questa settimana sono raggiunti dal CEO e Commissario CEBL Mike Morreale per parlare della costruzione di un vero campionato di basket canadese e di come può cambiare il futuro del basket in Canada. 14:10

Non è un bell’aspetto in alcun modo.

Un certo numero di giocatori – tra cui il capitano dell’All-Star LeBron James dei Los Angeles Lakers – si è chiesto apertamente nelle ultime settimane perché si stesse giocando la partita. La lega e la National Basketball Players Association hanno portato avanti i piani per il gioco, che renderà omaggio alle istituzioni storicamente nere e genererà almeno $ 3 milioni per i fondi delle borse di studio che aiutano gli studenti neri.

“Durante questa pandemia, abbiamo cercato di trovare il giusto equilibrio tra la salute e la sicurezza dei nostri giocatori, la comunità coinvolta nella produzione di pallacanestro NBA e, naturalmente, i nostri fan, insieme agli interessi economici della nostra comunità”, Il Commissario NBA Adam Silver ha detto sabato nel suo discorso annuale All-Star. “Aggiungete a questo questioni di giustizia sociale. … Ancora una volta, riteniamo di aver trovato l’equilibrio appropriato qui, cercando gli interessi di tutte le persone coinvolte”.

L’accordo di contrattazione collettiva tra la lega ei suoi giocatori stabilisce anche che la partita sia giocata e Silver ha detto più volte nelle ultime settimane che milioni di fan in tutto il mondo vogliono vedere la partita accadere.

“Non voglio dire che non avevamo scelta, ma è nel nostro CBA e il nostro CBA dice che ci deve essere un All-Star Game ogni anno”, ha detto Beal. “C’è un sacco di linguaggio lì dentro che può diventare brutto se non siamo necessariamente scesi e portati a termine con l’All-Star Game. Ci sono ancora ragazzi riservati, ne sono sicuro. Sono ancora riservato su esso. “

Ci sono state partite di NBA 31 in questa stagione posticipate perché almeno una squadra non avrebbe avuto abbastanza giocatori idonei a giocare a causa di motivi legati ai virus, inclusi test positivi e situazioni di tracciamento dei contatti.

Nei casi passati in cui il tracciamento dei contatti ha rilevato un problema che è stato infine confermato come un caso positivo, i giocatori in genere dovevano sedersi per una settimana. Ciò significa che Embiid e Simmons potrebbero potenzialmente perdere almeno due partite; Filadelfia, che ha il miglior record nella Eastern Conference, apre il suo secondo tempo con le partite a Chicago giovedì e a Washington venerdì.

Nessun altro All-Stars o membro dello staff tecnico dei 76ers ad Atlanta è stato colpito, perché “non è stato esposto all’individuo a Philadelphia”, ha detto l’NBA.

#Embiid #dei #76ers #Simmons #escluso #NBA #AllStar #Game #causa #dei #protocolli #COVID19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *