Erin O’Toole dice che i conservatori devono cambiare o rischiare di perdere di nuovo contro Trudeau

Visualizzazioni: 10
0 0
Tempo per leggere:6 Minuto, 23 Secondo

Nel suo primo importante discorso da quando ha vinto la corsa alla leadership del partito lo scorso anno, il leader conservatore Erin O’Toole ha detto oggi che il partito deve fare appello a più elettori o rischiare di perdere più elezioni.

Durante un discorso di 30 minuti ai delegati del partito riuniti per una convenzione politica di tre giorni, O’Toole ha detto che il primo ministro Justin Trudeau continua a godere del sostegno nonostante una serie di scandali e una risposta confusa alla pandemia COVID-19 perché troppi canadesi donano sento di avere una casa nel partito conservatore.

“Abbiamo perso due elezioni in cinque anni e mezzo. In quel periodo, abbiamo avuto quattro leader. Dobbiamo presentare nuove idee, non fare le stesse argomentazioni sperando che forse questa volta più canadesi arriveranno alla nostra posizione”, O ‘Ha detto Toole.

“Non riusciremo mai a conquistare i canadesi solo facendo affidamento su Justin Trudeau per continuare a deludere. I suoi scandali, per quanto oltraggiosi sono spesso, non saranno mai abbastanza per sconfiggerlo”.

O’Toole ha detto che il partito sarà relegato ai banchi dell’opposizione a tempo indefinito se continuerà a ottenere vittorie sbilenche nel Canada occidentale e nelle aree rurali, pur con prestazioni inferiori nelle grandi città del paese.

O’Toole, nato a Montreal, Bowmanville, cresciuto in Ontario, ha detto che i conservatori devono abbracciare politiche che si rivolgono agli elettori suburbani che hanno abbandonato il partito dalle elezioni del 2011 che hanno dato all’ex primo ministro Stephen Harper un governo di maggioranza.

‘Daremo a Justin Trudeau la battaglia della sua vita’

Per fare ciò, ha detto O’Toole, i conservatori devono liberarsi della loro immagine di partito ostile all’ambiente e agli interessi dei lavoratori, pur rimanendo fedeli ai loro principi fondamentali di governo più piccolo e tasse più basse.

“Daremo a Justin Trudeau la battaglia della sua vita. Perché c’è una cosa che i liberali temono più di ogni altra: un partito conservatore con il coraggio di crescere, essere audace e cambiare. E questo è il partito conservatore che molti canadesi sono in attesa di “, ha detto O’Toole.

O’Toole ha detto che il partito deve fare di più che cambiare le sue posizioni politiche: deve anche fare tutto il possibile per accogliere i canadesi di ogni estrazione etica e razziale, e membri della comunità LGBTQ, nell’ovile.

“Vogliono essere in grado di mostrare i nostri cartelli da prato con orgoglio alle prossime elezioni e inviare il messaggio chiaro che tutti sono i benvenuti nel nostro movimento”, ha detto O’Toole degli elettori di mentalità conservatrice che a volte sono riluttanti a identificarsi pubblicamente con il partito . “Dobbiamo essere una festa per tutto il Canada”.

Il leader conservatore Erin O’Toole tiene una conferenza stampa a Parliament Hill a Ottawa martedì 9 marzo 2021. (Sean Kilpatrick / Canadian Press)

O’Toole ha detto che se i membri del partito vogliono seriamente vincere, devono abbracciare il cambiamento, anche se va contro l’ortodossia del partito. Nel corso del suo discorso di 16 pagine, O’Toole ha usato la parola “cambiamento” 12 volte in inglese.

Ha detto che i conservatori devono fare un appello diretto in particolare ai lavoratori sindacali del settore privato, perché i nuovi democratici “non si battono per i canadesi che lavorano e le loro famiglie”.

‘Il Canada è a un bivio’

Sebbene non stia abbracciando alcuni degli elementi di grande valore che i liberali hanno fluttuato finora, come un piano nazionale di assistenza all’infanzia e la farmacia, O’Toole ha detto che i conservatori devono presentare un piano di recupero COVID-19 praticabile che stimolerà le piccole imprese alle prese con le perdite dopo un anno di blocchi.

Ha detto che i programmi di soccorso COVID-19 devono essere ridotti solo quando è prudente farlo – e un ritorno a bilanci equilibrati non dovrebbe essere affrettato.

“Il Canada è a un bivio. I due percorsi davanti a noi non potrebbero essere più diversi”, ha detto O’Toole.

“Si virerà verso l’ignoto, con arresti più rischiosi e cambiamenti non finanziati, sconosciuti e non testati che lasceranno indietro milioni di canadesi. Questo è il percorso dell’economia” reinventata “di Trudeau”.

Ha detto che il partito deve spingere per maggiori finanziamenti per combattere la malattia mentale, un problema aggravato da una pandemia che ha tenuto molte persone isolate e sole.

O’Toole ha detto che un governo da lui guidato introdurrà un “piano d’azione per la salute mentale” che trasferirà più denaro alle province per espandere la copertura. Ha anche promesso di affrontare una crisi di overdose da oppioidi che, in alcune parti del paese, ha causato molte più vite l’anno scorso rispetto alla pandemia.

O’Toole ha anche detto che non vuole che i candidati conservatori vengano bollati come “negazionisti del cambiamento climatico” nella prossima campagna elettorale.

Il suo discorso era leggero sui dettagli. “A coloro che si aspettavano un momento drammatico, temo che rimarrai deluso”, ha detto O’Toole. Ma ha promesso di presentare un piano completo per ridurre le emissioni di gas serra prima delle prossime elezioni.

O’Toole ha promesso di abolire la tassa sul carbonio per i consumatori, ma ha promesso di perseguire un regime di tariffazione del carbonio per far pagare le emissioni ai grandi inquinatori.

‘Il dibattito è finito’

La proposta di carbon pricing è stata un punto di contesa nella corsa alla leadership; Il principale avversario principale di O’Toole, Peter MacKay, lo ha punito chiamandolo “Erin Trudeau”. Ma oggi, O’Toole ha detto che il partito non può permettersi di apparire passivo di fronte alla minaccia climatica.

“Non possiamo ignorare la realtà del cambiamento climatico. Il dibattito è finito”, ha detto, aggiungendo che i Tories devono “reclamare con coraggio l’ambiente come un’area in cui i conservatori sono leader”.

Ha detto che il rischio di fallimento è troppo grande perché più tempo con Trudeau al timone porterà a un calo delle fortune del Canada, aggiungendo che l’attuale primo ministro ha già una lunga “lista di incompetenza”.

Ha detto che il governo federale ha sbagliato la risposta del Canada COVID-19. Il Canada, il paese che ha inventato l’insulina, ora dipende dai produttori di vaccini all’estero per la fornitura, ha detto. Una nazione che ha costruito una ferrovia che attraversa il paese attraverso le Montagne Rocciose, ha detto O’Toole, “non sembra riuscire a costruire oleodotti da nessuna parte”.

Un tempo orgoglioso difensore dei diritti umani in tutto il mondo, il Canada è ora guidato da un uomo che “non si sarebbe presentato per un voto che riconoscesse il genocidio contro la minoranza uigura in Cina”, ha detto O’Toole.

“Questo è quello che siamo diventati sotto Justin Trudeau. Ma questo non è quello che siamo. Il Canada potrebbe essere in ritardo in questa crisi, ma saremo di nuovo in testa”, ha detto O’Toole.

“Freddo e calcolato”

In un messaggio registrato ai delegati, Fred DeLorey, il responsabile della campagna nazionale, ha detto che il partito deve espandere la sua portata se vuole rovesciare Trudeau.

“Il fatto è che penso che le elezioni stiano arrivando molto, molto presto”, ha detto. “Justin Trudeau ei liberali sono concentrati su una cosa: trovare un modo per innescare un’elezione. Ogni decisione che hanno preso si concentra sulla prossima campagna”.

Il leader conservatore Erin O’Toole cammina con il suo capo del personale Tausha Michaud, a destra, e il responsabile della campagna Fred DeLorey, a sinistra, a Ottawa. (Adrian Wyld / Stampa canadese)

Ha detto che O’Toole dovrà affrontare un avversario politico “freddo e calcolato” sotto forma di Trudeau. Sebbene “terribili nel governare”, i liberali sono formidabili attivisti, ha detto DeLorey.

Ha detto che il partito deve ruotare per fare appello agli elettori insoddisfatti, far crescere la base “e guadagnarsi la fiducia degli elettori che non hanno mai votato per noi prima”.

#Erin #OToole #dice #che #conservatori #devono #cambiare #rischiare #perdere #nuovo #contro #Trudeau

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *