I ballerini canadesi Piper Gilles e Paul Poirier guadagnano la 1a medaglia mondiale con il bronzo

Visualizzazioni: 12
0 0
Tempo per leggere:7 Minuto, 50 Secondo

Un anno dopo che COVID-19 cancellò i campionati mondiali di pattinaggio di figura a Montreal, Piper Gilles e Paul Poirier salirono finalmente sul podio della medaglia.

I canadesi hanno conquistato il bronzo nella danza sul ghiaccio sabato per la loro prima medaglia in otto trasferte ai campionati del mondo.

  • Quello spettacolo di pattinaggio di figura sarà in diretta sul canale YouTube di CBC Sports dopo ogni breve programma # stockholm2021. Unisciti ai padroni di casa Dylan Moscovitch e Asher Hill, oltre a ospiti speciali mentre reagiscono e fornisci informazioni su tutta l’azione dei mondi

“Sono a corto di parole”, ha detto Poirier. “È passato molto tempo per noi, siamo rimasti un po ‘bloccati tra il sesto e l’ottavo posto [place] per molto tempo, essenzialmente dal 2014, quindi penso che solo la frustrazione repressa di così tanti anni, essere in grado di ottenere questo risultato sia un sollievo così piacevole “.

Gilles e Poirier di Toronto, di Unionville, Ontario, hanno ottenuto un record personale di 214,35 e hanno pattinato con “Both Sides Now” della cantante canadese Joni Mitchell, musica che avevano scelto appositamente per esibirsi per il pubblico di Montreal ai campionati del mondo dello scorso anno. Quei mondi non sono mai accaduti, cancellati da COVID-19.

GUARDA | Gilles e Poirier raggiungono il podio della danza sul ghiaccio per la prima volta ai mondiali:

Piper Gilles e Paul Poirier del Canada hanno conquistato la medaglia di bronzo del campionato mondiale di danza sul ghiaccio a Stoccolma, in Svezia sabato, segnando un totale di 214,35 punti. 8:33

Invece, hanno pattinato sabato di fronte a un’arena completamente vuota a Stoccolma, la pandemia che vietava qualsiasi partecipazione di fan. Il pattinatore canadese di singolare maschile Keegan Messing, che è arrivato sesto nel suo evento all’inizio della giornata, si trovava nella ciotola superiore della pista sventolando una massiccia bandiera canadese.

“Penso che siamo assolutamente entusiasti di quello che abbiamo fatto oggi, avendo una stagione pazza”, ha detto Gilles. “Sono così orgoglioso che siamo andati avanti e non abbiamo lasciato che l’incertezza di tutto si intromettesse. Penso che stiamo prosperando grazie all’incertezza di tutto perché conosciamo le capacità che abbiamo e adoriamo di esibirsi e pattinare e penso che oggi sia uscito sul ghiaccio “.

I canadesi stavano pattinando per la prima volta in un evento dal vivo in più di un anno, poiché i protocolli di salute e sicurezza hanno costretto la cancellazione di Skate Canada International e dei campionati nazionali, oltre a limitare qualsiasi viaggio all’estero. I campionati del mondo sono un importante evento di qualificazione olimpica, quindi i canadesi non hanno esitato a recarsi a Stoccolma per competere.

La Russia ha completato la sua corsa medaglia quando Victoria Sinitsina e Nikita Katsalapov hanno vinto l’oro nella danza sul ghiaccio.

GUARDA | Victoria Sinitsina e Nikita Katsalapov della Russia hanno conquistato l’oro nella danza sul ghiaccio:

Victoria Sinitsina e Nikita Katsalapov della Russia hanno conquistato la medaglia d’oro sabato nella danza sul ghiaccio ai campionati del mondo di Stoccolma, in Svezia, segnando 221,17. 8:39

L’americano Nathan Chen, nel frattempo, ha organizzato uno spettacolo sabato che lo ha portato nella compagnia dei migliori della storia a livello mondiale.

Diventando il primo americano dopo Scott Hamilton a vincere il terzo titolo maschile consecutivo ai campionati mondiali di pattinaggio di figura, il ventunenne Chen ha anche superato il due volte campione olimpico giapponese Yuzuru Hanyu. E Chen crede di essere stato – e di poter essere – anche migliore.

GUARDA | Chen fa 3 titoli mondiali consecutivi:

Nathen Chen degli Stati Uniti ha conquistato in modo convincente il suo terzo titolo mondiale di pattinaggio di figura in carriera con un punteggio totale di 320,88 dopo il suo pattinaggio libero sabato a Stoccolma, in Svezia. 7:51

“Non direi che questo è il mio miglior programma gratuito di sempre”, ha detto. “Ma è uno che ricorderò sicuramente per sempre e apprezzerò, essere in grado di pattinare in quel modo e pattinare questo pezzo qui ai mondi.”

Il 6 ° posto garantito di Messing Il Canada avrà due posti maschili alle Olimpiadi di Pechino. Spera che vadano da lui e dal buon amico Nam Nguyen, a cui Messing è stato attribuito per averlo aiutato a superare queste montagne russe negli ultimi 12 mesi.

Mentre aspettava i suoi spartiti, Messing ha detto alla telecamera: “Voglio solo dire grazie Nam, sei stato lì per tutto il viaggio attraverso questo programma. L’abbiamo fatto insieme. L’abbiamo fatto. Ti voglio bene amico”.

GUARDA | Messing piazza il miglior 6 ° posto personale ai mondi:

Keegan Messing del Canada ha pattinato fino al sesto posto sabato dopo il suo programma libero ai campionati mondiali di pattinaggio di figura a Stoccolma, in Svezia. 8:05

Chen è stato dinamico nel superare facilmente il vincitore del programma corto Hanyu e si è dichiarato l’uomo da battere alle Olimpiadi di Pechino del prossimo anno. Hanyu ha lottato duramente sabato ed è caduto al terzo posto dietro al connazionale di 17 anni Yuma Kagiyama, che ha vinto l’argento nei suoi primi mondi senior.

“Il fatto di poter essere qui a questo campionato del mondo dopo questo anno senza precedenti, è incredibile. Sono euforico in questo momento”, ha detto Chen. “Ho solo cercato di ricordare a me stesso di divertirmi a stare qui. Non so quanti altri campionati del mondo potrò partecipare. In questo modo, sono stato in grado di essere molto più calmo”.

Nessuno ha avuto la maestria nel salto di Chen. La sua reputazione di “Quad King” è ben fondata e ha ottenuto i suoi cinque salti a quattro rotazioni con quella che l’analista della NBC Johnny Weir ha definito “magia tecnica”. Ma c’era di più: un’intensità, persino una ferocia, come se Chen stesse conquistando ogni quadrupla piuttosto che semplicemente completandola. Inoltre, un equilibrio tra abilità artistica e tecnica che è migliorato dal 2017, quando Chen ha vinto il suo primo dei cinque titoli statunitensi consecutivi.

Anche lo sguardo sul suo viso alla conclusione del suo pattinaggio libero era intensamente concentrato piuttosto che celebrativo.

GUARDA | That Figure Skating Show riassume il programma libero del campionato del mondo maschile

Quello spettacolo di pattinaggio di figura riassume la libera maschile ai mondi, dove l’americano si è ripreso per superare il rivale giapponese Yuzuru Hanyu per la vittoria. 10:28

Inoltre, Chen ha dovuto attendere la performance di Hanyu, che per la star giapponese è stata piuttosto pedonale. Ha aperto su due salti, ha avuto atterraggi sciatti su altri e sembrava sapere che non era abbastanza quando ha scosso la testa prima di prendere un inchino e lasciare il ghiaccio.

Hanyu lotta con forza

Hanyu, la cui abilità artistica non ha eguali tra gli uomini di oggi, potrebbe non essere stato al suo meglio fisicamente.

“Entrando in questa competizione ho lavorato molto sul mio quad axel e quindi ho lavorato troppo sul mio corpo”, ha detto. “Quindi è importante che il mio corpo stia bene. Voglio tornare a praticarlo di nuovo. Voglio essere la prima persona in assoluto ad atterrarlo in modo pulito in una competizione ufficiale”.

Non succederà per un po ‘con i grandi eventi di una stagione troncata conclusi. È possibile che Chen e Hanyu non si affrontino di nuovo fino alla finale del Gran Premio di dicembre, o forse anche fino alle Olimpiadi.

Kagiyama non poteva stare fermo in attesa dei suoi voti dopo un record personale di 11 punti in cui ha ottenuto tre quad e, nonostante un paio di bob, è stato un solido secondo per Chen nel pattino libero. Kagiyama saltò e corse al suo posto nella zona del bacio e del pianto, poi si sedette e praticamente ballò sul suo posto mentre l’entità del suo successo colpiva il segno.

“Quando torno in Giappone, voglio allenarmi di più perché oggi ho visto così tante cose su cui devo lavorare”, ha detto. “Quindi con quel take away voglio tornare immediatamente sul ghiaccio.”

Hamilton ha vinto quattro mondi consecutivi dal 1981 al 1984. Da allora, altri tre (il canadese Kurt Browning e Patrick Chan, il russo Alexei Yagudin) hanno ottenuto tre di fila.

Chen non ha perso una competizione dalle Olimpiadi del 2018, quando forse il peggior programma breve della sua carriera lo ha condannato. Si è ripreso con uno spettacolare pattino libero per salire dal 17 ° al quinto posto.

Da allora è stato impareggiabile, vincendo ai mondiali, nazionali, Skate Americas e Grand Prix Finals. E i quad continuano ad arrivare, anche se ha ridacchiato quando Hanyu ha menzionato un quad axel a 4 1-2 giri.

“Non vedo l’ora che arrivi la prossima stagione e quello che tutti gli altri porteranno in tavola”, ha detto Chen, “e sfidando me stesso a essere il migliore possibile”.

Nella danza, Sinitsina e Katsalapov sono scivolati nella danza libera per vincere il loro primo titolo mondiale con quasi sette punti sugli americani Madison Hubbell e Zach Donohue. I russi sono stati secondi due anni fa dai francesi Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron, che hanno saltato questo evento.

“Sono così felice, davvero, non so cosa posso dire in questo momento. Voglio solo sorridere e piangere”, ha detto Sinitsina.

“L’unica cosa che manca è il pubblico”, ha aggiunto Katsalapov.

Hubbell e Donohue, tre volte campioni statunitensi e proprietari di due precedenti medaglie mondiali, hanno anche stabilito i record personali nella danza libera (128,66) e nella generale (214,71). Ma questo è stato l’anno della Russia, tranne che per l’evento maschile.

#ballerini #canadesi #Piper #Gilles #Paul #Poirier #guadagnano #medaglia #mondiale #con #bronzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *