I gruppi sportivi chiedono l’aiuto del governo per far tornare a giocare i canadesi

Visualizzazioni: 2
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 13 Secondo

Canada Soccer, Curling Canada, Hockey Canada, Rugby Canada, Skate Canada e Tennis Canada hanno unito le forze per chiedere al governo federale un programma di recupero sportivo da 75 milioni di dollari per sostenere iniziative locali e di base per tutti gli sport che si stanno riprendendo dalla pandemia.

“Una partnership tra il governo del Canada e NSO idonei [national sports organizations] garantirà che i programmi di sviluppo sportivo di base che le nostre organizzazioni operano possano essere sostenuti quando sarà consentito il ritorno allo sport in sicurezza “, ha affermato la coalizione in una nota.

“Senza il sostegno federale, questi programmi affrontano prospettive cupe”.

Con il budget federale fissato per il 19 aprile, gli organi di governo sperano in notizie positive, sebbene molte mani siano state estese a causa delle devastazioni del COVID-19.

“Crediamo che ci stiano ascoltando”, ha detto Peter Montopoli, segretario generale della Canadian Soccer Association.

Montopoli afferma che il denaro sarebbe stato utilizzato “per lo sviluppo dello sport per garantire che continuiamo a investire nello sport a livello comunitario”.

GUARDA | Golf Canada capitalizza su un notevole aumento nello sport:

Il Golf Canada sta capitalizzando un notevole interesse per lo sport mentre vede un successo parallelo nei tour professionistici. 5:18

Il CEO di Rugby Canada Allen Vansen fa eco che l’attenzione sarà concentrata sul calcio di base.

“Si tratta davvero di come possiamo riattivare lo sport in Canada”, ha detto. “Non si tratta necessariamente di supportare le attività della nostra squadra nazionale o eventi di quella natura. Faremo quello che dobbiamo fare per far funzionare quei programmi.

“Si tratta davvero di far tornare i nostri partecipanti registrati a giocare e di convincere sempre più canadesi a praticare sport e di nuovo attivi nello sport. E penso che come società e certamente come organizzazioni sportive lo vediamo come un rischio considerevole per la società canadese che va avanti . “

Parlando per il suo sport, Montopoli afferma che le iscrizioni in tutto il paese per il calcio sono diminuite di circa l’80% nel 2020.

“Questo ha avuto un impatto significativo sul nostro sport, ma ancora più importante [on] le comunità “, ha detto.

“Fondamentalmente nessuna registrazione significa nessuna attività e nessuna attività significa nessuna programmazione”, ha aggiunto. “E stiamo cercando di invertire la tendenza. E vogliamo solo essere pronti quando il paese sarà pronto, come sport vogliamo essere pronti. Questa è l’idea alla base di questa proposta”.

Il segretario generale del Canada Soccer, Peter Montopoli, afferma che le registrazioni in tutto il paese per il calcio sono diminuite di circa l’80% nel 2020. (AFP tramite Getty Images)

Canada Soccer non sa se la nazionale maschile sarà in grado di giocare partite casalinghe. La sua prima partita casalinga di qualificazione alla Coppa del Mondo il mese scorso è stata giocata a Orlando a causa delle restrizioni legate alla pandemia.

Rimangono altre domande sul futuro, rendendo difficile pianificare in anticipo.

“È giusto dire che ci vorranno un paio d’anni per tornare come sport ai livelli che avrebbero potuto essere ben pre-COVID. E questo [proposal] ci aiuta a superare quel ponte e attraverso quel divario “, ha detto Montopoli,

L’effetto a catena della pandemia è stato avvertito dagli organi di governo fino ai club locali, ha aggiunto Montopoli, che osserva che il turismo sportivo è un’industria da 6,8 miliardi di dollari in Canada.

Club e giocatori non solo forniscono quote di iscrizione che alimentano l’organizzazione nazionale, ma stimolano le economie locali attraverso tornei e altri eventi.

“Vogliamo assicurarci che quando usciremo da COVID, ogni volta che lo sarà, quell’industria sia fiorente e ancora pronta ad andare a sostenere il nostro paese”, ha detto Montopoli.

Il CEO di Rugby Canada Allen Vansen afferma che le entrate lorde della sua organizzazione sono diminuite di circa il 50% nel 2020. (Chad Hipolito / The Canadian Press)

Montopoli ha detto che Canada Soccer ha perso $ 12 milioni a $ 14 milioni di entrate nel 2020, un calo dal 50 al 55%.

Vansen afferma che le entrate lorde di Rugby Canada sono diminuite di circa il 50% nel 2020. Le entrate lorde sono state di $ 8,7 milioni nel 2020, in calo da poco meno di $ 15 milioni nel 2019 e $ 16,5 milioni nel 2018.

I sei gruppi affermano collettivamente di aver avuto più di 100 eventi nel 2020 cancellati o “a rischio”.

I gruppi propongono che le organizzazioni sportive possano presentare domanda per finanziare lo sviluppo dello sport e programmi di partecipazione allo sport “basati sulla dimostrata perdita di entrate da eventi / operazioni annullati risalenti a marzo 2020”.

Questo programma sarebbe accessibile ad altre organizzazioni sportive nazionali, “a condizione che possano dimostrare che eventi o operazioni annullati a causa delle restrizioni di salute pubblica del COVID-19 hanno comportato una sostanziale perdita di entrate su cui si fa affidamento per finanziare la programmazione sportiva di base”.

Le sei organizzazioni in prima linea riconoscono che ognuna è diversa e ha subito un impatto diverso. Ma tutti e sei fanno affidamento principalmente su eventi, registrazione e operazioni commerciali per finanziare programmi di partecipazione sportiva.

#gruppi #sportivi #chiedono #laiuto #del #governo #tornare #giocare #canadesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *