I nazisti hanno tolto la cittadinanza tedesca alla sua famiglia, ma lei la sta riprendendo

Visualizzazioni: 21
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 6 Secondo

Ottant’anni dopo che i nonni ebrei di Carla Wainwright furono privati ​​della loro cittadinanza tedesca dal regime nazista, lei l’ha rivendicata – per se stessa e per i suoi figli.

I nonni di origine tedesca di Wainwright lasciarono il paese separatamente negli anni ’30, in fuga dalla persecuzione nazista.

Si sono conosciuti negli Stati Uniti e hanno cresciuto una famiglia, parlando raramente del loro passato tedesco.

Ma ora, la loro nipote ha attraversato un lungo processo per rivendicare la cittadinanza tedesca, che è consentita dalla legge tedesca a coloro che sono stati privati ​​della cittadinanza dai nazisti “per motivi politici, razziali o religiosi” e ai loro discendenti.

“I miei nonni erano ebrei, ed erano tedeschi”, ha detto Wainwright, che vive a Prince George, BC “Generazioni e generazioni della mia famiglia erano tedesche.

“Volevo che quel pezzo della nostra identità ci restituisse … È una parte importante di ciò che sono e dell’eredità culturale della nostra famiglia”.

Wainwright e i suoi tre figli nel nord aC hanno ottenuto la cittadinanza tedesca che è stata sottratta ai loro nonni ebrei nella Germania nazista. (Inserito da Carla Wainwright)

I nonni hanno affrontato la persecuzione

Elsbeth Heinsheimer, la nonna di Wainwright, è nata a Karlsruhe nel 1911. Voleva diventare dentista come suo padre, ha detto Wainwright, e ha lasciato la Germania nel 1935 dopo che agli studenti ebrei è stato impedito di studiare odontoiatria.

Una lontana cugina aiutò Heinsheimer a trasferirsi negli Stati Uniti, dove completò la sua formazione in odontoiatria presso l’Università della Pennsylvania. Quando Heinsheimer è stata assunta presso la Guggenheim Clinic di New York City, era l’unica dentista donna del personale.

Dopo che il regime nazista ha escluso gli ebrei tedeschi dalle università del paese, Elsbeth Heisheimer si è recata negli Stati Uniti per completare i suoi studi di odontoiatria. Nella foto in basso, terza da sinistra, ha continuato a lavorare presso la Guggenheim Clinic di New York City come unica donna del personale. (Inserito da Frances Heinsheimer Wainwright)

Il nonno di Wainwright, Hans Heinsheimer, è nato a Baden-Baden nel 1900. Ha conseguito un dottorato in diritto d’autore musicale presso l’Università di Heidelberg e ha lavorato come editore musicale a Vienna, dove ha organizzato concerti di musica contemporanea, con musica di compositori come Bella Bartok.

Hans Heinsheimer era in viaggio d’affari negli Stati Uniti nel 1938 quando gli fu detto che i funzionari nazisti avevano visitato il suo posto di lavoro con un mandato di arresto, ha detto Wainwright.

“Inutile dire che nessuno dei due è tornato in Germania fino a dopo la seconda guerra mondiale”, ha detto.

Wainwright ha detto che i suoi nonni si sono conosciuti a New York nel 1938, quando suo nonno andò a un appuntamento dal dentista alla Guggenheim Clinic e finì per chiedere al suo dentista un appuntamento. (La coppia aveva lo stesso cognome ma condivideva solo un lontano antenato, ha detto Wainwright.)

Si sono sposati nello stesso anno e sono rimasti a New York City per crescere la loro famiglia.

Elsbeth e Hans Heinsheimer, i nonni di Wainwright, il giorno del loro matrimonio a New York City nel 1938. Si incontrarono in uno studio dentistico di New York dopo essere fuggiti separatamente dalla Germania negli anni ’30 a causa della persecuzione nazista. (Inserito da Frances Heinsheimer Wainwright)

I nonni parlavano raramente del passato tedesco

Wainwright ha detto che i suoi nonni le parlavano raramente del loro legame con l’ebraismo o della loro precedente vita in Germania.

“Hanno dato ai loro figli nomi molto cristiani americani. Hanno incoraggiato i loro figli a integrarsi nella società americana”, ha detto Wainwright.

Il processo per riconquistare la cittadinanza tedesca è stato lungo, ha detto Wainwright. Ha presentato di tutto, dai vecchi passaporti dei nonni a un “manifesto di passeggeri alieni” dalla traversata transatlantica di sua nonna verso gli Stati Uniti.

Il passaporto tedesco del nonno di Wainwright degli anni ’30 presenta un’insegna nazista. (Inserito da Frances Heinsheimer Wainwright)

Alla fine della scorsa settimana, nella sua casa di Prince George, Wainwright ha aperto un’e-mail dal consolato generale tedesco a Toronto informandola che la domanda di naturalizzazione per lei e per i suoi tre figli, di età compresa tra 13 e 17 anni, era stata approvata.

La Germania ‘ci accoglie a braccia aperte’

Alla famiglia verranno presentati i certificati di cittadinanza presso il consolato tedesco a Vancouver, una volta che le restrizioni pandemiche lo consentiranno.

“È stata una specie di chiusura, sapendo cosa hanno dovuto sacrificare i miei bisnonni per venire in Nord America”, ha detto il figlio diciassettenne di Wainwright, Liam Giroux, che presto avrà un passaporto tedesco oltre a quello canadese.

Elsbeth Heisheimer, 97 anni, ha fatto visita al suo giovane nipote, Liam Giroux, poche settimane prima di morire nel 2009. (Inserito da Carla Wainwright)

“È stato molto interessante il fatto che la Germania stesse restituendo qualcosa. Ci hanno accolto a braccia aperte”.

Secondo il sito web per l’ambasciata tedesca e i consolati generali in Canada, due diverse leggi dell’era nazista privarono i tedeschi della loro cittadinanza, con la stragrande maggioranza privata del diritto di voto attraverso l’undicesimo decreto alla legge sulla cittadinanza del Reich del 1941.

“Questa legge stabiliva che gli ebrei che vivevano fuori dalla Germania non potevano essere cittadini tedeschi e colpiva principalmente gli ebrei che avevano lasciato la Germania negli anni prima o subito dopo l’inizio della seconda guerra mondiale”, il sito dice.

“Gli ex cittadini tedeschi che hanno perso la cittadinanza tedesca sotto il regime nazista per motivi politici, razzisti o religiosi ei loro discendenti possono richiedere la naturalizzazione”.

Questa opzione è disponibile dal 1949.

Il nonno di Wainwright, Hans Heinsheimer, nacque a Baden-Baden, in Germania, prima dell’ascesa al potere dei nazisti. (Inserito da Frances Heinsheimer Wainwright)

Per ascoltare l’intervista completa con Carla Wainwright, tocca l’audio qui sotto:

Lo spuntar del giorno a nord7:26I nazisti hanno tolto la cittadinanza tedesca alla sua famiglia, ma lei la sta riprendendo

I nonni ebrei di Carla Wainwright furono privati ​​della cittadinanza tedesca da una legge dell’era nazista. Ottant’anni dopo, la donna Prince George l’ha recuperata con successo per sé e per i suoi figli. 7:26

#nazisti #hanno #tolto #cittadinanza #tedesca #alla #sua #famiglia #lei #sta #riprendendo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *