I raid no-knock falliti richiedono chiamate per limitare la tattica della polizia

Visualizzazioni: 30
0 0
Tempo per leggere:7 Minuto, 54 Secondo

Le forze di polizia in tutto il Canada stanno conducendo centinaia di raid senza bussare ogni anno per eseguire mandati di perquisizione nonostante la crescente preoccupazione per il calpestio dei diritti di noleggio, un’indagine della CBC Il quinto potere ha trovato.

Questi raid, chiamati anche ingressi dinamici, coinvolgono la polizia pesantemente armata che irrompe in una casa senza preavviso. Spesso vengono utilizzate granate stordenti che esplodono a decibel da spaccare le orecchie.

  • Guarda “Quando la polizia non bussa” Il quinto potere Giovedì alle 21 su CBC-TV.

La polizia afferma che vengono utilizzati in perquisizioni ad alto rischio in cui si teme che il sospetto sia armato o possa distruggere le prove.

Il no-knock dovrebbe essere l’eccezione, secondo la common law canadese e la Carta dei diritti e delle libertà, ma Il quinto potereL’analisi dei casi giudiziari e dei dati sulla libertà di informazione mostra che sono diventati una pratica normale per alcune forze di polizia, specialmente in Ontario.

“Ecco perché avremmo dovuto prima [judicial] autorizzazione come controllo su questa condotta, che è andata fuori controllo “, ha detto l’avvocato difensore di Ottawa Mark Ertel.

In Canada, gli investigatori devono ottenere l’approvazione di un mandato di perquisizione, di solito da un giudice di pace, ma è la polizia, non i giudici, a decidere quando utilizzare un divieto di accesso.

GUARDA: Centinaia di iscrizioni senza bussare vengono condotte dalla polizia in Canada ogni anno:

Kelsie Raycroft e Sam Bahlawan dicono di essere stati “terrorizzati” dalla polizia di Ottawa la notte in cui hanno fatto irruzione nella loro casa. 1:27

È diverso da ciò che accade prevalentemente a sud del confine. La maggior parte degli stati americani richiede che un giudice approvi le iscrizioni senza bussare prima che la polizia esegua il mandato.

Dopo la morte di Breonna Taylor, il Congresso degli Stati Uniti sta ora valutando una nuova legge per vietare i mandati di non bussare. La donna del Kentucky è stata colpita dalla polizia a seguito di un raid di droga fallito lo scorso marzo.

In un recente processo, un ufficiale della polizia provinciale dell’Ontario ha testimoniato che le voci dinamiche vengono utilizzate nel 90% dei mandati di droga, mentre la polizia provinciale del Quebec afferma di condurre circa 150 di tali incursioni all’anno.

La pratica è oggetto di crescente attenzione da parte di giudici e attivisti della comunità in Canada dopo la morte di un uomo di colore di 23 anni a Ottawa.

“Disattenzione casuale” per la carta

A Ottawa, ufficiali tattici pesantemente armati vengono regolarmente impiegati nella ricerca di droghe, armi da fuoco e pedopornografia.

Lo scorso dicembre, Sam Bahlawan e sua moglie, Kelsie Raycroft, hanno celebrato l’assoluzione della figlia Tamara Bahlawan in un processo per droga in cui un raid senza colpi è stato considerato “grave cattiva condotta”.

Un giudice della Corte Superiore dell’Ontario ha riscontrato che un raid della polizia di Ottawa del 2016 contro la casa di Sam Bahlawan, a sinistra, sua moglie, Kelsie Raycroft, centro, e la loro figlia Tamara Bahlawan era una violazione dei diritti di charter. (Virginia Smart / CBC)

Il giudice della Corte superiore dell’Ontario Sally Gomery ha riscontrato che la polizia di Ottawa ha mostrato un “disprezzo casuale” per i diritti di charter e ha utilizzato questa tattica troppo spesso.

Cinque anni fa, gli investigatori credevano che Tamara Bahlawan stesse aiutando il suo ragazzo, un noto spacciatore, a nascondere la cocaina nella casa dei suoi genitori. Dopo averla vista uscire di casa, la squadra SWAT ha sfondato la porta di casa.

“Ero terrorizzato quando l’esplosione è esplosa perché era così forte ed era come un incendio”, ha detto Raycroft mentre si trovava nel suo atrio accanto a un segno nero sbiadito bruciato sul pavimento dalla granata stordente.

Raycroft, 63 anni, è un impiegato della città ed era a casa per riprendersi da un intervento chirurgico al cuore e guardare la televisione con suo marito quando la polizia è intervenuta.

La polizia non ha trovato droghe, ma ha trovato una pistola e munizioni avvolte nella plastica nascoste nel fondo di un bidone dei calzini nell’armadio di sua figlia. Non c’erano DNA o impronte digitali per collegare l’arma alla giovane donna. La famiglia dice che non sapevano che la pistola fosse lì.

“Questo accade nelle dittature … Dovrebbero fare qualche riforma nelle forze di polizia”, ​​ha detto Sam Bahlwan, 70 anni, un venditore di auto in pensione. “Questo non dovrebbe accadere a persone innocenti.”

GUARDA: Una coppia dice di essere stata “ terrorizzata ” durante il raid della polizia di Ottawa:

Carolyn Greene dell’Università di Athabasca afferma che non c’è abbastanza trasparenza su quando, dove e con che frequenza la polizia in Canada esegue i mandati di perquisizione senza annunciarsi senza bussare. 1:03

Ertel, l’avvocato della famiglia, ha detto che la polizia non limiterà questa pratica da sola e che sono necessarie leggi più severe.

“Non possiamo fare affidamento sulla polizia perché la cosa principale a cui tengono è la sicurezza degli agenti e la protezione delle prove”, ha detto Ertel. “Quanto della santità della casa siamo disposti a sacrificare?”

La Canadian Police Association afferma che gli agenti sono altamente qualificati e valutano le considerazioni sulla sicurezza pubblica, ma riconosce che gli errori si verificano.

“Ci saranno sempre incidenti in cui ci sono risultati di cui nessuno è soddisfatto, ma dobbiamo anche ricordare che nella maggior parte dei casi questi mandati vengono eseguiti senza incidenti”, ha detto il presidente del CPA Tom Stamatakis.

Insediamento senza colpi

Una causa no-knock è stata risolta in via extragiudiziale a Ottawa la stessa settimana in cui i bahlawiani hanno vinto la causa.

Da quando la polizia è entrata nella sua porta di casa cinque anni fa, Peter Schneider ha detto di soffrire di depressione, ansia e insonnia.

Schneider ha detto che la polizia lo ha fatto strisciare sul marciapiede “come un cane”, ha tenuto i suoi figli sotto tiro e ha fatto a pezzi la sua casa alla ricerca di un tesoro di armi che non esistevano.

Secondo i documenti del tribunale, l’unità delle pistole e delle bande della polizia di Ottawa si è basata sulla punta di un informatore confidenziale pagato con precedenti penali e ha sorvegliato la casa di Schneider per poche ore prima di inviare la squadra SWAT.

Si aspettavano di trovare un fucile semiautomatico, pistole, granate e taser, ma non hanno trovato nulla.

Peter Schneider è stato l’obiettivo di un errato raid senza colpi e ha citato in giudizio la polizia di Ottawa. Si sono risolti in via extragiudiziale. (Virginia Smart / CBC)

L’avvocato di Schneider, Lawrence Greenspon, ha detto che le informazioni fornite alla polizia erano “completamente imprecise” e solleva preoccupazioni circa l’affidabilità degli informatori e il lavoro scadente della polizia.

Schneider ha inizialmente citato in giudizio la città di Ottawa per $ 95.000 più le spese legali. La questione è stata risolta in via extragiudiziale a dicembre e l’esatto risarcimento è protetto da un accordo di non divulgazione.

Greenspon ha detto che è improbabile che un ufficiale sia stato ritenuto responsabile per questo raid illegale in quel momento.

“Non esiste un sistema per avvisare il [police] capo o anche il consiglio di amministrazione [officers] hanno violato i diritti di charter “.

Caduta fatale

Dal 2007, almeno tre civili e un agente di polizia sono morti senza colpi. L’Unità investigativa speciale dell’Ontario, che indaga sugli incidenti che coinvolgono la polizia e che hanno provocato lesioni gravi o morte, sta esaminando l’ultimo decesso.

Lo scorso ottobre, Anthony Aust è caduto di 12 piani dalla finestra della sua camera da letto dopo che la polizia ha fatto irruzione nell’appartamento di sua madre alla ricerca di droga e una pistola.

Sua madre, Nhora Aust, ha detto che suo figlio temeva la polizia e la prigione.

Anthony Aust, 23 anni, è morto dopo essere caduto di 12 piani dalla finestra di una camera da letto a seguito di un raid senza colpi della polizia di Ottawa nell’ottobre 2020. (Presentato dalla famiglia Aust)

Aust era fuori su cauzione in attesa di processo per traffico di esseri umani e reati di armi. Indossava un monitor GPS per caviglia durante gli arresti domiciliari.

Anche due bambini, la nonna di 94 anni e il patrigno, malato di cuore, erano a casa durante il raid mattutino.

Dalla morte di Aust, una coalizione di attivisti della comunità nera ha chiesto alla polizia di Ottawa di rivedere la loro politica no-knock.

GUARDA: Il professore dice che la polizia ha bisogno di controlli sui raid senza colpi:

Vogliono statistiche sulla frequenza delle incursioni e sul background razziale delle persone che la polizia ha arrestato in voci dinamiche, ma non hanno ancora ottenuto alcuna risposta.

La polizia di Ottawa ha rifiutato la richiesta di un colloquio, ma ha detto che si aspetta di presentare informazioni sulla questione dei mandati di non bussare alla prossima riunione del consiglio più tardi a marzo.

Carolyn Greene, che insegna giustizia penale presso l’Università Athabasca, ha detto che i no-knock sono operazioni ad alto rischio e tutte le forze di polizia dovrebbero essere trasparenti su quando, dove e perché conducono questi raid.

“Abbiamo bisogno dei dati dei servizi di polizia che descrivono per il pubblico quando utilizzano voci dinamiche. Dobbiamo conoscere le circostanze quando ritengono che sia giustificato – quindi possiamo esaminare”.

Senza questo controllo, Greene ha affermato che potrebbero esserci maggiori danni ai residenti e una perdita di fiducia della comunità nella polizia.

Guarda gli episodi completi di The Fifth Estate su CBC Gem, il servizio di streaming della CBC.

#raid #noknock #falliti #richiedono #chiamate #limitare #tattica #della #polizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *