IIHF considera di ritardare i campionati di hockey femminile a maggio

Visualizzazioni: 6
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 40 Secondo

L’inizio dei campionati mondiali di hockey femminile del mese prossimo potrebbe essere anticipato a maggio, ha detto lunedì all’Associated Press il presidente della International Ice Hockey Federation Rene Fasel.

Sebbene nulla sia stato finalizzato, Fasel ha affermato che i motivi per considerare di ritardare l’inizio del torneo sono di fornire più tempo per alleviare la pandemia di coronavirus e potenzialmente consentire ai fan di assistere alle partite.

“Cerchiamo di ritardare un po ‘perché speriamo davvero che la situazione possa essere migliore quando si farà più caldo. Stiamo lavorando ora a un rinvio”, ha detto Fasel per telefono dall’Europa. “L’abbiamo visto l’anno scorso con il virus non appena il tempo è stato più caldo, forse le restrizioni saranno diverse”.

Il torneo a 10 squadre si terrà ad Halifax e Truro, NS, dal 7 al 17 aprile, un anno dopo la cancellazione dell’evento.

In una e-mail a The AP, Hockey Canada ha rilasciato una dichiarazione dicendo che ospitare il campionato “rimane una priorità” senza rivelare se l’inizio del torneo potrebbe essere ritardato.

“Continueremo a prendere la direzione dall’IIHF mentre guarda avanti ad altri campionati primaverili per tutta la stagione 2020-21”, ha detto Hockey Canada. “Tutti i nostri partner di hockey, sedi ed eventi restano impegnati a trovare una soluzione per ospitare un campionato del mondo di successo”.

I commenti di Fasel sono arrivati ​​lo stesso giorno in cui Hockey Canada ha aperto un campo di addestramento di una settimana prima del torneo. Il campo comprende 35 giocatori e si svolgerà fino a sabato ad Halifax.

Il mese scorso, il Canada ha introdotto rigorosi protocolli COVID-19 che richiedono a coloro che viaggiano nel paese di fornire la prova di un test negativo entro 72 ore dall’arrivo, e quindi trascorrere due settimane in autoisolamento.

Campo aperto per i canadesi

La squadra di hockey femminile canadese ha aperto un campo lunedì ad Halifax, che ospita il prossimo campionato del mondo.

Hockey Canada ha invitato 35 giocatori a partecipare al campo di sette giorni chiuso al pubblico e ai media presso lo Scotiabank Centre.

Le donne si stanno allenando con restrizioni a causa della pandemia COVID-19, incluso un limite di 25 giocatori sul ghiaccio contemporaneamente.

“Continueranno a seguire rigorosi test COVID-19 secondo i protocolli di salute e sicurezza del team che sono stati dettagliati e approvati dalla Nova Scotia Public Health”, ha detto lunedì Hockey Canada in un comunicato.

Il campionato del mondo è previsto per il 7-17 aprile ad Halifax e Truro, NS, e sostituisce il torneo del 2020 annullato a causa della pandemia.

“Siamo grati ai funzionari governativi e alle autorità sanitarie della Nuova Scozia e del Canadian Sports Centre Atlantic che hanno lavorato con noi per garantire che siamo in grado di tenere questo campo in un ambiente sicuro e protetto”, ha affermato Gina Kingsbury, direttrice delle squadre nazionali femminili di Hockey Canada.

“La salute e la sicurezza rimangono le nostre priorità, e con le poche possibilità che abbiamo avuto di stare insieme come una squadra, questo campo è importante per la nostra stagione”.

Le donne hanno tenuto un campo di gennaio a Calgary, che è stato il primo raduno della squadra nazionale da marzo 2020.

#IIHF #considera #ritardare #campionati #hockey #femminile #maggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *