Il campionato mondiale di hockey femminile in Nuova Scozia è stato spinto a maggio

Visualizzazioni: 31
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 20 Secondo

L’International Ice Hockey Federation ha confermato il rinvio del campionato mondiale di hockey femminile in Nuova Scozia al 6-16 maggio.

Il torneo era originariamente previsto per il 7-17 aprile ad Halifax e Truro, ma i governi provinciale e federale devono ancora approvare l’ospitalità del torneo in mezzo alla pandemia COVID-19 e non sono state concesse esenzioni dalla quarantena.

Il campionato del mondo 2020 nelle stesse comunità è stato annullato a causa della pandemia.

I nove paesi in visita hanno tutti dichiarato che parteciperanno a un torneo di maggio, secondo l’IIHF, che sta guadagnando più soldi a causa della diminuzione delle entrate dei biglietti e dei maggiori costi di viaggio e alloggio.

“Sappiamo quanto sia importante questo evento nel calendario dell’hockey su ghiaccio femminile, soprattutto considerando che non potevamo avere un torneo la scorsa stagione e ora con le Olimpiadi all’orizzonte”, ha detto giovedì il presidente dell’IHF Rene Fasel in un comunicato.

“Le nostre federazioni nazionali membri hanno espresso preoccupazione per i costi associati alla gestione di un torneo nell’attuale contesto globale, e sono felice che siamo stati in grado di colmare il divario e garantire che il campionato del mondo femminile possa svolgersi con tutte e 10 le squadre”.

L’IIHF afferma che un numero limitato di fan potrebbe essere in grado di assistere alle partite.

“Andando in Nuova Scozia, le migliori squadre nazionali del mondo di hockey su ghiaccio femminile giocheranno in una regione che è una delle meno colpite dalla pandemia tra le grandi nazioni di hockey”, ha detto l’IIHF.

“Attualmente c’è un tasso di casi attivi in ​​Nuova Scozia inferiore a quattro per 100.000 abitanti”.

Il Canada non ha raggiunto la finale per la prima volta nella storia del campionato mondiale femminile nel 2019, e ha guadagnato il bronzo a Espoo, Finlandia.

GUARDA | Loren Gabel ha dato gli ultimi ritocchi alla vittoria della medaglia di bronzo del Canada:

Il Canada domina la Russia 7-0 nella partita per la medaglia di bronzo al campionato mondiale di hockey femminile. 0:27

La squadra femminile canadese da allora ha giocato solo cinque partite internazionali, tutte contro gli Stati Uniti.

Il governo dell’Alberta ha approvato i piani di Hockey Canada per ospitare il campionato mondiale di hockey maschile junior dal 25 dicembre al 5 gennaio a Edmonton.

Un campione è stato incoronato, anche se alcuni giocatori hanno perso le partite a causa dei test positivi per il virus e delle lunghe quarantene all’arrivo.

“La nostra organizzazione sa che avrà un sostegno rigoroso da tutte le federazioni partecipanti in quanto riguarda l’adesione al piano di salute e sicurezza finale che si concentrerà su quarantena, test COVID-19, isolamento di una sola stanza, mascheramento, igiene adeguata e distanziamento sociale”, Il presidente e direttore operativo di Hockey Canada Scott Smith ha dichiarato in una dichiarazione.

“Hockey Canada e il comitato organizzatore ospitante si impegnano a collaborare con le autorità sanitarie appropriate e ad ascoltare la direzione di esperti medici per costruire un piano di accoglienza sicuro e solido.

“Comprendiamo la delusione di aver annullato l’evento la scorsa primavera e di ritardare l’inizio del campionato mondiale femminile IIHF quest’anno, ma sappiamo che il tempo extra per prepararci ci aiuterà a fornire un’esperienza di livello mondiale per i partecipanti pur mantenendo la salute e sicurezza di tutti i partecipanti e della comunità in generale “.

La squadra femminile canadese è attualmente ad Halifax per un ritiro di 35 giocatori che si concluderà domenica.

“L’annullamento del campionato mondiale femminile IIHF 2020 è stato molto difficile per i nostri atleti, allenatori e personale, e sebbene l’evento 2021 inizi più tardi del solito, il nostro team è grato all’IIHF e all’Hockey Canada per il loro impegno a ospitare un campionato del mondo in questa stagione in circostanze difficili “, ha detto Gina Kingsbury, direttore delle squadre nazionali di Hockey Canada.

“Questo evento è fondamentale per i nostri preparativi per i Giochi Olimpici Invernali del 2022 e non vediamo l’ora di competere per una medaglia d’oro”.

#campionato #mondiale #hockey #femminile #Nuova #Scozia #stato #spinto #maggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *