Il Canada per onorare coloro che sono morti di COVID-19 un anno dopo la pandemia dichiarata

Visualizzazioni: 17
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 18 Secondo

Il Canada celebrerà oggi l’anniversario di un anno dall’Organizzazione Mondiale della Sanità che dichiara COVID-19 a pandemia globale.

All’inizio di questa settimana, il primo ministro Justin Trudeau, che stamattina pronuncerà un discorso alla Camera dei Comuni, ha designato l’11 marzo una giornata nazionale di osservanza per commemorare coloro che sono morti.

Il governo ha chiesto ai canadesi di pensare alle persone le cui vite sono state reclamate dal nuovo coronavirus, così come all’assistenza sanitaria e ad altri lavoratori essenziali che sono stati in prima linea.

“All’inizio dell’anno scorso, le nostre vite e le vite di tutti nel mondo sono state cambiate per sempre dall’emergere di COVID-19”, ha detto Trudeau in una dichiarazione lunedì.

“Ora piangiamo la tragica perdita di oltre 22.000 genitori, fratelli, amici e persone care”.

Altri politici, tra cui il leader dell’NDP Jagmeet Singh, il leader del partito dei Verdi Annamie Paul e il premier del Quebec Francois Legault, dovrebbero parlare oggi dell’effetto devastante che il virus ha avuto sui canadesi.

In Ontario, dove più di 7.000 persone sono morte a causa del COVID-19, il premier Doug Ford ha offerto le condoglianze alle famiglie di coloro che sono morti e ha riconosciuto le difficoltà che altri hanno dovuto affrontare nel tentativo di limitare la diffusione del virus.

“Nell’ultimo anno la stragrande maggioranza delle persone ha seguito le restrizioni di salute pubblica per fermare la diffusione, e riconosciamo lo straordinario fardello che questo ha posto su individui, famiglie e aziende in tutto l’Ontario”, ha detto Ford in un comunicato.

“E l’incertezza creata dalla pandemia ha avuto un impatto devastante sulla nostra salute mentale collettiva, in particolare su quella dei giovani, che sono stati costretti a mettere le loro vite in attesa, e degli anziani che hanno dovuto isolarsi da amici e familiari”.

Le croci sono esposte in memoria di coloro che sono morti a causa di COVID-19 presso la struttura della Comunità di assistenza Camilla a Mississauga, Ontario, nel novembre 2020. Il primo ministro Justin Trudeau e altri leader parleranno oggi degli effetti devastanti del COVID-19 su quello canadese anno dopo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato una pandemia. (Nathan Denette / The Canadian Press)

Dall’inizio della pandemia, 2,5 milioni di persone in tutto il mondo sono morte a causa del COVID-19, di cui oltre 22.000 in Canada.

Finora Health Canada ha approvato quattro vaccini COVID-19 e l’1,5% della popolazione è stato completamente vaccinato.

“Sempre più persone vengono vaccinate ogni giorno”, ha detto Trudeau in una conferenza stampa martedì. “Ciò significa che ora più nonni, operatori sanitari e persone vulnerabili sono al sicuro.

“La nostra massima priorità è farti sparare il prima possibile. Nessuno sarà lasciato indietro”.

#Canada #onorare #coloro #che #sono #morti #COVID19 #anno #dopo #pandemia #dichiarata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *