Il comitato etico convoca i fratelli Kielburger a testimoniare dopo aver evitato l’invito

Visualizzazioni: 9
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 8 Secondo

Il comitato etico della Camera dei Comuni ha approvato oggi all’unanimità una mozione per costringere gli uomini dietro WE Charity a comparire davanti ai parlamentari per spiegare il loro ruolo nel programma di borse di studio estive pasticciate e rispondere alle domande sulle accuse di frode dei donatori.

Il presidente del comitato, il deputato conservatore Chris Warkentin, dovrebbe formalmente emettere una convocazione più tardi oggi chiedendo che Craig e Marc Kielburger si presentino entro venerdì.

Se i Kielburgers non si presentano per allora, il comitato dovrebbe deferire la questione ai Comuni più grandi per dare ai parlamentari la possibilità di emettere un ordine legalmente vincolante che li costringa a comparire. La mozione di oggi è stata approvata con il sostegno di tutti i parlamentari della commissione.

E se i fondatori di WE Charity ignorassero un tale ordine, potrebbero essere trovati in disprezzo del Parlamento. La Camera dei Comuni ha il potere di imprigionare le persone per tali violazioni.

I fratelli hanno già detto che non testimonieranno davanti a un comitato “partigiano” che sta indagando sulle accuse di illeciti presso l’ente di beneficenza – e il suo ruolo in un programma studentesco multimilionario che è stato deragliato da uno scandalo politico sui legami personali tra l’ente di beneficenza, Il primo ministro Justin Trudeau e l’ex ministro delle finanze Bill Morneau.

“Per gli individui respingere apertamente gli inviti e dire preventivamente che non risponderanno a una convocazione sta violando la legittimità e l’autorità del parlamento canadese”, ha detto il deputato conservatore Michael Barrett.

“La lettera del loro consulente legale è stata scioccante ed era assolutamente inappropriata”, ha detto di una lettera rilasciata dai fratelli venerdì scorso che suggeriva che avrebbero ignorato tutte le richieste di comparizione.

Ha detto che i due uomini hanno deluso le legioni di scolari che hanno partecipato ai loro eventi di raccolta fondi. “È assolutamente il messaggio sbagliato da inviare”, ha detto.

Il deputato dell’NDP Charlie Angus ha detto che rifiutarsi di obbedire con una convocazione prima ancora che ne sia stata emessa una “è una sfida diretta ai poteri del Parlamento”.

“Non possiamo essere ostacolati in questo lavoro solo perché le persone centrali nel dramma non vogliono essere ritenute responsabili”, ha detto Angus.

Angus ha detto che i fratelli devono essere costretti a rispondere alle accuse fatte da Reed Cowan, un ex membro del comitato consultivo di WE Charity, che ha testimoniato il mese scorso che i fratelli hanno ingannato i donatori scambiando le targhe poste sulle scuole africane per convincere più soldi a potenziali contributori.

#comitato #etico #convoca #fratelli #Kielburger #testimoniare #dopo #aver #evitato #linvito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *