Il critico di Putin incarcerato Alexei Navalny ha ernie spinali e ha perso sensibilità nelle mani, dice l’avvocato

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 13 Secondo

Un avvocato del leader dell’opposizione russa in carcere Alexei Navalny, che si è lamentato di gravi dolori alla schiena e alle gambe durante la custodia, afferma che i medici della prigione hanno stabilito che il suo cliente soffre di due ernie spinali.

Vadim Kobzev ha dichiarato mercoledì all’agenzia di stampa Interfax che anche Navalny ha una sporgenza spinale e sta iniziando a perdere sensibilità nelle sue mani.

Navalny ha fatto uno sciopero della fame la scorsa settimana per protestare contro quella che ha definito scarsa assistenza medica nella sua prigione russa. Martedì, il leader del sindacato dell’Alleanza dei medici sostenuto da Navalny è stato arrestato dalla polizia dopo aver tentato di entrare nella prigione per parlare con i medici.

Navalny, 44 anni, è il più feroce avversario nazionale del presidente russo Vladimir Putin. È stato arrestato a gennaio al suo ritorno a Mosca dalla Germania, dove ha trascorso cinque mesi guarendo da un avvelenamento da agenti nervini che attribuisce al Cremlino. Le autorità russe hanno respinto l’accusa. Tuttavia, i laboratori in Germania e altrove in Europa hanno confermato che Navalny è stato avvelenato con l’agente nervino Novichok dell’era sovietica.

A febbraio, un tribunale russo ha ordinato a Navalny di scontare 2 anni e mezzo di prigione per aver violato i termini della sua libertà vigilata, anche durante la convalescenza in Germania, a causa di una condanna per appropriazione indebita del 2014. Navalny ha respinto la condanna in quanto fabbricata e la Corte europea dei diritti dell’uomo l’ha giudicata “arbitraria e manifestamente irragionevole”.

Il 6 aprile, gli agenti di polizia sorvegliano l’ingresso della colonia carceraria IK-2, a est di Mosca. medici dopo che si è lamentato del dolore alla gamba e alla schiena. (Pavel Golovkin / The Associated Press)

Le autorità hanno trasferito Navalny il mese scorso da una prigione di Mosca alla colonia penale IK-2 nella regione di Vladimir, 85 chilometri a est della capitale russa. La struttura nella città di Pokrov si distingue tra i penitenziari russi per le sue routine di reclusione particolarmente rigide, che includono stare sull’attenti per ore.

Entro poche settimane dalla prigionia, Navalny ha detto di aver sviluppato forti dolori alla schiena e alle gambe ed è stato effettivamente privato del sonno perché una guardia lo controlla ogni ora durante la notte. Ha iniziato uno sciopero della fame il 31 marzo, chiedendo l’accesso a farmaci adeguati e una visita dal suo medico.

Preoccupazione per la tubercolosi, COVID-19

Il gruppo per i diritti umani Amnesty International ha dichiarato mercoledì che Navalny è incarcerato in condizioni che equivalgono a tortura e che potrebbe lentamente ucciderlo.

Il servizio penitenziario statale russo ha affermato che Navalny sta ricevendo tutto l’aiuto medico di cui ha bisogno.

Un altro avvocato di Navalny, Olga Mikhailova, ha detto che un neurologo consultato dall’organizzazione di Navalny ha stabilito che il trattamento prescritto nella prigione era inefficace.

Navalny siede in un tribunale di Mosca mentre il suo avvocato Olga Mikhailova, a sinistra, legge i documenti in questa foto del 24 luglio 2019. Mikhailova ha fornito un aggiornamento questa settimana sui problemi di salute della sua cliente. (Dmitry Serebryakov / The Associated Press)

In un post di Instagram lunedì, Navalny ha detto che a tre delle 15 persone con cui è ospitato è stata diagnosticata la tubercolosi, una malattia contagiosa che si diffonde nell’aria. Ha detto che aveva una forte tosse e febbre con una temperatura di 38,1 C.

Lunedì, il servizio penitenziario statale ha detto che Navalny era stato nell’unità sanitaria della prigione dopo che un controllo lo ha trovato con “segni di una malattia respiratoria, inclusa una febbre alta”.

Mikhailova ha detto mercoledì che la febbre di Navalny si è abbassata, ma sta ancora tossendo ed è debole per lo sciopero della fame. Ha detto che è risultato negativo per COVID-19 due volte.

#critico #Putin #incarcerato #Alexei #Navalny #ernie #spinali #perso #sensibilità #nelle #mani #dice #lavvocato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *