Il fallimento al botteghino di una compagnia statunitense di biglietteria è costato agli artisti canadesi di base

Visualizzazioni: 14
0 0
Tempo per leggere:6 Minuto, 39 Secondo

La regista del teatro comunitario Nicole Jennissen credeva di aver fatto tutto bene mettendo in scena la sua commedia originale, L’amore ai tempi di COVID, nel settembre 2020.

È stato scritto come una serie di vignette, mantenendo gli attori in bolle di due o tre persone. È stato eseguito al di fuori dell’obbedienza alle linee guida sanitarie. Ed è stato completato a buon mercato per il Tumbleweed Theatre di Brooks, Alta, senza scopo di lucro.

“In effetti, le uniche due linee sul budget erano maschere e disinfettante per le mani”, ha detto Jennissen.

Ma la commedia romantica è diventata una tragedia.

Nicole Jennissen, a sinistra, recita in una scena di Love in the Time of COVID con la collega Cassandra Socchia. (Nicole Jennissen)

Tumbleweed ha utilizzato i biglietti Brown Paper con sede a Seattle per gestire i biglietti online per evitare contanti, ma Brown Paper sta affrontando reclami e azioni legali per accuse di mancato pagamento dei proventi dei biglietti raccolti.

Jennissen ha affermato che Brown Paper deve $ 2.030 per L’amore ai tempi di COVID. Nonostante abbia contattato ripetutamente l’azienda, non ha idea di quando o se Tumbleweed verrà pagato.

“E ‘assolutamente sconfitto”, ha detto. “Abbiamo investito tutto questo impegno e il denaro che i nostri clienti si aspettavano venisse da noi non è con noi”.

Uno screenshot dall’account Brown Paper Tickets di Jennisson mostra i $ 2.030 guadagnati da Love in the Time of Covid. (Nicole Jennissen)

Altri artisti e organizzazioni canadesi hanno affermato che anche loro sono dovuti dei soldi dalla Brown Paper o che il loro pubblico ha diritto a rimborsi per eventi annullati dalla pandemia.

Lo Stato di Washington sta facendo causa, affermando di aver ricevuto 583 reclami e che la società deve più di 6,75 milioni di dollari negli Stati Uniti.

Il procuratore generale dello stato ha detto che 80.000 persone negli Stati Uniti potrebbero essere influenzate dalla condotta dell’azienda.

Artisti e organizzazioni in Canada, dopo aver passato fino a 11 mesi cercando di ottenere risposte dalla compagnia, si chiedono quando o se loro o il loro pubblico vedranno mai i soldi che dicono che Brown Paper ha raccolto per loro conto.

Una scena di Love in the Time of Covid, messa in scena in un parco cittadino a Brooks, Alta. (Nicole Jennissen)

Popolare tra gli artisti di base

CBC News ha chiamato più volte Brown Paper e inviato un’e-mail per commentare questa storia, ma non ha ricevuto risposta.

In una dichiarazione di settembre, l’azienda ha promesso una migliore comunicazione.

“Sebbene al momento non possiamo offrire una tempistica stimata per il tuo rimborso specifico, il nostro team è stato e continua ad avviare rimborsi completi ai possessori dei biglietti … e agli organizzatori di eventi a pagamento”, si legge nella dichiarazione.

“Come molte aziende, eravamo impreparati a una crisi di queste dimensioni, ma stiamo facendo progressi”.

Il procuratore generale dello Stato di Washington Bob Ferguson, visto qui nel 2017, ha affermato in una dichiarazione che 80.000 persone negli Stati Uniti sono state influenzate dalla condotta dei biglietti Brown Paper. (Elaine Thompson / Associated Press)

Brown Paper è popolare tra le organizzazioni artistiche più piccole per le sue tariffe basse.

I membri del pubblico acquistano il loro biglietto da Brown Paper online, quindi, dopo l’evento, Brown Paper trasferisce i soldi raccolti agli organizzatori dell’evento, meno i costi di servizio.

Jennissen ha detto che $ 2.030 potrebbero non sembrare molti, ma Tumbleweed fa affidamento esclusivamente sulla vendita dei biglietti per i finanziamenti.

“Quando non possiamo fare molti spettacoli … è un taglio enorme per noi”, ha detto. “Questo influenzerà la nostra capacità di fare spettacoli”.

Brown Paper Tickets ha pubblicato online dichiarazioni in cui si scusa per la scarsa comunicazione e incolpa l’incapacità di pagare alcuni eventi a un’ondata di cancellazioni legate alla pandemia. (Liam Britten / CBC)

Festival che fa male

Il direttore artistico del Cowichan Valley Bluegrass Festival, Robert Remington, ha dichiarato che il suo festival ha venduto $ 20.415 di biglietti in anticipo tramite Brown Paper per il loro jamboree di giugno 2020 sull’isola di Vancouver.

Nell’aprile 2020, la pandemia ha costretto il festival a cancellare. Gli organizzatori hanno detto a Brown Paper di emettere rimborsi, che avrebbero dovuto richiedere da due a sei settimane.

Omie Wise si esibisce al Cowichan Valley Bluegrass Festival 2019. Remington afferma che i soldi persi a causa della cancellazione dei festival del 2020 e del 2021 potrebbero avere un impatto sulle formazioni del festival in crescita in futuro. (Robert Remington)

Quasi 11 mesi dopo, nessuno è stato rimborsato, ha detto Remington, quindi il festival sta rimborsando i possessori dei biglietti dal proprio fondo di emergenza.

“Ci sentiamo in dovere di prenderci cura di loro”, ha detto Remington. “Per un festival di soli volontari e gestito dalla comunità … $ 20.000 sono un sacco di soldi.”

Il rimborso dei biglietti potrebbe significare un festival ridotto in futuro.

Il direttore artistico del Cowichan Valley Bluegrass Festival, Robert Remington, afferma che il festival tornerà, ma potrebbe dover assumere meno headliner. (Mike McArthur / CBC)

“È davvero frustrante”

Stephen Fearing, rocker con sede a Victoria, avrebbe suonato a un concerto a marzo 2020. Brown Paper ha venduto i biglietti online.

Lo spettacolo è stato cancellato a causa della pandemia. Il suo promotore ha detto a Brown Paper di rimborsare gli acquirenti dei biglietti.

Alcuni fan hanno speso un rimborso per donare $ 2.200 a Fearing, ma lui non ha ancora visto un centesimo.

Il musicista Stephen Fearing ha detto di essere stupito dalla generosità dei suoi fan, ma arrabbiato per non aver mai ricevuto la loro donazione. (Mike McArthur / CBC)

“La loro generosità non è mai arrivata a me”, ha detto Fearing. “È davvero frustrante.”

Marc Jenkins, un altro musicista con sede a Victoria, ha tenuto due spettacoli tributo a Bob Dylan all’Herman’s Jazz Club nel maggio 2020.

Gli spettacoli sono stati cancellati con $ 700 di biglietti venduti tramite Brown Paper. Nessun rimborso è stato ancora concesso.

Il musicista Marc Jenkins ha detto che qualsiasi donazione dai suoi spettacoli cancellati a Victoria sarebbe stata utile. La band è composta da musicisti indipendenti che hanno lottato per il lavoro dall’inizio della pandemia. (Mike McArthur / CBC)

“La parte più frustrante è essere lasciati all’oscuro e dover rispondere alle e-mail della gente”, ha detto Jenkins.

“Non ho mai ricevuto i soldi da loro in primo luogo. Sono solo in piedi nel mezzo e mi sgridano”.

Jenkins ha detto che alcuni dei membri del suo pubblico volevano donare anche i loro soldi, ma non è stato in grado di confermare quanti e non ha ricevuto alcun denaro.

“Potrebbe non sembrare un sacco di soldi … ma è importante”, ha detto Jenkins. “È dura quando non ci sono molti concerti in arrivo.”

Marc Jenkins ha detto che i suoi spettacoli cancellati all’Hermann’s Jazz Club hanno portato a numerose e-mail arrabbiate da potenziali membri del pubblico che non sono stati in grado di ottenere un rimborso. (Notizie CHEK)

Azione legale

La causa intentata dallo Stato di Washington è attualmente in fase di scoperta, ha detto questa settimana un portavoce dell’ufficio del procuratore generale.

Sebbene gli individui non siano idonei a partecipare alle azioni di esecuzione del procuratore generale, ha detto il portavoce, l’ufficio del procuratore generale “regolarmente” cerca ingiunzioni del tribunale per la restituzione finanziaria per tutti i consumatori interessati ai sensi del Consumer Protection Act dello stato.

Almeno due distinte azioni legali collettive sono state intentate negli Stati Uniti, ma la CBC non ne ha rilevate nessuna certificata.

Uno studio legale con sede a Pittsburgh Carlson Lynch è dietro uno.

“È un po ‘come le sedie musicali … quando la musica si è fermata, avevano tutti questi soldi”, ha detto l’avvocato Jamisen Etzel.

“Dove sono finiti i soldi?”

CBC Vancouver’s Impact Team indaga e riporta storie che hanno un impatto sulle persone nella loro comunità locale e si impegna a tenere conto di individui, istituzioni e organizzazioni. Se hai una storia per noi, inviaci un’e-mail [email protected].

#fallimento #botteghino #una #compagnia #statunitense #biglietteria #costato #agli #artisti #canadesi #base

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *