Il governatore di New York ammette una condotta “insensibile” tra le richieste di indagini sulle molestie sessuali

Visualizzazioni: 12
0 0
Tempo per leggere:6 Minuto, 24 Secondo

Il governatore di New York Andrew Cuomo ha riconosciuto per la prima volta domenica che alcuni dei suoi comportamenti con le donne erano stati “interpretati erroneamente come flirt indesiderati” e ha detto che avrebbe collaborato a un’indagine sulle molestie sessuali condotta dal procuratore generale dello stato.

In una dichiarazione rilasciata tra le crescenti critiche all’interno del suo stesso partito, il democratico ha affermato di non aver mai toccato o proposto in modo inappropriato nessuno. Ma ha detto che aveva preso in giro le persone e fatto battute sulle loro vite personali nel tentativo di essere “scherzoso”.

“Ora capisco che le mie interazioni potrebbero essere state insensibili o troppo personali e che alcuni dei miei commenti, data la mia posizione, hanno fatto sentire gli altri in modi che non avrei mai voluto. Riconosco che alcune delle cose che ho detto sono state interpretate erroneamente come un flirt indesiderato Nella misura in cui qualcuno si è sentito in quel modo, mi dispiace davvero “, ha detto.

Ha fatto i commenti dopo che il procuratore generale di New York Letitia James ha chiesto a Cuomo di concederle l’autorità di indagare sulle affermazioni di aver molestato sessualmente almeno due donne che lavoravano per lui.

Il consulente legale di Cuomo ha affermato che il governatore sosterrà un piano per nominare un avvocato esterno come sostituto procuratore generale speciale indipendente.

Democratici in tutto lo stato che abbandonano Cuomo

I principali democratici di tutto lo stato sembravano abbandonare Cuomo in gran numero mentre cercava di mantenere una voce in capitolo su chi avrebbe indagato sulla sua condotta sul lavoro.

James, un democratico che a volte è stato alleato di Cuomo ma è stato eletto in modo indipendente, sembrava emergere come una scelta di consenso per guidare un’indagine.

Domenica, per diverse ore, lei e altri importanti funzionari del partito hanno respinto due proposte del governatore che, secondo loro, avrebbero potuto limitare l’indipendenza delle indagini.

Il procuratore generale di New York Letitia James parla durante una conferenza stampa a New York City nell’agosto 2020. (Kathy Willens / The Associated Press)

Secondo il suo primo piano, annunciato sabato sera, un giudice federale in pensione scelto da Cuomo, Barbara Jones, avrebbe riesaminato il suo comportamento sul posto di lavoro. Nella seconda proposta, annunciata domenica mattina nel tentativo di placare i leader legislativi, Cuomo ha chiesto a James e al giudice capo della corte d’appello dello stato, Janet DiFiore, di nominare congiuntamente un avvocato per indagare sulle affermazioni e pubblicare un rapporto pubblico.

James ha detto che nessuno dei due piani è andato abbastanza lontano.

“Non accetto la proposta del governatore”, ha detto. “La legge esecutiva dello stato conferisce chiaramente al mio ufficio l’autorità di indagare sulla questione una volta che il governatore ha fornito un rinvio. Pur avendo profondo rispetto per il giudice capo DiFiore, sono il procuratore generale debitamente eletto ed è mia responsabilità svolgere questo compito, per legge esecutiva. Il governatore deve fornire questo rinvio in modo che possa essere condotta un’indagine indipendente con potere di citazione. “

Molti dei più grandi nomi della politica di New York si sono schierati rapidamente dietro a James.

I due massimi leader della legislatura statale, il leader della maggioranza al Senato Andrea Stewart-Cousins ​​e il presidente dell’Assemblea Carl Heastie, hanno entrambi affermato di volere che fosse lei a gestire le indagini. I due senatori statunitensi di New York, Charles Schumer e Kirsten Gillibrand, hanno entrambi affermato che un’indagine indipendente è essenziale.

“Queste accuse sono serie e profondamente preoccupanti. Come richiesto dal procuratore generale James, la questione dovrebbe essere deferita al suo ufficio in modo che possa condurre un’indagine trasparente, indipendente e approfondita con potere di citazione”, ha detto Gillibrand.

2 ex aiutanti denunciano molestie

L’addetto stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha detto: “Dovrebbe esserci una revisione indipendente che esamini queste accuse”. Ha detto che è qualcosa che il presidente Joe Biden sostiene “e crediamo che dovremmo andare avanti il ​​più rapidamente possibile”.

Le richieste di un’indagine sul comportamento di Cuomo sul posto di lavoro si sono intensificate dopo che un secondo ex dipendente della sua amministrazione è diventato pubblico sabato con affermazioni di essere stata molestata.

Charlotte Bennett, assistente di basso livello nell’amministrazione del governatore fino a novembre, ha dichiarato al New York Times che Cuomo ha posto domande inappropriate sulla sua vita sessuale, incluso se ha mai fatto sesso con uomini più anziani, e ha fatto altri commenti che ha interpretato come una misura del suo interesse in una relazione.

La sua accusa è arrivata giorni dopo che un’altra ex assistente, Lindsey Boylan, ex vice segretario per lo sviluppo economico e consigliere speciale del governatore, aveva elaborato le accuse di molestie che aveva fatto per la prima volta a dicembre. Boylan ha detto che Cuomo l’ha sottoposta a un bacio indesiderato e commenti inappropriati sul suo aspetto.

Cuomo, 63 anni, ha detto in una dichiarazione sabato che intendeva essere un mentore per Bennett, che ha 25 anni. Ha negato le accuse di Boylan.

Il furore per le accuse di molestie sessuali arriva in mezzo a un nuovo ciclo di critiche sul suo stile di leadership e sulle azioni intraprese dalla sua amministrazione per proteggere la sua reputazione di uno dei primi leader nella pandemia di coronavirus della nazione.

Lindsey Boylan partecipa a un evento a New York City nel giugno 2019. (Mike Coppola / Getty Images per il Forum delle donne di New York)

Cuomo si era guadagnato l’elogio come una mano forte al timone durante la crisi della scorsa primavera di conteggi di casi in aumento e obitori traboccanti. Il suo libro, Crisi americana: lezioni di leadership dalla pandemia COVID-19, è stato pubblicato in ottobre.

Ma nelle ultime settimane la sua amministrazione è stata costretta a rivedere il conteggio delle morti per COVID-19 nelle case di cura a seguito delle critiche secondo cui aveva sottostimato le vittime per smussare le accuse secondo cui alcune delle politiche della sua amministrazione avevano peggiorato la situazione nelle case.

James ha alimentato alcune di queste critiche pubblicando un rapporto che sollevava dubbi sul fatto che l’amministrazione Cuomo avesse sottovalutato i decessi.

Cuomo è stato anche criticato dopo che un membro dell’assemblea statale è diventato pubblico con la storia di essere stato minacciato politicamente da Cuomo per i commenti che ha fatto a un giornale sulla leadership del coronavirus del governatore. Cuomo ha detto che i suoi commenti sono stati caratterizzati male.

Ora, il suo sostegno si sta erodendo più velocemente.

“I resoconti dettagliati di Lindsey Boylan e Charlotte Bennett sulle molestie sessuali da parte del governatore Cuomo sono estremamente gravi e dolorosi da leggere”, ha detto domenica su Twitter la rappresentante degli Stati Uniti Alexandria Ocasio-Cortez. “Deve esserci un’indagine indipendente, non guidata da un individuo selezionato dal Governatore, ma dall’ufficio del Procuratore generale”.

Un gruppo di più di una dozzina di donne democratiche nell’assemblea statale ha dichiarato in una dichiarazione: “La proposta del governatore di nominare qualcuno che non è eletto in modo indipendente, non ha autorità di citazione in giudizio e nessuna autorità giudiziaria è inadeguata”.



#governatore #York #ammette #una #condotta #insensibile #tra #richieste #indagini #sulle #molestie #sessuali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *