Jim Crow 2.0 o niente di grave: ecco cosa c’è in quella legge sul voto della Georgia molto dibattuta

Visualizzazioni: 1
0 0
Tempo per leggere:10 Minuto, 40 Secondo

Sembra che l’unico fatto fondamentale su cui tutti possono essere d’accordo riguardo alla controversa nuova legge sul voto della Georgia è che è stata commessa un’ingiustizia oltraggiosa.

Ciò che è questo oltraggio dipende da con chi parli.

Gli oppositori del disegno di legge appena approvato lo definiscono una versione moderna delle vecchie leggi razziste che hanno imposto la segregazione negli Stati Uniti per decenni. “Jim Crow 2.0 “, è così che Park Cannon, un parlamentare statale arrestato mentre protestava contro il disegno di legge, lo ha descritto a CBC News.

I suoi difensori la definiscono una calunnia priva di fatti e non basata su nulla nella legge attuale. “È ingiustamente criticato”, dice Gabriel Sterling, un funzionario statale repubblicano della Georgia che ha fatto notizia internazionale pochi mesi fa per rimprovero pubblico Donald Trump.

“Quello che sicuramente non è è Jim Crow 2.0.”

La Georgia si trova così all’epicentro di una battaglia nazionale sui diritti di voto, con sfumature razziali.

I legislatori repubblicani in dozzine di stati si sono affrettati a presentare centinaia di fatture con restrizioni di voto in seguito alla sconfitta elettorale dello scorso anno.

L’attenzione iniziale è andata alla Georgia perché è il primo stato importante ad approvare una legge del genere, è uno stato altalenante e l’anno prossimo ospiterà una corsa chiave al Senato degli Stati Uniti.

Il legislatore statale Park Cannon è stato visto qui arrestato dopo aver tentato di bussare alla porta dell’ufficio del governatore per protestare contro la legge il mese scorso. Lo definisce un ritorno all’era razzista di Jim Crow. (Alyssa Pointer / Atlanta Journal-Constitution tramite AP)

Cosa fa la legge

I titoli dei giornali sono stati dominati dalla reazione alla legge della Georgia: l’ha definita il presidente Joe Biden “Jim Crow con gli steroidi,” c’era un protesta aziendale, cause legali, il rimozione del baseball all-star game, e ora boicottaggi conservatori contro le società che lo criticano.

Un accademico che studia amministrazione elettorale ha osservato con incredulità come una cascata di attenzione negativa si schiantasse nel suo stato.

Dal punto di vista di Trey Hood, questa critica è decisamente esagerata. Incolpa la stampa per aver fatto un lavoro scadente spiegando la legge, che a suo avviso ha permesso alle persone di distorcerla ed esagerare.

“Non credo che questo impedirà a nessuno di accedere alle urne”, ha detto Hood, ricercatore dell’Università della Georgia e collaboratore di Cosa s Rete Election Lab.

I difensori della legge includono repubblicani non in stile Trump, come Gabriel Sterling, un funzionario dell’ufficio del Segretario di Stato della Georgia visto qui, e il senatore Mitt Romney. (Alyssa Pointer / Atlanta Journal-Constitution tramite AP)

Nella sua disposizione più controversa finora, la legge rende un crimine consegnare cibo o acqua a qualcuno in una linea di voto – punibile con una multa massima di $ 1.000 o con un anno di reclusione. I funzionari elettorali locali possono fornire l’acqua.

I democratici si sono concentrati su quella parte nella raccolta di fondi di messaggistica: “[That’s] una cosa in particolare che mi fa ribollire il sangue “, ha detto il sindaco di Atlanta Keisha Lance Bottoms in un messaggio di raccolta fondi di partito questa settimana.

Ma i difensori del disegno di legge dicono che questo rafforza semplicemente le leggi della Georgia esistenti – che già rendevano illegale fare regali agli elettori o fare campagna entro 25 piedi dalla linea di voto. Ad esempio, Starbucks è stata costretta a cancellare una promozione nazionale nel 2008 dove ha offerto il caffè agli elettori, dopo un tumulto in Georgia e altrove.

Sterling ha detto che le persone hanno usato cibo e bevande per avvicinare gli elettori in fila e per fare una campagna lì, che ha definito illegale.

Altre disposizioni:

  • Sarà richiesto un documento d’identità per votare per posta. In precedenza, i funzionari controllavano le firme rispetto a quelle in archivio e respingevano le schede in caso di mancata corrispondenza. Ora gli elettori possono utilizzare la patente di guida o un altro documento d’identità rilasciato dallo stato comunemente rilasciato, un numero di previdenza sociale o una bolletta. Hood ha detto che questo non è affatto restrittivo, ed è in effetti più giusto che lasciare che sia compito dei lavoratori elettorali analizzare le firme.
  • Ci saranno meno posizioni di drop-box dove gli elettori assenti possono depositare le schede elettorali. Prima dello scorso anno, queste scatole non erano utilizzate in Georgia, ma sono state temporaneamente autorizzate durante la pandemia. La nuova legge conferma che le posizioni delle caselle di posta possono essere utilizzate in futuro, anche se in numero ridotto per contea rispetto al 2020.
  • I centri di voto mobili sono vietati. L’anno scorso migliaia di persone ad Atlanta votato nei seggi elettorali su ruote.
  • Sarà più difficile prolungare l’orario di votazione nelle posizioni di polling che incontrano interruzioni del servizio.
  • Le domande di voto per assente non possono più essere inviate per posta in massa; se qualcuno vuole votare per posta, deve scaricare la propria applicazione.
  • Garantisce tra 17 e 19 giorni delle prime votazioni di persona.
  • Dà alla legislatura statale, controllata dai repubblicani, molto più potere nell’amministrazione elettorale.

Su quest’ultimo punto, alcuni osservatori temono che questa sia la vera bomba a orologeria che ticchetta in questo disegno di legge – una minaccia per elezioni eque che rischia di esplodere quando la democrazia americana è già vulnerabile.

Potresti ricordare come il capo di Sterling, il segretario di Stato della Georgia Brad Raffensperger, si è opposto a Trump una telefonata tesa, difendendo la certificazione del suo stato delle elezioni del 2020.

Raffensperger è ora privato del suo ruolo di presidente del consiglio per le elezioni statali. La maggioranza del consiglio sarà ora nominata dalla legislatura controllata dai repubblicani.

Inoltre, al consiglio è stato conferito il potere di sospendere i funzionari elettorali locali in caso di violazione della procedura elettorale.

Ciò solleva la prospettiva di lotte di potere tra funzionari democratici ad Atlanta e funzionari statali repubblicani.

I critici di Bill dicono che il contesto fa parte di ciò che rende pericolose queste fatture. Temono una perdita di guardrail apartitici, dopo un’elezione che tanti elettori repubblicani hanno cercato di ribaltare, portando all’attacco del 6 gennaio al Campidoglio visto qui. (Shannon Stapleton / Reuters)

“Penso che sia importante ricordare il contesto qui”, ha detto la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki.

“La legislazione della Georgia si basa su una bugia [that the election was stolen]… Quello che stiamo vedendo qui è che, per i politici a cui non è piaciuto il risultato, non stanno cambiando le loro politiche per ottenere più voti; stanno cambiando le regole per escludere più elettori “.

GUARDA | I critici affermano che la nuova legge sul voto della Georgia prende di mira gli elettori di colore:

I critici affermano che la nuova legge sul voto della Georgia, messa in atto dopo le false affermazioni di frode elettorale dell’ex presidente Donald Trump, mira alla soppressione degli elettori. 2:02

Questa legge potrebbe aver cambiato le elezioni del 2020?

Ricordiamo le conseguenze post-elettorali dello scorso anno.

I funzionari statali sono stati sottoposti a pressanti pressioni da parte degli elettori repubblicani arrabbiati che hanno chiesto che i risultati fossero ribaltati. Animati da una dieta costante di teorie del complotto, questi elettori volevano che Trump fosse dichiarato vincitore.

C’erano anche minacce di morte contro i funzionari che controllano le istituzioni statali.

Ci sono voluti atti individuali da parte di funzionari di mentalità indipendente per garantire che i risultati fossero certificati. E ora alcuni di questi progetti di legge, compreso quello della Georgia, prendono di mira tali funzionari.

La Georgia ha alcune grandi gare l’anno prossimo per il Senato degli Stati Uniti e per il governatore dello stato. Stacey Abrams, vista parlare alla convention democratica dello scorso anno, dovrebbe candidarsi alla carica di governatore dopo aver quasi vinto nel 2018. È una delle principali critiche della nuova legge. (Gabriela Bhaskar / Reuters)

Il Michigan è un altro esempio. UN repubblicano single si è opposto al proprio partito per certificare i risultati in una contea cruciale che comprende Detroit, una roccaforte democratica dove 78 per cento della popolazione è nera.

Ora, i repubblicani che controllano la legislatura del Michigan si stanno muovendo per assicurarsi che ciò non possa accadere di nuovo. Vogliono rendere più difficile per le commissioni di propaganda nelle contee più grandi, ovvero Detroit, certificare un’elezione a meno che più membri di ciascun partito non siano d’accordo.

Il cambiamento è in una delle dozzine di progetti di legge proposti solo in quello stato e, una volta che tali progetti di legge sono inevitabilmente posti il ​​veto dal governatore democratico dello stato, Gretchen Whitmer, Repubblicani spero di ignorare il suo veto raccogliendo le 340.000 firme richieste in una petizione.

Arizona e Florida sono altri grandi stati con fatture in cantiere.

Andrea Young, la figlia del leader dei diritti civili e politico Andrew Young, ha detto che non può credere che queste battaglie siano in corso ora, 56 anni dopo che lei e la sua famiglia hanno partecipato alla sanguinosa marcia per i diritti di voto a Selma, in Alabama, nel 1965.

“Non abbiamo mai visto niente di simile. Questa sorta di tsunami di bollette”, ha detto Young, il direttore esecutivo dell’American Civil Liberties Union of Georgia.

Il motivo per cui sta accadendo ora è ovvio, dice: Gli elettori di colore hanno un nuovo potere demografico, ei conservatori bianchi vogliono fermarlo cambiando le regole.

“Queste [efforts are an] tentare di impedire il governo della maggioranza in Georgia “, ha detto in una recente conferenza stampa.

La storia dell’attivismo aziendale di Atlanta

Gli oppositori del disegno di legge non hanno i numeri per reagire in legislatura. Quindi si stanno rivolgendo ad altre strade: pressione economica e aule giudiziarie.

Gli attivisti intervistati nelle ultime settimane hanno affermato che intendevano fare pressioni sulle aziende affinché si pronunciassero e hanno affermato che ad Atlanta c’è una forte storia di attivismo aziendale.

Molti hanno menzionato l’esempio più famoso: quando Martin Luther King vinse il premio Nobel per la pace nel 1964 e i leader della città inizialmente resistito tenendo un evento celebrativo per lui.

Il premio del re era stato screditato dall’ex presidente Harry Truman, che ha chiamato il leader dei diritti civili a piantagrane; persino un hotel dell’Alabama rifiutato per servire gli ospiti dalla Norvegia, sede del Premio Nobel.

Ma il capo della Coca-Cola, Paul Austin, l’aveva fatto ha lavorato nell’apartheid in Sud Africa e ho visto i danni che il razzismo potrebbe arrecare alla reputazione di un luogo. Ha detto agli imprenditori locali che sarebbe stato imbarazzante per la Coca-Cola continuare ad avere sede in una città, Atlanta, che ha rifiutato di onorare un vincitore del Premio Nobel.

Atlanta ha una storia di attivismo aziendale, di cui sono consapevoli gli oppositori di questo disegno di legge. La Coca-Cola, con sede in città, ha chiesto ai funzionari locali di organizzare una celebrazione per Martin Luther King che ha vinto il Premio Nobel per la Pace nel 1964. Qui riceve il premio in Norvegia. (Getty Images)

La cena di celebrazione è andata avanti; i biglietti sono diventati una merce calda.

Nella lotta dei giorni nostri, un certo numero di aziende si sono pronunciate contro la legge, inclusa quella con sede ad Atlanta Coca Cola e Delta Airlines; La Major League Baseball ha spostato il suo all-star game in Colorado, che voti quasi interamente per posta.

Ora Trump e altri chiedono il boicottaggio di tutte quelle società.

Reprimere la base repubblicana

Alla fine, questa lotta probabilmente si svolgerà in tribunale. Diversi gruppi sono suing, sostenendo che il disegno di legge prende di mira gli elettori neri, inclusa la NAACP, che dice i metodi di voto sotto attacco sono usati in modo sproporzionato dalle persone di colore.

Sterling, da parte sua, respinge alcune delle denunce come uno slogan di marketing politico, utilizzato dai Democratici georgiani per raccogliere fondi e galvanizzare gli elettori.

Quindi, gli è stato chiesto: perché era necessario questo disegno di legge? Se Sterling, e altri funzionari, hanno detto che le ultime elezioni sono state corrette e la frode riguarda infondate, perché fare tutti questi cambiamenti?

Ha citato alcuni motivi: la necessità di aggiornare le vecchie procedure amministrative e la necessità di standard permanenti per il voto per corrispondenza che era precedentemente raro in Georgia.

Sembrava riconoscere, tuttavia, che si trattava in parte della politica interna del Partito Repubblicano e di reprimere un contraccolpo dalla base se non fosse stato fatto qualcosa.

“Ci sarebbero stati milioni di georgiani che urlavano a squarciagola, ‘Non avete fatto niente quando vi abbiamo detto che dovevate fare qualcosa’”, ha detto Sterling a CBC News.

“Quindi, quando molti di questi rappresentanti ricevono … centinaia e migliaia di telefonate, e-mail e cose del genere, indovina un po ‘? Tendono a rispondere a questo, indipendentemente dal fatto che derivi dalla realtà o meno.”

#Jim #Crow #niente #grave #ecco #cosa #cè #quella #legge #sul #voto #della #Georgia #molto #dibattuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *