La campagna per porre fine alle molestie sessuali nelle forze armate canadesi è stata chiusa

Visualizzazioni: 20
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 57 Secondo

Il comandante militare in carica del paese ha formalmente concluso l’Operazione Honor, la campagna di alto profilo per eliminare la cattiva condotta sessuale nei ranghi.

In un messaggio ai membri delle forze armate canadesi di mercoledì scorso, il tenente gen. Wayne Eyre ha detto che il programma di quasi sei anni è finito, ma la spinta a trovare un altro modo per porre fine a comportamenti inappropriati e violenza sessuale continuerà.

“L’Operazione Honor è culminata e quindi la chiuderemo, raccoglieremo ciò che ha funzionato, impareremo da ciò che non ha funzionato e svilupperemo un piano deliberato per andare avanti”, ha detto.

Martedì, Eyre ha detto a una commissione parlamentare che il programma potrebbe aver fatto il suo corso e potrebbe dover essere sostituito. Ma le sue osservazioni al comitato quadripartito sullo status delle donne si sono fermate prima dell’annullamento formale dell’operazione.

La scorsa settimana, nel rendere pubbliche le sue dimissioni, una delle donne veterane del combattimento più decorate del paese ha detto che la campagna aveva perso ogni credibilità alla luce delle accuse di cattiva condotta contro i due comandanti di rango più alto dell’esercito.

Tenente colonnello Elenor Taylor ha detto che era “disgustata” da ciò a cui aveva assistito e non poteva più continuare a servire. Era stata una delle luci più brillanti dell’esercito, un comandante di compagnia in Afghanistan e un alto ufficiale di stato maggiore delle forze speciali d’élite del paese.

Eyre ha prestato servizio con lei durante la guerra in Afghanistan e ha testimoniato di aver parlato con lei della sua decisione di andarsene. Taylor aveva lasciato le forze regolari e prestava servizio come vice comandante di una brigata di riserva sulla costa orientale.

È passato un mese da quando l’ammiraglio Art McDonald si è fatto da parte come capo dello staff della difesa dopo che la polizia militare ha avviato un’indagine su un’accusa vecchia di dieci anni di comportamento inappropriato nei suoi confronti.

La polizia militare sta anche indagando sulle accuse di cattiva condotta sessuale contro il predecessore di McDonald, il generale Jonathan Vance.

Eyre ha anche detto martedì al comitato dei Comuni di aver chiesto un “playbook” su come trattare i futuri reclami per cattiva condotta nei confronti di alti dirigenti delle forze armate.

Due commissioni parlamentari stanno indagando sulla cattiva condotta sessuale nei militari.

#campagna #porre #fine #alle #molestie #sessuali #nelle #forze #armate #canadesi #stata #chiusa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *