La difesa fallita nel processo per attacco con furgone di Toronto ha danneggiato la comunità dell’autismo, dicono gli attivisti

Visualizzazioni: 26
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 42 Secondo

Quando Michael Cnudde, che soffre di autismo, ha appreso che gli avvocati dell’uomo accusato del micidiale attacco al furgone di Toronto nel 2018 avrebbero usato il disturbo come difesa per il loro cliente, la sua reazione immediata è stata: “Come osano?”

Eppure, nonostante il rifiuto di tale argomento mercoledì da parte del giudice della Corte superiore dell’Ontario Anne Molloy, che ha dichiarato colpevole Alek Minassian su tutti i 10 casi di omicidio di primo grado, c’è ancora la preoccupazione che il processo stesso abbia ulteriormente stigmatizzato la comunità autistica.

“Ci sono già stati molti danni”, ha detto Cnudde, che ha respinto gli argomenti della difesa definendoli “scienza spazzatura”.

Minassian, che è stato anche ritenuto colpevole di 16 capi di imputazione per tentato omicidio, si era dichiarato non colpevole di tutte le accuse. I suoi avvocati sostenevano che non fosse penalmente responsabile delle morti e delle violenze che aveva perpetrato perché il suo disturbo dello spettro autistico (ASD) lo rendeva incapace di stabilire che le sue azioni erano moralmente sbagliate.

Gli attivisti dell’autismo hanno espresso indignazione per la difesa infondata. Durante il processo sia Autism Ontario che Autism Canada hanno rilasciato dichiarazioni in cui denunciavano l’attribuzione della difesa delle azioni del loro cliente al suo “modo di pensare autistico”.

GUARDA | La difesa fraintende le persone autistiche, dice il dottorando:

Kim Sauder, uno studente di dottorato in studi sulla disabilità alla York University, afferma che il fatto che la difesa di Minassian abbia sollevato il suo autismo come una ragione per non essere criminalmente responsabile parla di quanto poco le persone sappiano e capiscano di chi ha l’autismo. 0:46

Mentre Malloy ha respinto l’argomento della difesa, ha stabilito che l’ASD si qualifica come un “disturbo mentale” ai sensi della sezione 16 del codice penale. Quella sezione consente a un imputato di affermare di non essere penalmente responsabile di un crimine commesso “mentre soffre di un disturbo mentale che ha reso la persona incapace di apprezzare la natura e la qualità dell’atto o dell’omissione o di sapere che era sbagliato”.

Ma la sentenza di Malloy secondo cui l’ASD dovrebbe essere presa in considerazione ai sensi della Sezione 16 è di per sé preoccupante, afferma Cnudde.

“Anche sollevare questa possibilità è preoccupante. Solleva ulteriormente la questione di un giorno, che questo accada di nuovo”, ha detto Cnudde, che è specialista in comunicazioni e sviluppo delle risorse presso Autism Ontario, ma stava parlando a nome di se stesso.

Doris Barkley di Stratford, Ontario, il cui figlio di 23 anni Ryan ha l’autismo, dice che crede che molte persone che hanno sentito l’ASD usato come difesa ora avranno un’opinione errata delle persone con autismo, che “possono essere malvagi in questo modo e vuoi uccidere gli altri.

“E penso che sia lì che sono stati fatti molti danni”, ha detto.

GUARDA | Ricordando le vittime:

Martedì ricorre l’anniversario di un anno dell’attacco mortale a Toronto, che ha provocato la morte di 10 persone e molti altri feriti. Ecco come amici e familiari ricordano le vittime. 3:58

il vaso di Pandora

In una dichiarazione, Autism Ontario ha affermato di essere sollevato dal verdetto, anche di essere preoccupato per i danni già inflitti alla comunità. L’organizzazione ha affermato che il caso l’ha costretta a respingere lo stigma che pensava di aver compiuto progressi nella rimozione negli ultimi decenni.

“Siamo preoccupati per le potenziali ramificazioni di questa difesa utilizzata in casi futuri e le difficoltà che causerà per le persone autistiche e le loro famiglie”, ha detto Margaret Spoelstra, direttore esecutivo di Autism Ontario, in un’intervista a CBC News.

Teme che “il vaso di Pandora sia aperto su questo, e che potrebbero esserci “implicazioni a lungo termine”.

Penso che sia un ulteriore ostacolo all’inclusione “, ha detto Spoelstra.” Avere questa storia attaccata all’autismo aggiunge un’altra barriera alle persone che trovano opportunità e accettazione nella loro comunità “.

GUARDA | I familiari, la vittima e l’avvocato della Corona reagiscono alla decisione del giudice:

Vittime e familiari che hanno perso i propri cari hanno parlato ai media fuori dal tribunale pochi istanti dopo che un giudice ha dichiarato colpevole l’uomo responsabile dell’attacco mortale di Toronto. Gli oratori includevano Cathy Riddell, che è stata gravemente ferita nell’attacco del 2018, insieme ai parenti di Anne Marie D’Amico, che è stata uccisa. Ecco cosa avevano da dire. 3:01

Contraccolpo dal caso

Dermot Cleary, presidente del consiglio di amministrazione di Autism Canada, ha detto che crede che il processo e la difesa dell’autismo abbiano certamente reso la vita più difficile a chi ha il disturbo.

“Una volta che le accuse sono state formulate e una volta che la difesa è articolata attraverso i media, c’è la percezione da parte di alcuni telespettatori che sia vero, che ci sia una base di verità, altrimenti non sarebbe stata pronunciata”, ha detto.

Ha detto che la sua organizzazione ha ricevuto un numero eccessivo di aneddoti ed esperienze di coloro con ASD che affermano di aver avuto a che fare con un contraccolpo dal caso.

Nella sua sentenza, Malloy ha detto che non c’era nessun altro caso canadese che si occupasse direttamente del fatto che l’ASD sia un “disturbo mentale”. Ma Cleary ha detto che la sua decisione di caratterizzarlo come tale motiva la sua organizzazione a vedere cosa si può fare per dare un’occhiata più da vicino alla sua descrizione e se “può essere fatta per riflettere più accuratamente quelli sullo spettro”.

“L’ultima cosa che vogliamo vedere è questo sfruttato di nuovo, come è stato fatto qui. Perché, sai, nel bilanciare il vantaggio per la difesa di un individuo a costo dello stigma di mezzo milione di canadesi, per me, che semplicemente non mi sembra un buon modo per procedere “.

L’avvocato della difesa penale Karen McArthur, che non è stata coinvolta nel caso, ha detto che non crede, tuttavia, i tribunali saranno ora assediati con le difese dell’ASD.

Ma ha detto che la comunità dell’autismo dovrebbe essere preparata per un esame approfondito del disturbo stesso e della misura in cui le persone con autismo possono avere una comprensione ridotta delle loro azioni.

Il fatto che questa difesa sia stata sollevata “invierà increspature attraverso i mari che cambiano, sul fatto che l’autismo diminuisca o meno la comprensione delle loro azioni o la loro capacità di controllarle”, ha detto. “Questo potrebbe causare difficoltà alla comunità dell’autismo nell’immediato futuro”.

Voula Marinos, professore associato presso il dipartimento di studi sull’infanzia e la gioventù presso la Brock University di St. Catharines, Ontario, afferma di non credere che questo caso “aprirà le porte”, ma che l’ASD potrebbe essere utilizzato nella condanna di minori crimini.

“Questo è ciò che è più probabile che tu veda che qualcuno venga ritenuto colpevole di un reato e al momento della sentenza introduca l’ASD come fattore attenuante”, ha detto.

#difesa #fallita #nel #processo #attacco #con #furgone #Toronto #danneggiato #comunità #dellautismo #dicono #gli #attivisti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *