La mentalità vincente ha fatto pensare a Justyn Knight in grande prima delle Olimpiadi di Tokyo

Visualizzazioni: 14
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 21 Secondo

Durante una rara pausa di cinque giorni dalla pista, Justyn Knight è sveglio fino a tardi a giocare ai videogiochi con suo fratello Jaryd, dormendo fino alle 9 del mattino e godersi la vita.

“Sono un ragazzo che ama rilassarsi, quindi lo sto facendo”, ha detto al telefono di recente dal suo appartamento a Charlottesville, Virginia. “Apparentemente, dovrebbe essere la mia ultima pausa fino a dopo il [Tokyo] Olimpiadi.”

Il 24enne nativo di Toronto è stato impegnato a febbraio a registrare un miglior tempo stagionale da leader mondiale e personale di 8: 13.92 in una gara di due miglia a New York e un facile 3: 36.62 nei 1.500 metri alle qualificazioni del Texas. .

Knight ha vinto entrambe le gare e ha vinto cinque vittorie consecutive risalenti ai Millrose Games dell’8 febbraio 2020 a New York City.

“Sono molto soddisfatto di dove mi trovo. L’allenamento è stato fenomenale”, ha detto Knight, il detentore del record canadese nei 1.500 uomini. “In termini di tattica, ero contento di essere riuscito a vincere [in Austin, Texas] perché è importante quando vai alle Olimpiadi. Non si tratta solo di correre un tempo veloce, ma di essere in grado di fare la mossa giusta al momento giusto. Tatticamente, sono pronto [for the start of outdoor season]. “

L’obiettivo per Knight in vista dei Giochi di Tokyo di luglio è trovare un modo per vincere tutte le sue gare, indipendentemente dal suo tempo o dalla qualità del campo. È un approccio che ha usato durante i suoi anni in pista e cross-country alla Syracuse University, dove è stato tre volte campione NCAA, quattro volte runner-up e ha vinto 16 campionati della Atlantic Coast Conference sia individuali che a squadre.

“Entrare in ogni gara pensando di poter fare qualcosa di speciale mi ha spinto a fare cose speciali”, ha detto Knight, che ha mancato la qualificazione alle Olimpiadi di Rio 2016 per 1,36 secondi su 5.000. “Non vedo l’ora di creare questa squadra olimpica e provare a fare qualcosa di speciale”.

‘È diventato più saggio’

Knight si è allontanato dalla mentalità vincente mentre affrontava lo stress di adattarsi a una nuova città e ambiente di squadra dopo essere diventato professionista con il Reebok Boston Track Club nell’estate del 2018. Ma ha iniziato a ritenersi più responsabile dopo un periodo di auto-riflessione in seguito una deludente prestazione di 13: 26.63 nella finale dei 5.000 uomini ai campionati del mondo 2019 a Doha, in Qatar.

GUARDA | Knight incoraggiato dal piazzamento tra i primi 10 ai mondiali 2019:

Il canadese Justyn Knight riflette sul suo decimo posto. 1:48

L’allenatore dell’atletica canadese Glenroy Gilbert si è avvicinato al corridore nella hall dell’hotel per ribadire la sua fiducia in Knight ed esprimere la necessità di lavorare sodo e trovare un modo per migliorare.

“L’ho preso a cuore”, ha detto Knight, che ha raggiunto lo standard olimpico nei 5.000 quattro mesi prima con un PB di 13: 09.76. “Ho pensato, sono un corridore professionista, vengo pagato per correre e non voglio essere il ragazzo che non è stato all’altezza del suo potenziale”.

L’allenatore del Reebok Boston Chris Fox, che ha guidato Knight dal suo primo anno a Syracuse nel 2014, sapeva che il corridore non era in forma a Doha, ma orgoglioso di aver fatto una finale mondiale all’età di 23 anni.

“Ha acquisito molta esperienza e penso che abbia preso a calci in culo emotivamente dire ‘Devo essere più un professionista. Devo fare di meglio'”, ha detto Fox, che ha reclutato Knight dal St. Michael’s College School di Toronto. “È diventato più saggio, disposto ad allenarsi, disposto a fare più chilometri e allenamenti più duri.

“Chiunque sia bravo nel nostro sport ha avuto le sue battute d’arresto o cose che lo deludono. E le persone che sono brave nel nostro sport sono le persone che lo capiscono e lo rendono migliore. Alcune persone si arrendono ma non è a Justyn”.

Knight non ha gareggiato nel 2020, scegliendo di allenarsi da solo con Fox per sette mesi per ridurre il rischio di contrarre il coronavirus poiché molti pensionati vivono nel suo complesso di appartamenti.

In autunno, Knight ha condiviso i suoi obiettivi per il 2021, incluso il desiderio di guadagnare velocità nei 1.500 per avere un miglio di chiusura veloce e la capacità di tenere il passo con il gruppo di testa nei 5.000. Si è messo alla prova allenandosi con un paio di maratoneti, facendo corse a tempo – correndo a un ritmo che puoi mantenere per circa 60 minuti – e allenamenti in collina.

‘Ha intensificato tutto’

“Ha migliorato un sacco”, ha detto Fox. “Ha fatto progressi costanti e non lo si vede sempre nel nostro sport. Ci siamo presi un anno di pausa dalle gare e lui è tornato indietro come se fosse facile.

“Mangiare, dormire e come si prende cura di se stesso è diventato molto migliore. Ha intensificato tutto … e lo fa nel modo giusto.”

Knight probabilmente non gareggerà fino alla fine di aprile in un 1.500 di livello inferiore, ha detto Fox, prima di entrare in un più competitivo 1.500 e 5.000 a un incontro della Diamond League in Europa o negli Stati Uniti in vista dei campionati canadesi del 25-28 giugno a Montreal.

“Tutto quello che sta facendo ora è tutto quello che pensavamo potesse fare quando l’ho incontrato sei o sette anni fa”, ha detto Fox. “Abbiamo cercato di migliorare la sua formazione ogni anno man mano che matura e risponde così bene a quasi tutto.

“Vincere è il modo in cui impari a vincere una medaglia d’oro, e se vinci le gare, alla fine correrai tempi veloci.

“Justyn è sempre stato uno che pensa in grande e so che quest’anno pensa in grande”, ha continuato l’allenatore. “Un anno fa, volevamo fare la finale olimpica e [finish] primi cinque o sei [before the Games were postponed]. Se si mantiene in salute e le cose vanno bene, possiamo sicuramente pensare a una medaglia [in Tokyo]. “



#mentalità #vincente #fatto #pensare #Justyn #Knight #grande #prima #delle #Olimpiadi #Tokyo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *