La speranza che le prossime Tokyo Qualifier Series di Athletics Canada conducano all’evento annuale

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 0 Secondo

Simon Nathan era frustrato quando ha sentito parlare di atleti di pista che si sono recati negli Stati Uniti all’inizio di quest’anno per cercare di raggiungere uno standard di ingresso olimpico e / o migliorare la loro classifica mondiale.

Razze simili non venivano offerte in Canada a causa delle diverse restrizioni causate dalla pandemia COVID-19.

“Mi sentivo per gli atleti che dovevano prendere quelle decisioni e quei sacrifici”, ha detto Nathan, direttore ad alte prestazioni di Athletics Canada. “Non è facile decidere se viaggiare da una zona sicura e conosciuta [during the pandemic] in un ambiente sconosciuto. “

All’inizio di quest’anno, Nathan ha avviato discussioni con World Athletics per portare una serie di eventi di atletica leggera in Canada per ridurre la necessità per gli atleti di viaggiare a livello internazionale e affrontare la quarantena di 14 giorni obbligatoria al loro ritorno a casa.

Il 18 marzo, l’Atletica canadese ha annunciato la sua Tokyo Qualifier Series, una serie di nove incontri in Canada che offrirà opportunità competitive di alto livello agli aspiranti olimpici e paralimpici.

Il primo incontro è il 21 maggio a Ottawa, con la tappa finale un incontro di livello bronzo del World Athletics Continental Tour a Montreal il 29 giugno, il giorno finale per la qualificazione olimpica.

De Grasse non è in competizione, dice l’agente

“In generale, il feedback è stato fantastico”, ha detto Nathan. “Spero che ci sia abbastanza interesse generato da questa serie che … potremmo mantenere questo concetto oltre quest’anno per avere una forte stagione nazionale, quindi i campionati del mondo e gli atleti di livello olimpico non devono fare affidamento solo sui viaggi all’estero”.

La conclusione è che gli atleti canadesi avranno molte opportunità di guadagnare un posto olimpico automatico o punti – il cui importo dipenderà dal piazzamento in ogni evento – per migliorare la loro classifica mondiale in vista delle prove del 24-27 giugno a Montreal. Anche quelli classificati tra i primi 48 si qualificano per Tokyo.

Mentre solo 24 canadesi hanno raggiunto gli standard di qualificazione, Nathan si aspetta che il numero raggiunga la metà degli anni ’40 per i singoli atleti al completamento della Tokyo Qualifier Series e si stabilisca a metà degli anni ’50 dopo l’aggiunta delle staffette.

Aaron Brown, il due volte campione canadese in carica nei 100 e 200 metri, ha detto a CBC Sports che avrebbe preso in considerazione la possibilità di viaggiare dalla sua casa in Florida per competere se uno dei nove incontri si adattava al suo programma di allenamento e di gara. Ma il collega velocista e triplo medaglia olimpico 2016 Andre De Grasse, anch’egli con sede in Florida, non farà parte delle Tokyo Qualifier Series, ha detto il suo agente Brian Levine.

È improbabile che le star della pista Moh Ahmed, Gabriela DeBues-Stafford e Justyn Knight – tutti con sede negli Stati Uniti – si dirigano a nord per correre o aiutare a battere gli 800, 1.500 o 5.000 a meno che la quarantena obbligatoria di 14 giorni non sia allentata o guadagnino esenzione da un governo provinciale come atleti ad alte prestazioni.

“Sembra che molti atleti in questo momento in Canada siano molto bravi nelle gare in solitario”, ha detto Knight. “Ho potuto vedere i migliori atleti allenarsi in Canada discutere in anticipo su chi giocherà [pacesetter] per aiutarsi a vicenda a raggiungere i propri obiettivi “.

Pacing “enorme” nell’aiutare i corridori a distanza

Il corridore di Steeplechase Matt Hughes ritiene che sia fondamentale che l’Atletica Canada investe in battistrada “buoni, di qualità e competenti” per le gare di distanza.

“Per ragazzi come Luc Bruchet e Kieran Lumb per colpire [13:13.50] Standard 5K, [a pacer] dovrebbe passare attraverso 3K probabilmente in 7:54, 7:55 “, ha detto Hughes, che prevede di correre sul circuito della Diamond League in Europa a maggio e giugno dopo aver già raggiunto lo standard olimpico nella corsa a ostacoli 3.000 e 5.000.” ragazzi in Canada che possono farcela, e non ce ne sono molti, si stanno attualmente allenando negli Stati Uniti.

“[Bruchet and Lumb] hanno la capacità di farlo ma devono essere trascinati e ci sono tanti fattori. Non può essere troppo caldo o troppo freddo, non puoi avere vento. Quando questi ragazzi stanno flirtando con il limite della loro forma fisica, hanno bisogno di ogni piccola cosa per allinearsi e il ritmo è una parte enorme “.

GUARDA | Anson Henry discute l’importanza dei pacemaker:

La nativa di Eganville, in Ontario, è arrivata quinta al raduno della Diamond League Monaco, ma il suo tempo di 1:57:01 è stato abbastanza buono da stabilire un record nazionale. Il sudafricano Caster Semenya ha vinto in 1:55:27 secondi. 5:31

Nathan ha detto che Athletics Canada è consapevole della necessità e ha detto che i direttori di meeting in tutto il Canada stanno lavorando per trovare persone che ricoprano il ruolo specializzato.

“Internamente, è un gruppo forte [in the men’s 5,000]”Disse Nathan, riferendosi a Bruchet e Lumb.” Non è come se avessi un atleta che corre in giro completamente isolato. Speriamo di avere un gruppo di atleti [pushing] l’un l’altro con un pacemaker. C’è una certa profondità nei 100 ostacoli, 800 e 1.500 donne, e questo aiuterà “.

Hughes ha detto che a differenza dei corridori di distanza, gli atleti negli eventi di lancio, salto e sprint hanno la capacità fisica di esibirsi ad un livello elevato settimana per settimana.

“Penso che tu offra loro una buona concorrenza, buone condizioni e si spera che possano raggiungere i loro obiettivi”, ha detto. “Negli eventi in cui hai più possibilità di centrare un segno, la crema alla fine sale al top. Abbiamo abbastanza bravi atleti in quelle aree del Canada, hanno solo bisogno di un’opportunità”.



#speranza #che #prossime #Tokyo #Qualifier #Series #Athletics #Canada #conducano #allevento #annuale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *