L’arbitro ha beccato il microfono aperto che voleva chiamare il rigore sui Predators

Visualizzazioni: 11
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 11 Secondo

Un arbitro che indossava un microfono per la partita Detroit-Nashville martedì sera è stato sentito durante la trasmissione televisiva dicendo che voleva chiamare un rigore contro i Predators.

“Non era molto, ma volevo ottenere una penalità (imprecazione) contro il Nashville all’inizio del”, si è sentito dire l’ufficiale non identificato prima che il suo microfono venisse interrotto dopo che l’attaccante dei Predators Viktor Arvidsson è stato chiamato per una penalità di scatto a 4: 56 del secondo periodo.

Gli arbitri Tim Peel e Kelly Sutherland hanno lavorato al gioco, una vittoria per 2-0 di Nashville. I Predators sono stati chiamati per quattro rigori e le Red Wings tre.

La NHL non ha risposto immediatamente ai messaggi dell’Associated Press dopo la partita.

ATTENZIONE: la clip contiene linguaggio volgare:

L’allenatore dei Predators John Hynes ha detto che probabilmente non importa come si sente su ciò che ha detto il funzionario.

“Ma gli arbitri sono dipendenti del campionato e piuttosto che commentare me, è un problema di cui penso che il campionato dovrà occuparsi”, ha detto Hynes.



#Larbitro #beccato #microfono #aperto #che #voleva #chiamare #rigore #sui #Predators

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *