L’attuale assistente di Andrew Cuomo accusa il governatore di New York di molestie sessuali

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 27 Secondo

Una donna che attualmente lavora nell’ufficio del governatore di New York Andrew Cuomo dice di aver abbassato lo sguardo sulla sua maglietta e fatto osservazioni suggestive a lei e ad un altro aiutante, secondo un articolo pubblicato venerdì.

Alyssa McGrath ha detto al New York Times che Cuomo la chiamava bellissima in italiano, si riferiva a lei e alla sua collega chiamandola “mingle mamas”, le ha chiesto perché non indossava un anello di nozze e le ha chiesto del suo divorzio.

È la prima attuale assistente a farsi avanti pubblicamente tra le crescenti accuse di cattiva condotta sessuale contro Cuomo, che è oggetto di un’indagine di impeachment da parte dell’Assemblea dello Stato di New York, la camera legislativa inferiore dello stato, presumibilmente su quelle accuse e domande sulla gestione del governatore dei dati sui decessi nelle case di cura COVID-19.

La McGrath ha detto al giornale che la sua collega era la stessa donna che il governatore è accusato di brancolare nell’Executive Mansion, un’accusa che è stata rivelata in un rapporto la scorsa settimana sul Times Union di Albany. Quell’aiutante non è stato identificato pubblicamente.

McGrath non ha accusato il governatore di toccare in modo inappropriato.

Cuomo, un democratico, ha ripetutamente negato le accuse di cattiva condotta sessuale. Un avvocato che lo rappresenta ha detto al New York Times che il governatore ha effettivamente usato frasi italiane come “ciao bella”, che significa “ciao bella” in italiano, e ha salutato uomini e donne allo stesso modo con abbracci e un bacio.

“Niente di tutto questo è notevole, anche se può essere antiquato”, ha detto l’avvocato Rita Glavin. “Ha chiarito che non ha mai fatto progressi inappropriati o toccato in modo inappropriato nessuno”.

#Lattuale #assistente #Andrew #Cuomo #accusa #governatore #York #molestie #sessuali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *