Le banche canadesi e le compagnie di assicurazione devono $ 1,2 miliardi di ferie dei dipendenti, affermano le class action

Visualizzazioni: 27
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 22 Secondo

Quando Leigh Cunningham di Winnipeg ha lasciato la sua carriera di 26 anni come consulente per gli investimenti presso RBC Dominion Securities, ha fatto un po ‘di matematica e si è resa conto che per decenni non riceveva il sei percento della retribuzione delle ferie sul suo pieno reddito.

Cunningham ha promosso un’azione legale collettiva da 800 milioni di dollari per conto di migliaia di consulenti.

Lei sostiene che RBC, che la scorsa settimana ha riferito impennata dei profitti, ha sistematicamente cambiato i lavoratori non riuscendo a fornire un’adeguata retribuzione per le ferie ai consulenti il ​​cui compenso si basa principalmente su commissioni e bonus.

“È semplicemente sbagliato”, ha detto Cunningham a CBC News. “Stiamo aiutando come dipendenti a creare quel profitto”.

La causa di Cunningham è stata notificata a RBC a dicembre ma non è stata resa pubblica fino ad ora.

È una delle cinque azioni collettive proposte lanciate contro banche e compagnie di assicurazione dall’inizio del 2019 alla ricerca di un totale di $ 1,2 miliardi per le ferie che si presume siano dovute a dipendenti attuali ed ex.

Le accuse includono che i datori di lavoro calcolerebbero la retribuzione delle ferie basandosi solo sullo stipendio base di un dipendente, senza includere commissioni e bonus che possono costituire una grande parte della retribuzione di un lavoratore.

In caso di successo, gli esperti dicono che queste cause potrebbero aprire le porte ai principali datori di lavoro che non riescono a pagare i venditori e il personale incaricato in conformità con le varie leggi sugli standard occupazionali provinciali e territoriali in tutto il Canada.

‘Ho bisogno dei miei soldi. Chiaro e semplice.’

RBC, citata in tre delle cinque class action proposte, ha rifiutato di discutere le specifiche, ma ha rilasciato una dichiarazione a CBC News.

“RBC è orgogliosa di garantire che tutti coloro che lavorano in qualsiasi azienda RBC siano equamente compensati”, ha scritto in una e-mail il direttore delle comunicazioni di RBC Insurance Greg Skinner.

“Le politiche che si applicano ai dipendenti coinvolti nell’azione affermano che la loro retribuzione include le ferie e le ferie previste dalla legge”.

Quando è stata contattata per un commento in merito alle azioni legali proposte per le ferie, RBC ha dichiarato in una dichiarazione di essere orgogliosa di garantire che i propri dipendenti siano equamente compensati. (Reuters)

Maureen Barrett di Brampton, Ontario, ha rassegnato le dimissioni da addetta alle assicurazioni per RBC nel 2017, dopo quasi un decennio con la compagnia.

Anche lei ora è una querelante principale, ma in una causa diversa proposta di azione collettiva che cerca $ 80 milioni da RBC Insurance per conto dei suoi venditori.

“Ho bisogno dei miei soldi, chiari e semplici”, ha detto Barrett a CBC News. “Non ci sono campanelli e fischietti intorno, mi devi i soldi. Ho lavorato per questo.”

L’affermazione di Barrett afferma di aver ricevuto solo l’indennità di ferie sul suo stipendio base di $ 37.500 e che RBC Insurance non ha sistematicamente incluso nel calcolo le commissioni e i bonus di rendimento che costituivano abitualmente una parte importante del suo compenso.

“Dobbiamo assicurarci che questo sia corretto per coloro che vengono sfruttati”, ha detto. “È così che mi sento. Quando è successo, quando ho scoperto che era successo, mi sono sentito come se fossi stato sfruttato”.

Maureen Barrett di Brampton, Ontario, è la principale attrice in una causa contro RBC Insurance per le ferie che sostiene sia dovuta ai dipendenti della banca che sono pagati in gran parte su commissione. (Inserito da Maureen Barrett)

Barrett dice di essersi trasferita a un nuovo lavoro come venditore in un’azienda più piccola e che le è stata pagata la giusta somma di ferie dall’inizio.

La Bank of Montreal sta affrontando una class action simile lanciata dall’ex consulente patrimoniale privato di BMO Paul Cheetham a Vancouver.

Allstate Insurance sta anche affrontando un reclamo di $ 160 milioni lanciato dal venditore di assicurazioni per la casa e per l’auto Sung Taek Lee a Toronto.

Entrambe le aziende hanno rifiutato di commentare.

Le class action devono ancora essere certificate dai tribunali, quindi nessuna delle accuse è stata verificata da un giudice o da una giuria.

Un campanello d’allarme per i principali datori di lavoro, dice l’avvocato

Le class action per conto di grandi gruppi di dipendenti sono emerse a seguito di recenti sentenze dei tribunali che hanno sostenuto i diritti dei singoli dipendenti al pagamento delle ferie in sospeso come parte dei pacchetti di fine rapporto.

Il banchiere di investimenti di Toronto David Bain ha citato in giudizio il suo ex datore di lavoro, UBS Securities Canada Inc., dopo aver perso il lavoro nel 2013 quando la società ha chiuso parte delle sue operazioni canadesi.

Nel 2018, la Corte d’appello dell’Ontario ha confermato il suo diritto a $ 87.472 di indennità di ferie per i suoi anni di servizio, calcolati come percentuale del suo stipendio base e dei suoi bonus.

Questo tipo di sentenze è stato un campanello d’allarme per i principali datori di lavoro, secondo l’avvocato di Toronto James Heeney, specializzato in diritto del lavoro e non coinvolto in nessuna delle azioni legali collettive.

“Molte aziende hanno raggiunto e cambiato il modo in cui pagano le persone per essere conformi, ma molte, molte no”, ha detto a CBC News.

Dice che gli standard occupazionali in Canada variano in base alla provincia e alla professione e devono essere modernizzati.

Sospetta che il valore di $ 1,2 miliardi di cause legali e azioni collettive sul pagamento delle ferie potrebbe essere solo l’inizio.

“Se guardi in tutto il paese, ci sono almeno centinaia di milioni di dollari di responsabilità, se non di più, perché ci sono così tante entità che non hanno raggiunto”, ha detto.

Sebbene le cinque azioni collettive proposte non abbiano ancora ricevuto il via libera, gli avvocati di Leigh Cunningham di Winnipeg sperano di essere in tribunale entro la fine dell’anno per certificare l’azione per conto dei consulenti per gli investimenti di RBC.

Riconosce che i consulenti sono generalmente ben pagati, ma afferma di aver lavorato duramente per i suoi clienti e di avere diritto a quanto previsto dalla legge.

“Se la legge stabilisce che un consulente per gli investimenti ha diritto a ricevere ferie e indennità di ferie, perché dovrei essere penalizzato?” lei disse.

“Se guardi al sei per cento in 21 anni … RBC Dominion Securities ha davvero utilizzato quel sei per cento dei miei, i miei soldi.”

#banche #canadesi #compagnie #assicurazione #devono #miliardi #ferie #dei #dipendenti #affermano #class #action

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *