Le emissioni globali legate all’energia sono aumentate a dicembre nonostante la pandemia

Visualizzazioni: 11
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 3 Secondo

Le emissioni globali di anidride carbonica legate all’energia sono aumentate leggermente a dicembre rispetto allo stesso mese del 2019, indicando che il forte calo registrato a causa della pandemia è stato di breve durata.

I dati pubblicati martedì dall’Agenzia internazionale per l’energia (IEA) mostrano che le emissioni derivanti dalla produzione e dall’uso di petrolio, gas e carbone sono state del due per cento più elevate nel dicembre 2020 rispetto all’anno precedente.

L’agenzia intergovernativa con sede a Parigi ha affermato che una ripresa dell’attività economica unita alla mancanza di politiche energetiche pulite significa che molti paesi stanno ora registrando emissioni più elevate rispetto a prima dello scoppio del coronavirus.

“Il rimbalzo delle emissioni globali di carbonio verso la fine dello scorso anno è un chiaro avvertimento che non si sta facendo abbastanza per accelerare le transizioni di energia pulita in tutto il mondo”, ha detto il direttore esecutivo dell’agenzia, Fatih Birol.

“Se i governi non si muovono rapidamente con le giuste politiche energetiche, ciò potrebbe mettere a rischio l’opportunità storica del mondo di rendere il 2019 il picco definitivo delle emissioni globali”, ha detto Birol.

Gli scienziati hanno precedentemente calcolato che le emissioni di CO2 sono diminuite del 7% durante l’intero anno nel 2020 poiché le persone sono rimaste a casa a causa della pandemia.

“I nostri numeri mostrano che stiamo tornando a un business as usual ad alta intensità di carbonio”, ha affermato Birol. “Questi ultimi numeri sono un forte promemoria dell’immensa sfida che dobbiamo affrontare per trasformare rapidamente il sistema energetico globale”.

L’anidride carbonica è il principale gas serra responsabile del riscaldamento globale.

(Agenzia internazionale per l’energia)

Gli scienziati affermano che per raggiungere l’obiettivo dell’accordo di Parigi sul clima di impedire che le temperature medie aumentino di due gradi Celsius – idealmente non più di 1,5 ° C – rispetto ai tempi preindustriali, sono necessarie le emissioni di CO2 prodotte dall’uomo e altri gas che riscaldano il pianeta. fino a ridursi quasi a zero entro la metà del secolo.

I dati dell’AIE mostrano che la Cina è stata l’unica grande economia le cui emissioni sono aumentate nel 2020, mentre quelle negli Stati Uniti sono diminuite del 10% rispetto al 2019.

A dicembre, le emissioni energetiche degli Stati Uniti erano vicine ai livelli visti nello stesso mese del 2019, ha affermato l’agenzia, attribuendo ciò alla ripresa economica e al maggiore utilizzo del carbone a causa dei prezzi del gas più elevati e del clima più freddo.

#emissioni #globali #legate #allenergia #sono #aumentate #dicembre #nonostante #pandemia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *