Le ultime notizie sull’epidemia di coronavirus del 22 marzo

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:9 Minuto, 48 Secondo

  • Tracker del coronavirus: Segui il ritmo dei casi COVID-19, vaccinazioni in Canada.
  • L’Ontario vede un aumento dei ricoveri COVID-19 poiché i funzionari premono per una maggiore fornitura di vaccini.
  • I sostenitori chiedono vaccinazioni prioritarie dei detenuti, rilascio di autori di reato non violenti.
  • Il pastore incarcerato dell’Alberta che ha sfidato le linee guida di sanità pubblica COVID-19 può essere liberato, giudica le regole.
  • Per saperne di più: La decisione di una Prima Nazione nei Territori del Nordovest di rinviare le elezioni a causa della pandemia sarà esaminato dalla Corte Federale questa settimana; vedere come ciascuna provincia si è comportata nel rispetto delle restrizioni COVID-19 basate su a Analisi CBC News dei dati sulla mobilità.

I volontari consegnano i kit di test COVID-19 alle porte dei residenti in uno specifico codice postale vicino a Muswell Hill lunedì a Londra, Inghilterra. Il test arriva dopo che un residente dell’area è risultato positivo alla variante di coronavirus P1 identificata per la prima volta in Brasile. (Leon Neal / Getty Images)

Virologi ed esperti accolgono favorevolmente uno studio statunitense più approfondito sul vaccino AstraZeneca-Oxford

Sebbene il vaccino di AstraZeneca-Oxford sia stato autorizzato per l’uso in più di 50 paesi, incluso il Canada, non ha ancora ricevuto il via libera negli Stati Uniti. Ciò potrebbe cambiare nel prossimo futuro dopo la società ha annunciato lunedì che il suo vaccino è andato bene nel prevenire i ricoveri e la morte in tutti i gruppi di età in uno studio americano in fase avanzata.

In una dichiarazione, AstraZeneca ha affermato che il suo vaccino COVID-19 ha un tasso di efficacia del 79% nel prevenire il COVID-19 sintomatico ed è efficace al 100% nell’arresto di malattie gravi e ospedalizzazione. Gli investigatori hanno affermato che il vaccino è efficace su adulti di tutte le età, comprese le persone anziane, cosa che studi precedenti in altri paesi non erano riusciti a stabilire.

“È importante sottolineare che, per quanto riguarda le malattie gravi o critiche che richiedono il ricovero in ospedale, c’erano zero nel braccio del vaccino e cinque nel braccio del placebo”, ha affermato l’esperto statunitense di malattie infettive Il dottor Anthony Fauci ha detto lunedì durante un briefing virtuale da parte dei funzionari sanitari dell’amministrazione di Joe Biden.

Gli scienziati hanno atteso i risultati dello studio statunitense nella speranza che chiarirà parte della confusione su quanto bene funzionino davvero i colpi.

La Gran Bretagna ha autorizzato per la prima volta il vaccino sulla base dei risultati parziali dei test nel Regno Unito, Brasile e Sud Africa che suggerivano che l’iniezione avesse un’efficacia di circa il 70%. Ma quei risultati sono stati offuscati da un errore di produzione che ha portato alcuni partecipanti a ricevere solo mezza dose nel loro primo scatto, un errore che i ricercatori non hanno immediatamente riconosciuto.

Poi sono arrivate altre domande su quanto bene il vaccino ha protetto gli anziani e quanto tempo aspettare prima della seconda dose. Alcuni paesi europei, tra cui Germania, Francia e Belgio, inizialmente hanno rifiutato l’iniezione agli anziani e hanno invertito le loro decisioni solo dopo che i nuovi dati suggerivano che offrisse protezione agli anziani.

Julian Tang, un virologo dell’Università di Leicester, lo ha descritto come “una buona notizia” per il vaccino AstraZeneca.

“I primi studi nel Regno Unito, Brasile e Sud Africa avevano un design più variabile e incoerente e si pensava che la FDA statunitense non avrebbe mai approvato l’uso del vaccino AZ su questa base, ma ora lo studio clinico statunitense ha confermato l’efficacia di questo vaccino nelle proprie sperimentazioni cliniche “, ha detto.

Con l’approvazione del vaccino ancora a poche settimane di distanza, la Casa Bianca la scorsa settimana ha deciso di prestare Canada e Messico parte della fornitura di AstraZeneca attualmente inattiva negli Stati Uniti Quando inizieranno ad arrivare gli 1,5 milioni di dosi stanziate per il Canada non è immediatamente chiaro, ma il ministro degli appalti Anita Anand ha detto CBC News domenica potrebbe essere già questa settimana.

A partire dal La nazionale

La Florida ha restrizioni COVID-19 relativamente permissive e ha accolto favorevolmente il turismo durante la pandemia. Ma questa vacanza primaverile, Miami ha ottenuto più di quanto si aspettasse. 2:01

IN LETTERA

L’Ontario vede un aumento dei ricoveri COVID-19 poiché i funzionari premono per una maggiore fornitura di vaccini

Il plateau osservato recentemente nei numeri dei ricoveri in Ontario potrebbe essere giunto al termine, poiché il rapporto di lunedì ha visto un altro notevole aumento.

Per circa tre settimane, il numero di ricoveri in Ontario è stato registrato nel 600, fino a quando all’inizio della scorsa settimana è balzato a oltre 760. Lunedì, l’ultimo rapporto giornaliero ha registrato 813 persone in ospedale, il massimo dall’11 febbraio.

Ci sono anche 298 persone in terapia intensiva e 186 di queste sono su un ventilatore, ha detto la provincia. È leggermente in calo rispetto a 302 e 189 del giorno prima, rispettivamente.

Nel complesso, l’Ontario non ha registrato un numero totale di ricoveri sotto i 600 dalla fine di novembre, con un picco di poco superiore ai 1.700 il 12 gennaio.

Mentre le varianti del coronavirus continuano a circolare in tutta la provincia, il premier Doug Ford lunedì ha nuovamente spinto il governo federale a fornire più dosi di vaccino, dicendo che l’Ontario ha bisogno di una fornitura più stabile.

“Siamo a una frazione della nostra capacità. Abbiamo bisogno di più vaccini”, ha detto.

Il sindaco di Toronto John Tory, in un briefing separato, ha anche affermato che il ritmo delle vaccinazioni è determinato principalmente dai problemi di approvvigionamento.

Ford ha anche detto lunedì che la provincia prevede di espandere un progetto pilota che consente ad alcune farmacie e medici di famiglia di somministrare il vaccino AstraZeneca-Oxford, con un focus su Peel Region e Toronto.

Peel e Toronto, le due unità sanitarie più popolose della provincia, hanno rappresentato circa il 47% dei 1.699 casi segnalati lunedì nella provincia.

Tory ha detto che Toronto Public Health ha stilato un elenco di farmacie nelle aree colpite duramente dal coronavirus e sta esortando la provincia a inviare vaccini a quei quartieri.

Ulteriori informazioni sugli ultimi numeri dell’Ontario

I sostenitori chiedono vaccinazioni prioritarie dei detenuti, rilasciando i trasgressori non violenti

I manifestanti si sono riuniti lo scorso fine settimana fuori dal complesso correttivo di Maplehurst a Milton, Ontario, una struttura che è stata particolarmente colpita dal COVID-19.

La manifestazione ha coinciso con un nuovo rapporto pubblicato sabato dalla Canadian Civil Liberties Association (CCLA), che mostra problemi come il sovraffollamento persistono nelle carceri e nelle carceri del paese. Il rapporto ha tracciato più di 7.000 casi di COVID-19 legati alle carceri nel corso della pandemia, 5.000 dei quali tra detenuti.

Per quanto riguarda l’Ontario, i manifestanti si sono chiesti perché la provincia abbia apparentemente abbandonato una strategia di decarcerazione all’inizio della pandemia per aiutare a rallentare la diffusione del coronavirus. I tassi di incarcerazione in Ontario erano pari a 5.811 prigionieri nel giugno 2020, ma sono tornati a valori quasi pre-pandemici: 7.111 nel marzo 2021, secondo il rapporto.

“Queste sono istituzioni gremite, sono capsule di Petri per COVID-19”, ha detto Rajean Hoilett, del Toronto Prisoners ‘Rights Project, un’organizzazione di base di persone con esperienza vissuta all’interno delle carceri.

Il governo non ha rilasciato ulteriori dettagli sul piano di vaccinazione per i detenuti, che secondo gli esperti è preoccupante.

“Non sono sicuro che stiamo prestando abbastanza attenzione alle strutture di aggregazione in questo momento mentre entriamo nella terza ondata … le prigioni e le carceri sono decisamente un ambiente trascurato di questo tipo”, ha detto Kevin Walby, professore associato di giustizia penale presso l’Università di Winnipeg e uno degli autori del rapporto CCLA.

In una dichiarazione a CBC News, il Ministero del procuratore generale afferma che sta lavorando per mantenere le persone all’interno delle strutture al sicuro durante COVID-19, avendo aggiunto nuove misure come test e screening per tutti i nuovi detenuti.

In termini di vaccinazioni, il ministero ha affermato che, sulla base della direzione e di considerazioni locali, alcune unità di sanità pubblica hanno iniziato a vaccinare i detenuti e il personale correzionale nelle loro strutture correzionali locali questo mese.

Leggi di più sul problema

Il pastore incarcerato dell’Alberta che ha sfidato le linee guida di sanità pubblica COVID-19 può essere liberato, giudica le regole

Mentre questa newsletter veniva preparata per la pubblicazione, un giudice dell’Alberta ha stabilito che un pastore della zona di Edmonton incarcerato può essere rilasciato immediatamente ma deve pagare una multa di 1.500 dollari.

James Coates, che predica alla GraceLife Church a ovest di Edmonton, deve pagare la multa entro 12 giorni, ha affermato il giudice Jeffrey Champion.

Coates è stato in prigione per 35 giorni per non aver seguito una condizione del suo rilascio su cauzione originale di non tenere servizi ecclesiastici.

È stato accusato dopo che i funzionari hanno affermato che la chiesa ha violato le misure di sanità pubblica intese a contenere la diffusione del COVID-19.

Champion ha accettato di far cadere tutte le accuse tranne una contro Coates.

È ancora accusato ai sensi del Public Health Act dell’Alberta per aver tenuto servizi che presumibilmente hanno infranto una restrizione sulla dimensione delle riunioni e un processo inizierà il 3 maggio.

Segui gli ultimi sviluppi del caso

Tieniti informato con gli ultimi dati COVID-19.

E INFINE…

Potrebbe essere il momento di setacciare la casa alla ricerca di vecchi Pokemon, carte sportive

William Chong, proprietario di Dolly’s Toys & Games a Scarborough, afferma che la rinascita della popolarità dei Pokemon e delle carte sportive durante la pandemia ha aiutato a salvare i suoi affari. (Paul Borkwood / CBC Notizie)

L’attività di vendita di sport da collezione e carte da gioco è cresciuta nell’ultimo anno e alcuni esperti dicono che è grazie alla pandemia.

Logan Fournier, nativo dell’Ontario, è tra coloro che hanno incassato di conseguenza. “All’inizio della pandemia ho visto che alcune delle carte Pokemon che avevo costavano cinque, 10mila dollari e ho pensato ‘è strano. C’è qualcosa qui'”, ha detto Fournier.

In soli sette mesi, Fournier è passato dalla ricerca nel seminterrato dei suoi genitori per le carte della sua infanzia all’apertura del suo negozio locale a Kemptville, a sud di Ottawa, e ha guadagnato 1,2 milioni di dollari di vendite.

Nel rapporto 2021 di eBay “Stato delle carte collezionabili”, la società di e-commerce ha affermato di aver visto una crescita record nelle vendite di carte collezionabili, con i Pokemon in cima alla lista.

Per William Chong, proprietario di Dolly’s Toys & Games a Toronto, il boom delle carte sportive ha contribuito a scongiurare alcune delle preoccupazioni legate alla pandemia sulla sua attività.

“Abbiamo assistito a un enorme ritorno per le carte di hockey e sport vintage”, ha detto Chong. “Qualunque dei grandi nomi della hall of fame, se hai una di quelle carte in buone condizioni, stai guardando un sacco di soldi.”

Josh Luber, co-fondatore di StockX, un “mercato azionario delle cose” online da molti miliardi di dollari, ritiene che stiamo assistendo a un’accelerazione di una tendenza già esistente dovuta in parte agli host di YouTube che promuovono il potenziale delle carte.

“L’industria delle carte collezionabili sarebbe comunque esplosa quest’anno”, ha detto. “Penso che sarebbe straordinario vedere cosa sarebbe successo se non ci fosse stata una pandemia”.

Leggi di più sulla tendenza

Scopri di più su COVID-19

Per una copertura completa di come la tua provincia o territorio sta rispondendo a COVID-19, visita il tuo sito CBC News locale.

Per ricevere questa newsletter ogni giorno come email, iscriviti qui.

Vedi il risposte alle domande COVID-19 chiesto dai telespettatori e dai lettori di CBC.

Stai ancora cercando ulteriori informazioni sulla pandemia? Contattaci a [email protected] se hai qualche domanda.



#ultime #notizie #sullepidemia #coronavirus #del #marzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *