Lo snowboarder canadese Max Parrot rimane concentrato dopo aver combattuto contro il cancro, COVID

Visualizzazioni: 29
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 27 Secondo

Per lo snowboarder canadese Max Parrot, essere riconosciuto insieme a artisti del calibro di LeBron James e Rafael Nadal è stato in parte uno shock e in parte un’ispirazione.

Sentire che era stato nominato per “Comeback of the Year” ai Laureus World Sports Awards ha colto di sorpresa la medaglia d’argento olimpica dello slopestyle in carica.

“Sono caduto un po ‘dalla sedia quando ho sentito perché non mi aspettavo di essere nominato per un premio così prestigioso”, ha detto Parrot, uno dei sei atleti nominati nella categoria.

“Per me, solo ricevere quell’e-mail qualche settimana fa che mi diceva che ero stato nominato significava semplicemente il mondo per me. Ero semplicemente super felice e motivato ad andare avanti”.

Il cenno del capo arriva in una stagione insolita per il ventiseienne originario di Bromont, Que

Dopo aver sconfitto il cancro, Parrot è tornato nel circuito delle competizioni nel gennaio 2020, solo per vedere la sua stagione buttata via dalla pandemia COVID-19.

“Non è un anno facile. È davvero un anno diverso. È più tempo a casa, più tempo in allenamento, meno gare”, ha detto. “Siamo stati davvero sconvolti quest’anno. All’inizio avevamo così tante gare in calendario e poi nessuna gara e ora abbiamo quattro gare a marzo. Quindi tutto continua a cambiare”.

GUARDA | Parrot parla dell’onore di Laureus:

Anastasia Bucsis della CBC Sports chiacchiera con lo snowboarder olimpico canadese Max Parrot per sconfiggere il cancro e salire sul podio. 3:17

Parrot ha preso l’oro in grande aria durante un evento di Coppa del Mondo in Austria il 9 gennaio e si aspettava di competere agli X Games di Aspen, in Colorado, settimane dopo.

Quindi il suo test COVID-19 è risultato positivo.

Era asintomatico e si sentiva bene fisicamente. Ma guardare la sua competizione preferita in TV è stato sconvolgente.

Parrot è cresciuto guardando gli X Games e ha gareggiato all’evento annuale da quando aveva 18 anni. È un otto volte campione e l’unica volta che si era perso prima era il 2019, quando stava combattendo il linfoma di Hodgkin.

Quest’anno è stata un’esperienza completamente diversa, ha detto.

“[In 2019,] Stavo guardando sul mio divano, ma non mi sentivo bene “, ha detto.” Non mi sentivo comunque energico. Quindi è stato difficile in quel momento, ma mi sentivo come se fosse ancora più difficile quest’anno perché mi sentivo energico. Mi sono allenato tutta l’estate per prepararmi a quelle gare “.

Parrot dice che superare il cancro e superare l’incertezza dovuta alla pandemia lo ha reso più forte sia mentalmente che fisicamente.

“Sono decisamente cresciuto molto come persona. E come atleta, ma soprattutto come persona. Sono davvero contento di questo”, ha detto.

Parrot ha lavorato con uno psicologo dello sport e ha utilizzato il tempo libero dalle competizioni per trascorrere più tempo in montagna. Il lavoro extra lo aiuterà a diventare uno snowboarder ancora migliore, ha detto.

“Più tempo sulla neve significa più tempo per esercitarsi nelle mie acrobazie, imparare nuove varianti, nuovi giri”, ha detto. “Quindi più tempo trascorro sulla mia tavola, meglio ottengo, quindi è decisamente positivo.

“Quando facciamo concorsi, la maggior parte delle volte non impariamo nulla. La maggior parte delle volte eseguiamo solo ciò che abbiamo imparato”.

Campionati del mondo in arrivo

Per mantenere le cose interessanti, Parrot ha portato il suo consiglio per le strade di Montreal. Il suo Instagram mostra video di Parrot che macina scale di cemento nella neve e salta i binari accanto ai muri di mattoni.

Aveva sperato di ottenere anche un po ‘di imbarco nell’entroterra, ma un viaggio programmato a Whistler, BC, è stato cancellato quando i piani si sono consolidati per i campionati del mondo ad Aspen.

La competizione inizierà mercoledì con gare sia big air che slopestyle. Una Coppa del Mondo di slopestyle è prevista nella stessa sede la prossima settimana, con un altro evento in Svizzera previsto per la fine di questo mese.

Sebbene il calendario si sia riempito, Parrot sta mitigando le sue aspettative.

“Non sto diventando troppo felice perché so che può ancora cambiare. Ma andremo una gara per una gara. Mi sto concentrando solo sui campionati del mondo per ora”, ha detto. “Non puoi pensare troppo a lungo termine.”

Come molti atleti, la mancanza di competizione ha limitato la capacità di Parrot di accumulare punti importantissimi che potrebbero qualificarlo per le Olimpiadi del 2022 a Pechino.

“Sarà difficile assicurarsi di avere il mio posto entro la fine della stagione perché non avevo abbastanza gare”, ha detto Parrot, che ha vinto l’argento nello slopestyle ai Giochi di Pyeongchang. “Sarà lo stesso per quasi tutti gli altri ragazzi in Canada e in altri paesi. È solo diverso.”

Per ora, sta cercando di concentrarsi semplicemente su un evento alla volta, a partire dai campionati del mondo.

“Una cosa sicura è che se esci e ottieni buoni risultati, sarai in una buona posizione”, ha detto Parrot. “Questo è quello che continuo a ripetermi, vai là fuori e fai del tuo meglio e ti aiuterà.”

Il calciatore americano Alex Morgan, il quarterback della Washington Football Team Alex Smith, il lanciatore dei Colorado Rockies Daniel Bard, il giocatore di badminton giapponese Kento Momota e lo sciatore alpino americano Mikaela Shiffrin sono gli altri atleti nominati per il premio “Comeback of the Year”.

Il Laureus World Sports Award sarà presentato virtualmente a maggio.

#snowboarder #canadese #Max #Parrot #rimane #concentrato #dopo #aver #combattuto #contro #cancro #COVID

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *