Londra, polizia britannica sotto pressione per gli scontri alla veglia per Sarah Everard

Visualizzazioni: 29
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 15 Secondo

Domenica la polizia metropolitana di Londra è stata sottoposta a forti pressioni per spiegare le sue azioni durante una veglia per una donna che uno degli ufficiali delle forze armate è accusato di aver ucciso.

In centinaia hanno sfidato le restrizioni del coronavirus per raccogliere e protestare contro la violenza contro le donne, ma l’evento si è concluso con scontri tra la polizia e i presenti e molti si sono chiesti se le forze di polizia fossero troppo pesanti.

Il ministro dell’Interno Priti Patel ha detto che le scene della veglia di sabato nel sud di Londra sono state “sconvolgenti” e sta cercando un rapporto completo su quanto accaduto dalla polizia metropolitana. Il sindaco della capitale, Sadiq Khan, ha detto che la risposta della polizia “a volte non è stata né appropriata né proporzionata”.

GUARDA | Persone in lutto a Londra arrestate dalla polizia alla veglia di Sarah Everard:

Nonostante gli avvertimenti della polizia di multe a causa delle restrizioni COVID-19, centinaia di persone si sono presentate sabato nella zona di Clapham a Londra, nel Regno Unito, per rendere omaggio a Sarah Everard. Diverse persone sono state arrestate dalla polizia, che non ha confermato immediatamente il numero degli arresti. 4:25

La polizia è stata vista litigare con alcune donne all’evento, e una donna è stata vista inchiodata a terra da due agenti. Un video ampiamente condiviso sui social media ha mostrato che una donna è stata tirata su da terra da agenti che poi l’hanno spinta da dietro. Diverse donne sono state portate via in manette mentre altri partecipanti cantavano “Vergogna su di te” alla polizia. La forza in seguito ha detto che quattro persone sono state arrestate per aver violato l’ordine pubblico e le norme sul coronavirus.

Difendendo le azioni della forza, il vice commissario Helen Ball ha detto che “centinaia di persone erano raggruppate strettamente insieme”, rappresentando un rischio molto reale di trasmissione del virus. Ha aggiunto che gli agenti hanno ripetutamente incoraggiato i presenti ad andarsene, ma “una piccola minoranza” di persone ha gridato alla polizia, spingendo e lanciando oggetti.

“Accettiamo che le azioni dei nostri ufficiali siano state messe in discussione”, ha detto Ball. “Non volevamo assolutamente trovarci in una posizione in cui fosse necessaria un’azione di contrasto. Ma ci siamo trovati in questa posizione a causa della necessità imperativa di proteggere la sicurezza delle persone”.

Le persone si scontrano con la polizia durante la veglia per ricordare Sarah Everard al Clapham Common Bandstand di Londra. (Hannah McKay / Reuters)

Molti dei presenti alla veglia erano già diffidenti nei confronti della polizia perché un ufficiale della polizia metropolitana in servizio, Wayne Couzens, è stato accusato del rapimento e dell’omicidio di Sarah Everard, una donna di 33 anni scomparsa il 3 marzo mentre tornava a casa a Londra. Il suo corpo è stato ritrovato una settimana dopo.

Il caso ha scatenato una protesta nazionale e un acceso dibattito sulla sicurezza delle donne. Gli organizzatori avevano programmato una veglia ufficiale a Clapham Common, un parco vicino a dove Everard è stato visto vivo l’ultima volta, ma sono stati costretti ad annullare l’evento a causa delle restrizioni COVID-19. Ciononostante, sabato è arrivata una folla enorme.

Khan, il sindaco di Londra, ha detto domenica che le forze di polizia gli avevano assicurato che la veglia sarebbe stata “controllata in modo sensibile”, ma che non era così. Ha aggiunto che sta chiedendo un’indagine completa e indipendente sull’operazione delle forze di sabato e sulle azioni dei singoli ufficiali alla veglia.

Un altro manifestante è visto con un ufficiale di polizia durante il memoriale di sabato, tenuto per esprimere indignazione per l’uccisione di Sarah Everard. (Hannah McKay / Reuters)

Jamie Klingler, che ha organizzato l’evento cancellato “Reclaim These Streets”, ha incolpato la polizia per aver negato alle donne il diritto di avere una veglia silenziosa in primo luogo. La forza ha avuto la reazione rabbiosa sabato perché si sono rifiutati di facilitare una manifestazione pacifica, ha affermato.

“Penso che siamo rimasti scioccati e davvero molto tristi e vedere i video di poliziotti che gestiscono le donne a una veglia sulla violenza contro le donne da parte degli uomini … Penso che sia stato doloroso e piuttosto stimolante da vedere”, ha detto domenica Klingler.

Patsy Stevenson, che è stata fotografata inchiodata a terra da due agenti durante gli scontri di sabato, ha detto che stava valutando se sfidare la multa di 200 libbre ($ 278) che ha ricevuto.

“Eravamo lì per ricordare Sarah, ci siamo sentiti tutti profondamente rattristati e lo facciamo ancora è successo, quindi ho portato una candela con me ma sfortunatamente non sono stato nemmeno in grado di accenderla per metterla giù perché la polizia si è presentata e ha fatto irruzione nella loro strada attraverso “, ha detto alla radio LBC.

Couzens, 48 ​​anni, è comparso in tribunale sabato per la prima volta. È stato rinviato in custodia cautelare e ha un’altra apparizione in programma martedì al tribunale penale centrale di Londra.

GUARDA | Agente di polizia britannico accusato di rapimento e omicidio di Sarah Everard:

Un agente della polizia metropolitana di Londra è stato accusato di aver rapito – e ucciso – una giovane donna scomparsa la scorsa settimana. Le donne britanniche esprimono la loro indignazione. 2:02

La polizia metropolitana ha detto che è “profondamente inquietante” che uno di loro sia un sospettato nel caso. La forza ha detto che Couzens si è unito ai suoi ranghi nel 2018 e più recentemente ha prestato servizio nel comando di protezione parlamentare e diplomatica, un’unità armata responsabile della sorveglianza delle ambasciate nella capitale e in Parlamento.

Everard è stata vista l’ultima volta mentre tornava a casa dall’appartamento di un amico nel sud di Londra verso le 22:30 del 3 marzo. Il suo corpo è stato trovato nascosto in una zona boschiva nel Kent, a più di 50 miglia a sud-est di Londra, mercoledì. Un esame post mortem era in corso, ha detto la polizia venerdì.



#Londra #polizia #britannica #sotto #pressione #gli #scontri #alla #veglia #Sarah #Everard

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *