L’Ontario vede 2.094 nuovi casi di COVID-19 come dosi di vaccino distribuite tra i primi 2 milioni

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 12 Secondo

Il premier Doug Ford terrà una conferenza stampa alle 13:00 alle Cascate del Niagara. Poi, alle 3 del pomeriggio, il dottor David Williams, direttore sanitario dell’Ontario, dovrebbe tenere un briefing sulla situazione del COVID-19 nella provincia.

Potrai guardare entrambi gli eventi dal vivo in questa storia.


L’Ontario ha segnalato altri 2.094 casi di COVID-19 lunedì, poiché il numero di dosi di vaccino distribuite nella provincia ha superato i due milioni.

I nuovi casi odierni includono 618 a Toronto, 368 nella regione di Peel, 277 nella regione di York, 132 a Ottawa e 104 nella regione di Durham.

Come comunemente accade, i livelli di test sono diminuiti durante il fine settimana. I laboratori hanno completato solo 39.470 test per SARS-CoV-2, il virus che causa COVID-19, e hanno registrato un tasso di positività a livello provinciale del 6,1%, il più alto in un solo giorno dal 19 gennaio.

La media di sette giorni di nuovi casi giornalieri è salita a 2.094.

Critical Care Services Ontario, un’agenzia governativa che redige rapporti sui ricoveri per ospedali e organizzazioni sanitarie, ha detto questa mattina che ci sono 409 persone con COVID-19 attualmente in terapia intensiva. Tra questi, 247 richiedono un ventilatore per respirare.

I ricoveri in terapia intensiva correlati a COVID-19 si stanno avvicinando al picco pandemico 420, che si è verificato a metà gennaio durante la seconda ondata della malattia.

I medici di emergenza e gli esperti di malattie infettive avevano precedentemente dichiarato a CBC News che il costante aumento dei ricoveri in terapia intensiva è guidato in parte dalla crescente prevalenza di varianti di preoccupazione, in particolare B117, identificato per la prima volta nel Regno Unito.

La provincia ha affermato oggi che un totale di 18.907 campioni risultati positivi per COVID-19 sono risultati positivi allo screening anche per una particolare mutazione genetica che indica la presenza di una variante. Alcuni di questi campioni vengono quindi sottoposti a ulteriori analisi per individuare quale variante specifica è presente.

Il tavolo consultivo scientifico COVID-19 dell’Ontario, un gruppo di esperti che consiglia il governo sulla sua risposta alla pandemia, prevede che le varianti rappresentino attualmente circa il 61% di tutte le nuove infezioni nella provincia. Alcune unità sanitarie, tra cui Toronto, Timiskaming e Peterborough, stanno già vedendo oltre il 70% dei casi confermati anche positivi per una variante.

Nel frattempo, il Ministero dell’Istruzione ha segnalato altri 215 casi legati alla scuola: 170 studenti e 45 membri del personale. Ci sono 47 scuole attualmente chiuse a causa di focolai, che rappresentano circa lo 0,97% di tutte le scuole in Ontario.

Le unità di sanità pubblica hanno anche registrato la morte di altre 10 persone con COVID-19

La dottoressa Agnes Chu, a destra, dà a Notrio (Joe) Wani il suo primo vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19 durante una clinica di vaccinazione di massa al Centennial College, a Toronto, all’inizio di questo mese. (Evan Mitsui / CBC)

Hamilton torna in ‘lockdown’

Misure di sanità pubblica più severe entrano in vigore oggi in due regioni.

Hamilton sta entrando oggi nella più rigida fase grigia di “blocco” del piano di risposta alla pandemia dell’Ontario, mentre l’Unità sanitaria dell’Ontario orientale entra nella seconda zona rossa più rigida.

Ma da oggi chi vive nelle zone grigie potrà frequentare lezioni di fitness all’aperto.

Il premier Doug Ford ha fatto quell’annuncio venerdì, quando ha anche rivelato che i saloni di parrucchiere e altri servizi di cura personale potranno riaprire nelle zone grigie il 12 aprile.

Il governo ha anche abbassato l’età minima per l’ammissibilità al vaccino in altre 10 unità di sanità pubblica la scorsa notte, da 75 a 70.

Secondo il ministero della Salute, ieri le unità di sanità pubblica hanno somministrato 50.453 dosi di vaccini COVID-19. Un totale di 311, 238 persone in Ontario hanno ora ricevuto entrambi i vaccini Pfizer, Moderna o AstraZeneca.

La provincia ha finora ricevuto 2.358.965 dosi di vaccini dal governo federale. Fino a ieri sera erano state utilizzate 2.031.735 dosi, pari a circa l’86% della fornitura totale dell’Ontario. La provincia prevede un’altra spedizione di circa 450.000 dosi entro questa settimana.

Il ministero afferma che attualmente esiste la capacità di somministrare fino a 150.000 dosi al giorno se la fornitura di vaccini lo consente.

Inoltre, nella regione di York oggi è stato aperto un sito di vaccinazione drive-thru presso il Canada’s Wonderland. Un numero limitato di pazienti potrà farsi vaccinare al parco a tema Vaughan solo su appuntamento.

Altri due siti di vaccinazione di massa dovrebbero essere aperti anche a Toronto, dove i giovani di 70 anni hanno iniziato a vaccinarsi sabato.



#LOntario #vede #nuovi #casi #COVID19 #dosi #vaccino #distribuite #tra #primi #milioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *