Manitoba RCMP afferma che un uomo delle Prime Nazioni ha aggredito un ufficiale. I documenti del tribunale suggeriscono che non è quello che è successo

Visualizzazioni: 15
0 0
Tempo per leggere:10 Minuto, 37 Secondo

Il 6 giugno 2019, Brian Halcrow si è svegliato in una cella di prigione a Thompson, Man., Con quattro punti di sutura sulla fronte, un maglione strappato e nessun ricordo di come ci fosse arrivato.

Un ufficiale sulla scena quella notte ha detto Const. Jeremiah Dumont-Fontaine ha preso a pugni Halcrow due volte per legittima difesa, dopo che Halcrow ha cercato di colpire l’ufficiale durante un incidente fuori dal Thompson Inn, secondo i documenti del tribunale.

Ma ora, i documenti del tribunale recentemente divulgati ottenuti da CBC News, insieme alle descrizioni dei filmati di videosorveglianza del cane da guardia della polizia di Manitoba e alle interviste con la famiglia e gli amici di Halcrow suggeriscono che non è quello che è successo.

La sua migliore amica, Thelma Moar, dice che Halcrow era un uomo pacifico, troppo indebolito da molteplici colpi per rappresentare una vera minaccia.

“Lo hanno picchiato. Lo hanno picchiato bene. Non sapeva cosa fosse successo”, ha detto Moar.

“Abbiamo FaceTimed e [I] ha visto i vestiti insanguinati che aveva addosso, i punti di sutura che aveva sugli occhi ed era solo coperto di sangue. “

Quella mattina, Halcrow è stato accusato di tre accuse di aggressione a un agente di polizia e di aver causato disturbo mentre era ubriaco.

Sette mesi dopo, il 5 gennaio 2020, si è suicidato.

E due giorni dopo la morte di Halcrow, il cane da guardia della polizia ha accusato Dumont-Fontaine di aggressione causando danni fisici a seguito di un’indagine di sei mesi.

  • Hai un suggerimento per il CBC News I-Team? E-mail [email protected] o chiama la linea di suggerimento riservata al 204-788-3744.

I nuovi documenti, che suggeriscono una versione diversa degli eventi, sono stati archiviati come parte della battaglia sugli appunti di Dumont-Fontaine che andrà in tribunale questa settimana e fanno luce su un caso che ha devastato la famiglia Halcrow.

L’RCMP sta cercando di fermare un ordine che imporrebbe di consegnare informazioni vitali al cane da guardia della polizia di Manitoba, l’Independent Investigation Unit (IIU) di Manitoba.

La IIU e l’RCMP hanno rifiutato di commentare questa storia poiché la questione è davanti ai tribunali.

L’incidente del 6 giugno 2019

Halcrow, 50 anni, era un uomo tranquillo della Tataskweyak Cree Nation nel nord della Manitoba, che amava la pesca e la sua famiglia.

Era il principale badante di sua madre, Maryjane, e condivideva un appartamento con lei.

Negli ultimi anni aveva subito più ictus, rallentando il suo discorso e rendendo impossibile un impiego a tempo pieno. Era spesso instabile in piedi e la gente lo scambiava per essere intossicato a causa del suo linguaggio confuso.

Halcrow con suo nipote. Al momento della sua morte, l’uomo di 50 anni ha subito ictus che avevano rallentato il suo discorso e talvolta lo avevano portato a svenire. (Inserito da Megan Thorne)

“Farebbe qualsiasi cosa per te. Ha fatto di tutto per aiutare le persone, che si tratti di familiari o estranei. Aveva un grande senso dell’umorismo”, ha detto Moar.

“Non è mai stato nei bar. Se avesse bevuto, sarebbe stato a casa. Quindi questa è stata un’altra cosa che ci ha sorpreso che fosse lì quella notte.”

Quel giorno di giugno, ha lasciato il suo appartamento a Thompson – una città a circa 650 chilometri a nord di Winnipeg – per prendere il latte per sua madre.

Subito dopo le 18, Halcrow si è fermato al North Star Saloon, un bar annesso al Thompson Inn.

Si sono rifiutati di servirlo ei baristi hanno chiamato la polizia, dicendo che stava causando un disturbo.

La videosorveglianza dall’interno del bar mostra Dumont-Fontaine e Const dell’RCMP. Mark Sterdan entra e porta Halcrow fuori dal bar, secondo i documenti del tribunale.

Poco dopo, Halcrow è stato portato al Thompson General Hospital, la sua fronte sanguinava e aveva bisogno di punti.

Quello che ha visto la famiglia Halcrow

Patsy Halcrow, la sorella maggiore di Brian Halcrow, è andata a trovare sua madre la mattina dopo che è stato arrestato e lui ha aperto la porta.

Era pieno di lividi e lei ha visto i punti di sutura sulla fronte.

Quando Brian le disse che non ricordava nulla, erano entrambi determinati ad andare fino in fondo a quello che era successo.

Era normale che Brian svenisse e non ricordasse le 24 ore precedenti dopo i suoi colpi, ha detto Patsy.

“Non ricorda cosa ha fatto. Non ricorda cosa gli è successo fino al mattino dopo, quando si è svegliato ed era in prigione”, ha detto.

Halcrow, al centro, con sua madre, Maryjane, e due fratelli, Wayne e John. (Inserito da Megan Thorne)

Così sono andati al Thompson Inn a chiedere.

Hanno guardato un video girato all’interno del bar, che Patsy dice mostra che gli agenti arrivano, e rimuovono con la forza suo fratello e lo portano fuori.

Patsy ha detto che quando è andata al Thompson Inn, poteva ancora vedere pozze di sangue di Halcrow sul marciapiede fuori dal bar.

“Vorrei avergli fatto una foto”, ha detto a CBC News.

“Avrebbero dovuto parlargli, lo so Brian, avrebbe ragionato con loro, perché non l’hanno portato a casa? … Invece di entrare lì e prenderlo e portarlo fuori in quel modo.”

Halcrow è stato accusato di tre capi di imputazione per aver aggredito un agente di polizia e aver causato un disturbo dopo l’incidente fuori dal Thompson Inn. (Inserito da Megan Thorne)

Non ha visto il filmato dall’esterno del bar.

Il giorno successivo, hanno presentato un reclamo alla commissione di revisione e reclami civili dell’RCMP contro entrambi gli ufficiali per uso eccessivo della forza, cosa che Patsy ha detto di aver fatto perché Brian sentiva che c’era dell’altro nella storia.

“Stava solo cercando di schiarirsi”, ha detto.

Quella denuncia ha spinto l’RCMP a informare l’IIU dell’incidente.

I rapporti degli ufficiali differiscono dal video di sicurezza

I documenti del tribunale rivelano tre diverse versioni di ciò che è accaduto a Halcrow fuori dal Thompson Inn.

Molte di queste informazioni sono venute alla luce dopo che l’RCMP ha presentato una domanda a dicembre contro l’IIU per annullare un ordine di produzione. Il guardiano della polizia chiede il rilascio dei documenti scritti da Dumont-Fontaine la notte dell’incidente.

Nei documenti è incluso un rapporto dell’investigatore del cane da guardia della polizia, Sarabjit Kaler, che riassume ciò che è stato divulgato all’IIU come parte delle sue indagini, incluso un video di sicurezza dall’esterno del bar.

L’investigatore ha detto Const. Il rapporto di Sterdan di quella notte diceva che Halcrow ha tirato il primo pugno e Dumont-Fontaine lo ha colpito di nuovo, sferrando un pugno alla testa di Halcrow, seguito da un secondo pugno in faccia.

I due ufficiali dell’RCMP hanno portato Brian Halcrow fuori dal North Star Saloon a Thompson, Man., E si è verificato un alterco. (Tyson Koschik / CBC)

Ci volle fino ad agosto prima che Kaler sentisse qualcosa da Dumont-Fontaine. Ha rifiutato di essere intervistato o di fornire agli investigatori i suoi appunti di quella sera.

Invece, il 14 agosto, ha fornito a Kaler una dichiarazione di quattro pagine che delineava il suo coinvolgimento nell’incidente, che variava sia dalla versione degli eventi di Sterdan che da ciò che Kaler ha osservato nel video di sicurezza.

Ha affermato che Halcrow non lo ha preso a pugni, ma invece gli ha lanciato un cappello che lo ha colpito nella sua “area facciale”.

“Temendo ulteriori aggressioni”, Dumont-Fontaine ha detto di aver dato un pugno a Halcrow due volte.

Hat ha viaggiato oltre l’agente, dice l’investigatore

Secondo Kaler, il video di sicurezza mostra che Halcrow non ha mai tirato un pugno e il suo cappello non ha mai colpito un ufficiale.

Invece, Halcrow lanciò il suo cappello da baseball in direzione di Dumont-Fontaine.

“Il cappello osservato viaggiare in aria oltre Dumont-Fontaine e atterrare a terra vicino a un’auto della polizia”, ​​ha detto Kaler in un documento del tribunale.

Dumont-Fontaine si volta “immediatamente” e sferra due pugni alla testa di Halcrow.

L’avvocato di Dumont-Fontaine, Lionel Chartrand, afferma che le prove video sono sgranate e non mostrano il quadro completo di ciò che è accaduto.

Ha detto che è pienamente fiducioso che il suo cliente sarà ritenuto non colpevole.

Secondo i documenti del tribunale, un rapporto interno dell’RCMP ha scagionato Dumont-Fontaine da qualsiasi illecito, definendolo un uso giustificabile della forza.

“La difesa del mio cliente sarà quella dell’autodifesa”, ha detto Chartrand alla CBC. “Un agente di polizia, dato che è il suo lavoro, ha il diritto di usare una forza ragionevole per difendersi”.

L’accusa di aggressione di Dumont-Fontaine dovrebbe andare a un processo con giuria nel gennaio 2022.

La morte di Brian

La famiglia e gli amici dicono che Brian Halcrow, che aveva già una storia di depressione, si è calmato e si è ritirato in seguito all’incidente.

Le sue prospettive di carriera erano limitate a causa dei suoi colpi e ora stava affrontando una possibile condanna al carcere.

Era stato in prigione in precedenza e il suo avvocato gli ha detto che probabilmente tornerà, dato che è stato accusato di aggressione a un agente di polizia.

“Brian mi ha detto: ‘Non andrò in prigione. Questo è il posto peggiore dove stare. Non ci andrò'”, ha detto sua sorella.

Moar ha detto che le ha sempre detto che la sua vita non è più stata la stessa dopo essere uscito di prigione la prima volta.

“Ha detto: ‘Non posso tornare indietro'”, ha detto.

“Sapeva che sarebbe andato in prigione e sfortunatamente non poteva prenderlo e si è tolto la vita”.

Halcrow non era in grado di lavorare a tempo pieno a causa dei suoi colpi. Amava la pesca ed era il principale badante di sua madre. (Inserito da Megan Thorne)

Moar ha ricevuto un messaggio di testo da Brian il 5 gennaio dello scorso anno, dicendole addio.

Si precipitò nel suo complesso di appartamenti e le fu detto che un vicino lo aveva trovato impiccato negli spogliatoi.

“Brian era il mio confidente. Il mio migliore amico, la persona a cui mi sono rivolto … nel bene e nel male”, ha detto Moar.

Giorni dopo, il IIU ha inviato un comunicato stampa, annunciando le accuse contro Dumont-Fontaine.

Ha offerto un piccolo conforto alla sua famiglia.

“Vorrei vedere un po ‘di giustizia per lui, anche se non è qui”, ha detto Moar

“Mi sento come se stesse guardando e avesse bisogno di questo e tutti noi abbiamo bisogno di questo”.

Cosa succede dopo

Argomenti della IIU e dell’RCMP sulla divulgazione dei rapporti scritti da Dumont-Fontaine la notte dell’incidente saranno ascoltati il ​​5 marzo a Manitoba Court of Queen’s Bench.

Un ordine di produzione, concesso da un giudice di pace giudiziario lo scorso novembre, ha ordinato al sergente RCMP. Jared Hall per consegnare questi rapporti alla IIU.

Tuttavia, l’RCMP si batterà per eliminare quell’ordine di produzione.

Il cane da guardia della polizia di Manitoba vuole avere accesso a un rapporto sull’evento scritto da Dumont-Fontaine la notte dell’incidente e a un rapporto SBOR (Subject Behavior Officer Response).

Un rapporto SBOR è l’informazione inserita nel database sull’uso della forza dell’RCMP che esamina il comportamento dell’individuo e la risposta dell’agente quando viene usata la forza.

L’RCMP sostiene che i rapporti richiesti dalla IIU sono simili agli appunti di un ufficiale, e la legge sui servizi di polizia di Manitoba vieta a un ufficiale come Hall di fornire gli appunti di un ufficiale soggetto all’IIU.

Questa non è la prima battaglia giudiziaria tra i funzionari delle forze dell’ordine e l’IIU quando si tratta di note degli ufficiali.

Nel 2020, il IIU ha portato in tribunale il servizio di polizia di Winnipeg al fine di ottenere gli appunti da un cadetto che fu testimone della morte di Taser di Matthew Fosseneuve per mano della polizia,

La polizia di Winnipeg ha sostenuto che i cadetti sono ufficiali civili e quindi al di fuori dell’autorità della IIU di indagare.

Alla fine un giudice ha deciso che la IIU non poteva indagare con una divulgazione meno che completa da parte dei testimoni, che a loro avviso dovrebbero includere i cadetti.

La polizia è stata costretta a consegnare le note dei cadetti.

L’IIU ha autorizzato la polizia da qualsiasi illecito in quel caso in Novembre dello scorso anno.


Se stai pensando di suicidarti o conosci qualcuno che lo è, l’aiuto è disponibile a livello nazionale chiamando il Canada Suicide Prevention Service numero verde 1-833-456-4566, 24 ore su 24 o SMS 45645 (il servizio di testo è disponibile dalle 16:00 a mezzanotte, ora di New York).

Se ritieni che la tua salute mentale o la salute mentale di una persona cara sia a rischio di una crisi immediata, chiama il 118.

#Manitoba #RCMP #afferma #che #uomo #delle #Prime #Nazioni #aggredito #ufficiale #documenti #del #tribunale #suggeriscono #che #quello #che #successo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *