Merrick Garland è stato confermato come prossimo procuratore generale degli Stati Uniti

Visualizzazioni: 29
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 50 Secondo

Mercoledì il Senato degli Stati Uniti ha confermato che Merrick Garland sarà il prossimo procuratore generale degli Stati Uniti con un forte voto bipartisan, ponendo il giudice veterano ampiamente rispettato al posto del presidente Joe Biden che ha promesso di ripristinare la reputazione di indipendenza del Dipartimento di Giustizia.

I democratici hanno elogiato Garland, un giudice della corte d’appello federale che è stato snobbato dai repubblicani per un posto nella Corte Suprema degli Stati Uniti nel 2016, come giurista altamente qualificato e onorevole che è qualificato in modo univoco per guidare il dipartimento dopo quattro tumultuosi anni sotto l’ex presidente Donald Briscola. Anche molti repubblicani lo hanno elogiato, dicendo che ha il record e il temperamento giusti per il momento. Il voto è stato di 70-30.

Garland erediterà ora un Dipartimento di Giustizia martoriato da un’era turbolenta sotto Trump, che ha insistito sul fatto che il procuratore generale doveva essere fedele a lui personalmente, una posizione che ha danneggiato la reputazione del dipartimento. Nell’ultimo mese di presidenza di Trump, William Barr si è dimesso dalla carica dopo aver confutato le false affermazioni di Trump secondo cui una diffusa frode elettorale aveva portato alla sua sconfitta.

La pressione di Trump sui funzionari, inclusi Barr e l’ex procuratore generale Jeff Sessions sull’indagine del dipartimento sui legami della sua campagna con la Russia, ha suscitato abbondanti critiche da parte dei Democratici su quella che vedevano come la politicizzazione delle principali forze dell’ordine della nazione.

“Dopo che Donald Trump ha trascorso quattro anni – quattro lunghi anni – a sovvertire i poteri del Dipartimento di Giustizia per il proprio vantaggio politico, trattando il procuratore generale come il suo avvocato difensore personale, l’America può tirare un sospiro di sollievo che avremo. qualcuno come Merrick Garland che guida il Dipartimento di Giustizia “, ha detto il leader della maggioranza Chuck Schumer, prima del voto. “Qualcuno dotato di integrità, indipendenza, rispetto per lo Stato di diritto e credibilità da entrambe le parti”.

Il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell, visto qui il 6 marzo 2021, ha elogiato Garland e ha votato per confermarlo, nonostante abbia bloccato la sua nomina alla Corte Suprema nel 2016. (Senate Television tramite The Associated Press)

Garland dice che il dipartimento sarà indipendente dal suo orologio

Il leader repubblicano del Senato Mitch McConnell – che ha impedito a Garland di diventare un giudice della Corte suprema nel 2016 quando ha bloccato la sua nomina – ha detto che votava per confermare Garland a causa della “sua lunga reputazione di tiratore dritto e esperto legale” e che la sua prospettiva del centro “era ancora all’interno del mainstream legale.

“Speriamo che il nostro procuratore generale entrante applichi questo approccio senza fronzoli alle serie sfide che devono affrontare il Dipartimento di giustizia e la nostra nazione”, ha detto McConnell.

Alla sua udienza di conferma a febbraio, Garland ha cercato di assicurare ai legislatori che il Dipartimento di Giustizia sarebbe rimasto politicamente indipendente sotto la sua vigilanza. Ha detto che la sua prima priorità sarebbe quella di combattere la violenza estremista con un focus iniziale sull’insurrezione del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti, promettendo ai legislatori che avrebbe fornito ai pubblici ministeri tutte le risorse di cui hanno bisogno per denunciare l’attacco.

Garland erediterà anche sfide politiche immediate, tra cui un’indagine fiscale penale in corso sul figlio di Biden, Hunter, e un’indagine federale sui rapporti d’affari e all’estero dell’ex sindaco di New York City e alleato di Trump Rudy Giuliani, bloccata lo scorso anno a causa di una controversia. sulle tattiche investigative mentre Trump cercava senza successo la rielezione.

La sua conferma arriva anche tra le chiamate di molti democratici a proseguire le indagini su Trump.

Le priorità dovrebbero cambiare

Separatamente, Garland sarà anche responsabile della supervisione di un’indagine legale speciale sulle origini dell’indagine sulla Russia, che ha pedinato la presidenza di Trump per più di due anni. Garland dovrà decidere come gestirlo e cosa rendere pubblico.

Un giudice esperto, Garland ha ricoperto incarichi di alto livello presso il Dipartimento di Giustizia decenni fa, anche come supervisore nell’accusa dell’attentato a Oklahoma City del 1995, che ha portato all’esecuzione di Timothy McVeigh. La sua esperienza nel perseguire casi di terrorismo interno potrebbe rivelarsi eccezionalmente preziosa nel corso delle indagini sull’insurrezione del Campidoglio.

Si prevede che le priorità e la messaggistica del dipartimento cambieranno drasticamente nell’amministrazione Biden, concentrandosi maggiormente sulle questioni relative ai diritti civili, sulle revisioni della giustizia penale e sulle politiche di polizia sulla scia delle proteste a livello nazionale per la morte dei neri americani per mano delle forze dell’ordine.

Il senatore Tom Cotton, visto qui il 22 febbraio, si è opposto alla conferma di Garland. (Drew Angerer / Pool tramite The Associated Press)

Questo cambiamento atteso ha spinto alcuni repubblicani ad opporsi alla nomina di Garland, incluso il senatore dell’Arkansas Tom Cotton, che ha detto che credeva che il giudice sarebbe stato troppo debole con criminali e immigrati e “responsabilizzare i radicali di sinistra incorporati nel dipartimento”.

Alla sua audizione di conferma, Garland ha sottolineato il suo impegno a combattere la discriminazione razziale nella polizia, dicendo ai senatori che ha detto che l’America non ha “ancora uguale giustizia”. Ha anche detto che darebbe la priorità a far fronte all’aumento della violenza estremista e alle minacce di terrore domestico.

Ad un certo punto dell’udienza, ha trattenuto le lacrime quando ha parlato dei suoi nonni, che sono fuggiti dalla Russia per gli Stati Uniti tra antisemitismo e persecuzione.

“Il paese ci ha accolti e protetti, e mi sento in obbligo nei confronti del paese di ripagare, e questo è l’uso migliore e più alto delle mie capacità per ripagare”, ha detto Garland. “Quindi voglio davvero essere il tipo di procuratore generale che dici che potrei diventare, e farò del mio meglio per diventare quel tipo di procuratore generale.”

#Merrick #Garland #stato #confermato #prossimo #procuratore #generale #degli #Stati #Uniti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *