MLB per allentare i protocolli dei virus una volta che l’85% dei giocatori, il personale primario ottiene il vaccino

Visualizzazioni: 6
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 41 Secondo

I giochi di carte, i pool di auto e i ristoranti nei ristoranti potrebbero tornare nei principali campionati più avanti in questa stagione. Potrebbero tornare anche i viaggi in chiesa e gli eventi sponsor.

L’uso delle maschere verrebbe abbandonato dalle panchine e dai tori, e i dispositivi di tracciamento elettronico verrebbero eliminati quando l’85% dei giocatori delle major league e del personale di campo primario saranno vaccinati. Il video della clubhouse comune sarebbe tornato prima e dopo le partite. I tavoli da biliardo sarebbero stati ripristinati, insieme alle saune di squadra.

Un memorandum di tre pagine della Major League Baseball e dell’associazione dei giocatori, inviato lunedì ai giocatori e allo staff e ottenuto dall’Associated Press, afferma che “tutti i giocatori e lo staff sono fortemente incoraggiati a ricevere uno dei vaccini COVID-19 approvati quando idonei. “

“Ai fini di questa nota, gli individui sono considerati” completamente vaccinati “due settimane dopo aver ricevuto la loro seconda dose di un vaccino a due dosi [Pfizer or Moderna] o due settimane dopo la prima dose di un vaccino monodose [Johnson & Johnson]”, afferma il memo.

Non molti giocatori sono stati vaccinati, secondo MLB, ma si aspetta che il ritmo aumenti dopo che le squadre torneranno nelle loro città d’origine dall’allenamento primaverile. Il giorno di apertura è il giovedì.

Le restrizioni Tier 1 della MLB in vigore dalla scorsa estate riguardano giocatori, manager, allenatori, cacciatori di bullpen, medici di squadra, preparatori atletici, fisioterapisti e allenatori di forza e condizionamento.

Mentre le regole dei video della clubhouse si allenterebbero prima e dopo le partite, l’uso in-game rimarrà coperto da regole che limitano l’uso in-game agli iPad emessi dalla MLB con i segnali del ricevitore bloccati, regolamenti messi in atto in risposta allo scandalo del furto di insegne di Houston Astros.

Protocolli rilassati

Una volta raggiunta la soglia dell’85%, i giocatori e il personale completamente vaccinati potranno mangiare e bere durante i voli. Potrebbero riunirsi in spazi interni come hotel senza maschere o distanze sociali fintanto che non fossero presenti persone non vaccinate e sarebbero in grado di condividere in auto o utilizzare Uber o Lyft. Il rilassamento non si applicherebbe alle riunioni in strutture di gruppo nei campi da baseball, come le clubhouse.

Le persone completamente vaccinate che hanno uno stretto contatto con qualcuno con COVID-19 non dovrebbero mettere in quarantena a meno che non esibiscano sistemi.

I giocatori e il personale vaccinati avrebbero la possibilità di ridurre il test della saliva PCR a due volte alla settimana, in modo simile al personale di livello 2, come i dipendenti del front office e della clubhouse, i proprietari e i giardinieri.

I membri della famiglia che sono completamente vaccinati e i bambini minori che non sono vaccinati sarebbero in grado di rimanere con i giocatori e il personale nelle camere d’albergo durante i viaggi su strada, anche se MLB e il sindacato hanno avvertito che i Centers for Disease Control consigliano di non utilizzare i viaggi commerciali e di rimanere a casa a meno che non sia necessario. Le famiglie potrebbero anche sedersi ovunque nei campi da baseball e non essere limitate ai pod, in base alle leggi e alle politiche locali.

I giocatori e il personale sarebbero in grado di incontrarsi all’aperto con chiunque sia in viaggio, eliminando la restrizione che li limita a casa e famiglia. Inoltre, non sarebbe più tenuto a far sapere ai responsabili della compliance del club quando lasciano gli hotel del team e sarebbe consentito loro di rimanere nelle case private durante i viaggi su strada senza la necessità di quarantene familiari o test.

Mentre sarebbe consentito partecipare alle funzioni religiose, sarebbe incoraggiato frequentare i servizi all’aperto.

Il manager di Cleveland Terry Francona, che ha recentemente ricevuto il suo secondo vaccino, è stato contento che non ci fossero molti problemi associati al coronavirus durante il campo.

“Davvero non ne hai sentito parlare molto”, ha detto Francona, che era a conoscenza del promemoria ma ha detto di non averlo letto. “All’inizio, penso che tutti sperassero che quando saremmo arrivati ​​qui si sarebbe potuto tornare alla normalità. Ci sono voluti alcuni giorni perché tutti si rendessero conto che non era così.

“Le regole sono in vigore. Abbiamo detto loro, che tu sia d’accordo o in disaccordo, se hai un aspetto positivo, verrai rimandato a casa e probabilmente porterai qualcuno con te.”

#MLB #allentare #protocolli #dei #virus #una #volta #che #l85 #dei #giocatori #personale #primario #ottiene #vaccino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *