Nessuno zoom per gli Oscar 2021 intimi, dicono i produttori

Visualizzazioni: 5
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 7 Secondo

La cerimonia degli Oscar ad aprile sarà un incontro intimo e di persona, che si terrà senza Zoom e limitato ai candidati, ai presentatori e ai loro ospiti, hanno detto i produttori giovedì.

A causa della pandemia di coronavirus, lo spettacolo per distribuire i più alti onori dell’industria cinematografica si terrà sia presso la Union Station nel centro di Los Angeles che nella tradizionale sede degli Academy Awards al Dolby Theatre di Hollywood.

Tutti saranno testati e ci sarà un team di sicurezza COVID-19 sul posto per tutta la sera del 25 aprile.

“Non ci sarà un’opzione per ingrandire lo spettacolo”, hanno detto i produttori Steven Soderbergh, Jesse Collins e Stacey Sher in una nota agli oltre 200 candidati quest’anno.

Jane Fonda conferisce l’Oscar per il miglior film a Kwak Sin Ae e Bong Joon Ho per Parasite ai 92nd Academy Awards il 9 febbraio 2020. Lo spettacolo di premiazione è stato uno degli ultimi ad aver luogo prima del COVID-19 e dei regolamenti di distanziamento sociale emanati eventi dal vivo difficili o impossibili. (Richard Harbaugh / AMPAS / Reuters)

“Stiamo facendo di tutto per offrire una serata sicura e piacevole per tutti voi di persona, così come per tutti i milioni di appassionati di cinema in tutto il mondo, e riteniamo che la cosa virtuale ridurrà questi sforzi”, hanno aggiunto i produttori .

Hanno detto che i candidati ei loro ospiti si sarebbero riuniti in un cortile della stazione ferroviaria di Union, mentre altri elementi dello spettacolo si sarebbero tenuti dal vivo all’interno del Dolby Theatre a circa 13 km di distanza.

Normalmente, centinaia delle migliori star del cinema del mondo si riunivano nel teatro da 3.400 posti per uno spettacolo dal vivo preceduto da un tappeto rosso pieno di fotografi e troupe televisive.

Altri spettacoli di premiazione negli ultimi mesi hanno sostituito i consueti raduni alle cene di gala e sul palco con apparizioni preregistrate o eventi virtuali o una combinazione.

Il pubblico televisivo è crollato, con i Golden Globe e i Grammy che hanno attirato i numeri più piccoli degli ultimi decenni.

Le candidature agli Oscar sono state annunciate lunedì con il dramma hollywoodiano degli anni ’30 Mank in testa alla classifica con 10. A seguire c’è stato un pareggio a sei nomination tra il film biografico di Black Panther Giuda e il Messia nero, racconto itinerante moderno Nomadland, Il padre, The Trial of the Chicago 7, dramma familiare Minaccioso e lo studio del personaggio di Amazon Studio di un musicista sordo in Suono di metallo

#Nessuno #zoom #gli #Oscar #intimi #dicono #produttori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *