Quello che c’è da sapere sul processo a Derek Chauvin, ufficiale accusato di morte di George Floyd

Visualizzazioni: 19
0 0
Tempo per leggere:6 Minuto, 33 Secondo

Le dichiarazioni di apertura iniziano lunedì nel processo a un ex agente di polizia di Minneapolis accusato della morte di George Floyd, un uomo di colore la cui morte lo scorso maggio ha scatenato una serie di proteste in tutto il mondo contro la brutalità della polizia e l’ingiustizia razziale.

Derek Chauvin, un uomo bianco di 45 anni, è stato registrato in video mentre premeva il ginocchio sul collo di Floyd per quasi nove minuti il ​​25 maggio 2020, mentre il 46enne era ammanettato a terra, supplicando di non poter respirare. . Chauvin è stato successivamente licenziato dalle forze di polizia.

Altri tre agenti che erano sulla scena quel giorno – e anche loro successivamente licenziati – saranno processati insieme ad agosto.

Il processo di Chauvin, che si terrà presso il centro governativo della contea di Hennepin nel centro di Minneapolis, tecnicamente è iniziato settimane fa con la selezione della giuria. Ma l’interesse e l’attenzione dei media dovrebbero essere intensi lunedì, con il tribunale che ascolta le dichiarazioni di apertura dell’accusa e della difesa, un processo che potrebbe durare più di un giorno.

Nel caso in cui il processo attiri proteste, lo stato ha stanziato 36 milioni di dollari USA per la sicurezza intorno al tribunale e ha attivato la Guardia Nazionale del Minnesota.

Un membro della Guardia Nazionale viene mostrato appoggiato a una barriera di cemento presso il Centro governativo della contea di Hennepin all’inizio di marzo, un’indicazione della sicurezza implementata per il processo Chauvin. (Jim Mone / Associated Press)

Il processo, presieduto dal giudice della contea di Hennepin Peter Cahill, sarà trasmesso in live streaming per la trasmissione sul Sito web di Court TV e alcuni canali TV – una prima volta per il Minnesota. Potrebbe durare da due a quattro settimane.

Ecco cos’altro devi sapere sulla prova:

Quali sono le accuse contro Chauvin?

Chauvin deve affrontare due accuse di omicidio: omicidio non intenzionale di secondo grado e omicidio di terzo grado. La legge dello stato del Minnesota distingue tra omicidio di secondo grado intenzionale e non intenzionale.

L’accusa di omicidio di secondo grado è punibile fino a 40 anni di carcere. L’omicidio di terzo grado comporta una pena massima di 25 anni. Chauvin è anche accusato del reato minore di omicidio colposo di secondo grado, che porta un massimo di 10 anni dietro le sbarre se condannato.

L’accusa di omicidio di terzo grado non è stata respinta?

Chauvin è stato inizialmente accusato con omicidio di terzo grado, ma Cahill lo liquidò mesi dopo perché, sosteneva, l’accusa avrebbe dovuto provare che le azioni di Chauvin erano “eminentemente pericolose per altre persone”. Poiché Floyd era l’unica persona che avrebbe potuto essere in pericolo, Cahill ha respinto l’accusa.

Tuttavia, la Corte d’Appello del Minnesota ha detto che Cahill dovrebbe riconsiderare la mozione dell’accusa per ripristinare l’accusa a seguito di una sentenza della corte d’appello sul caso dell’ufficiale di polizia di Minneapolis Mohamed Noor. Noor era stato giudicato colpevole di omicidio di terzo grado per la morte di Justine Ruszczyk Damond, una quarantenne con doppia cittadinanza degli Stati Uniti e dell’Australia.

Cahill ha successivamente ripristinato la carica.

Matthew Frank, l’assistente procuratore generale del Minnesota, guiderà l’accusa contro Chauvin. (Court TV / Associated Press)

Chi sta perseguendo il caso?

Mentre Il procuratore generale del Minnesota Keith Ellison dovrebbe essere in tribunale, l’assistente procuratore generale Matthew Frank è a capo dell’accusa. Frank sovrintende alla divisione criminale dell’ufficio del procuratore generale dello stato. L’esperto avvocato ha recentemente vinto una dichiarazione di colpevolezza nel caso di Lois Riess, una donna del Minnesota che ha ottenuto l’ergastolo senza condizionale per aver ucciso suo marito nel 2018.

Chi sta difendendo Chauvin?

Eric J. Nelson, Il principale avvocato difensore di Chauvin, è un avvocato difensore penale di Minneapolis che ha lavorato su altri casi di omicidio. Ha contribuito a ottenere un’assoluzione per un uomo del Minnesota che è stato accusato di aver sparato a morte al suo vicino disarmato nel 2017, secondo quanto riportato dall’Associated Press.

Nelson rappresentava anche Amy Senser, la moglie dell’ex tight end dei Minnesota Vikings Joe Senser, condannato per la morte mordi e fuggi di uno chef di Minneapolis nel 2011. Nelson ha sostenuto che avrebbe dovuto essere condannata alla libertà vigilata, ma un giudice le ha dato 41 mesi di prigione.

L’avvocato difensore Eric Nelson rappresenta Chauvin. (Court TV / Associated Press)

Chi sarà in aula?

Il giudice della contea di Hennepin Peter Cahill presiederà il processo. Cahill è giudice dal 2007 e ha la reputazione di essere pratico, equo, deciso e diretto, ha riferito l’Associated Press.

COVID-19 ha imposto dei limiti al numero di persone all’interno dell’aula. Insieme a Cahill, la giuria e Chauvin, saranno ammessi all’interno fino a quattro membri di ciascuna delle squadre dell’accusa e della difesa. Sono inclusi anche un giornalista del tribunale e due membri dei media.

Il giudice della contea di Hennepin Peter Cahill presiede il processo Chauvin. (Court TV / Associated Press)

Cosa sappiamo della giuria?

Il giuria, compresi i supplenti, è considerato insolitamente diverso per gli standard locali e comprende nove persone bianche e sei nere o multirazziali. Nove sono donne e sei sono uomini.

Chi sono alcuni potenziali testimoni?

Alcuni dei testimoni attesi a testimoniare includono Darnella Frazier, l’adolescente che ha filmato il video; il medico legale del paese; il capo della polizia di Minneapolis; e alcuni amici e familiari di Floyd.

Il capo della polizia di Minneapolis Medaria Arradondo potrebbe essere un testimone al processo. (Richard Tsong-Taatarii / Star Tribune / Associated Press)

Cosa deve dimostrare l’accusa per ottenere condanne?

L’accusa farà probabilmente un uso significativo della videocassetta che mostra Chauvin inginocchiato sul collo di Floyd, sostenendo che si è trattato di un uso irragionevole della forza che ha causato la sua morte.

Per ottenere una condanna per l’accusa di omicidio di secondo grado, i pubblici ministeri devono dimostrare che Chauvin ha causato la morte di Floyd mentre commetteva o tentava di commettere un crimine. In questo caso, sosterranno che il ginocchio al collo è quel crimine.

Tuttavia, in Minnesota, quella morte può essere “intenzionale” o “non intenzionale”, il che significa che l’accusa non deve dimostrare che Chauvin intendeva uccidere Floyd.

Per l’accusa di omicidio di terzo grado, i pubblici ministeri avrebbero dovuto convincere la giuria che la morte di Floyd era stata causata da un atto che era ovviamente pericoloso, anche se non necessariamente un crimine.

L’accusa probabilmente sosterrà che Chauvin inginocchiato sul collo di Floyd è stato un uso irragionevole della forza che ha causato la sua morte. La difesa dovrebbe ribattere che Chauvin ha usato una forza ragionevole per sottomettere Floyd e che la sua morte è stata il risultato delle sue condizioni mediche e dei farmaci trovati nel suo sistema. (Sylvia Thomson / CBC)

L’accusa di omicidio colposo ha una barra inferiore, che richiede la prova che Chauvin ha causato la morte di Floyd per negligenza che ha creato un rischio irragionevole e ha consapevolmente preso la possibilità di causare gravi lesioni o morte.

Quale sarà la difesa di Chauvin?

Il team legale di Chauvin probabilmente sosterrà che il loro cliente ha usato una forza ragionevole per sottomettere Floyd.

Due autopsie sono state condotte su Floyd: una dall’ufficio del medico legale della contea di Hennepin e un’altra commissionata dalla famiglia di Floyd. La contea ha scoperto che la causa della morte di Floyd era “l’arresto cardiopolmonare che complicava le forze dell’ordine subdual, contenzione e compressione del collo”.

L’autopsia della famiglia ha stabilito che Floyd è morto di “asfissia per pressione prolungata”.

Ma la difesa sarà probabilmente nulla in altri risultati dell’autopsia. Il medico legale ha scoperto che Floyd aveva condizioni di salute sottostanti e che i farmaci, incluso il fentanil, erano stati trovati nel suo sistema.

Nei documenti del tribunale, Nelson ha sostenuto che Floyd molto probabilmente è morto di “fentanil o una combinazione di fentanil e metanfetamina in concerto con le sue condizioni di salute di base”.

#Quello #che #cè #sapere #sul #processo #Derek #Chauvin #ufficiale #accusato #morte #George #Floyd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *