Riunione ad aprile? Il premier di NL afferma che la bolla atlantica potrebbe tornare

Visualizzazioni: 8
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 5 Secondo

Potrebbero esserci crescenti chiacchiere su una bolla solo marittima, ma non contare Terranova e Labrador.

Il premier Andrew Furey ha detto che mercoledì sera sarà a un tavolo virtuale insieme ai premier Blaine Higgs del New Brunswick, Iain Rankin della Nuova Scozia e Dennis King del PEI per parlare del riavvio della bolla atlantica.

“Sono abbastanza fiducioso che possiamo arrivarci nelle tempistiche di cui stanno discutendo”, ha detto Furey ai giornalisti durante un briefing di COVID-19 mercoledì.

“I nostri numeri di casi stanno diminuendo, i nostri tassi di positività sono inferiori rispetto ad alcune delle altre province all’interno della regione atlantica. Quindi sono abbastanza fiducioso di avere un risultato positivo, in collaborazione ovviamente con gli ufficiali della sanità pubblica”, ha detto Furey.

Quindi, crede che NL potrebbe unirsi a quella bolla il mese prossimo?

“Sì,” rispose.

La bolla atlantica ha permesso ai residenti di Terranova e Labrador, Nuova Scozia, Nuovo Brunswick e PEI di viaggiare relativamente liberamente attraverso i confini l’uno dell’altro senza requisiti di quarantena.

La fine di aprile galleggiava per una possibile ripresa

Terranova e Labrador hanno dichiarato solo di recente che potrebbe essere un motivo per prendere in considerazione l’adesione alla bolla atlantica del 2021.

La provincia ha visto la sua seconda ondata del picco del virus con un record di 434 casi attivi il 20 febbraio. Dopo un rapido blocco ordinato dal Direttore Sanitario Dr. Janice Fitzgerald, il numero di casi attivi è diminuito costantemente. A partire da mercoledì, la provincia ha solo 36 casi attivi.

È stata circa una settimana fa quando sono iniziati i rumori su una bolla interprovinciale che stava tornando in auge.

La scorsa settimana, il premier del New Brunswick Blaine Higgs ha detto che lui e il premier della Nuova Scozia Iain Rankin avevano discusso di una nuova bolla.

“Stiamo entrambi pensando che se le cose restassero come sono e continuassero a migliorare nelle nostre rispettive province, ci saremmo aspettati un po ‘di tempo forse alla fine di aprile”, ha detto Higgs la scorsa settimana.

NB Il premier Blaine Higgs ha detto una settimana fa le Maritimes potrebbero vedere un ritorno dell’amata bolla atlantica entro la fine di aprile. (Presentato dal governo del New Brunswick)

Mercoledì, un portavoce di Higgs ha dichiarato in una dichiarazione scritta: “Non possiamo confermare alcuna data per la possibile riapertura della bolla atlantica. Le date sono allo studio, ma saranno prima discusse tra gli Atlantic Premier e il nostro Comitato di Gabinetto COVID e per gabinetto. “

Higgs ha anche detto la scorsa settimana a CBC New Brunswick che poiché Terranova e Labrador sono nel bel mezzo di un’elezione, si aspettava che i funzionari della sanità pubblica sarebbero stati probabilmente in chiamata piuttosto che il premier.

Ma Furey ha detto che, davvero, parteciperà.

Bubble amore

La bolla atlantica è entrata in vigore il 3 luglio 2020.

Ha offerto una spinta, anche se alcuni hanno detto uno piccolo – all’industria del turismo assediata in tutte e quattro le province e ha anche dato alle persone la possibilità di viaggiare dopo mesi di severe restrizioni e blocchi.

La bolla è scoppiata il 23 novembre, quando sia NL che PEI si sono ritirati, citando l’aumento del numero di casi COVID-19 all’interno della regione atlantica.

“La bolla atlantica è stata motivo di orgoglio … ma la situazione è cambiata”, ha detto Furey all’epoca.

Balene e iceberg sono tra le attrazioni popolari per i turisti a Terranova e Labrador. (Inserito da Kris Prince)

Mercoledì Furey ha ribadito di essere favorevole al fatto che la bolla diventi realtà ancora una volta “a condizione, ovviamente, se la scienza lo supporta ed è sicuro farlo”.

Leggi di più da CBC Terranova e Labrador

#Riunione #aprile #premier #afferma #che #bolla #atlantica #potrebbe #tornare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *