Sask. I gruppi indigeni sostengono la lettera di intenti presentata per ottenere 6 milioni di dosi di vaccino Oxford-AstraZeneca

Visualizzazioni: 19
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 5 Secondo

La Federazione delle Nazioni Indigene Sovrane afferma di aver presentato una lettera di intenti per ottenere almeno sei milioni di dosi del vaccino appena approvato dell’Università di Oxford-AstraZeneca.

“I nostri leader delle Prime Nazioni hanno deciso che dovremmo trarre vantaggio dalle nostre relazioni internazionali e assicurarci la nostra fornitura di questo vaccino salvavita”, ha detto Cameron in una dichiarazione.

“Se possiamo aiutare il più ampio pubblico canadese, lo faremo assolutamente”.

La FSIN, insieme alla James Smith Cree Nation, al Prince Albert Grand Council e al Meadow Lake Tribal Council, sta ora chiedendo finanziamenti per ottenere i vaccini.

Il capo della nazione di James Smith Cree, Wally Burns, ha confermato che la lettera è stata inviata e ha detto che assicura tra i sei ei 60 milioni di dosi del vaccino.

Ha detto che la Cree Nation sta usando il suo diritto alla sovranità nel presentare una lettera di intenti per i vaccini in un modo che gruppi come FSIN, Prince Albert Grand Council o Meadow Lake Tribal Council non potevano.

La Cree Nation, ha detto, spera anche di vedere il governo federale riconoscere le clausole sulla pestilenza e sui medicinali del Trattato 6 – di cui la Nazione è firmataria – e fornire i finanziamenti necessari per garantire i vaccini.

Le clausole sono state interpretate dai leader indigeni nel senso che il governo federale ha l’obbligo di fornire assistenza sanitaria alle persone delle Prime Nazioni su base continuativa.

“Questa è una delle cose che prendo davvero [seriously], sta assicurando che i Trattati siano esaminati e applicati su entrambe le parti “, ha detto Burns.

“Chiedo di assicurarmi che capiamo e come possiamo utilizzarlo … come area del trattato”.

C’era la possibilità, ha detto, che i vaccini potessero iniziare a essere lanciati entro la fine di marzo se i finanziamenti necessari fossero stati approvati.

Il vaccino dell’Università di Oxford-AstraZeneca è stato approvato dall’Health Canada per l’uso nel paese venerdì dopo una revisione di mesi.

I regolatori del dipartimento hanno scoperto che l’iniezione ha un tasso di efficacia del 62% ed è stato autorizzato per l’uso negli adulti di età pari o superiore a 18 anni.

I regolatori hanno riscontrato che l’iniezione è efficace al 100% nel prevenire i gravi esiti di COVID-19 tra cui malattie gravi, ospedalizzazione e morte.

Il comunicato stampa di FSIN ha detto che a causa della presentazione anticipata della lettera di intenti per l’acquisto delle dosi, i vaccini potrebbero arrivare “in modo molto tempestivo”.

Un’altra lettera ottenuta da CBC News ha mostrato che FSIN ha contattato il ministro dei servizi indigeni Marc Miller almeno due volte a febbraio per ottenere finanziamenti per la richiesta della lettera di intenti.

La lettera al ministro afferma che FSIN ha avuto l’opportunità di ottenere tra i sei ei 60 milioni di dosi del vaccino dell’Università di Oxford-Astrazeneca.

La lettera chiedeva al ministro di fornire immediatamente 21 milioni di dollari a FSIN per completare l’acquisto di sei milioni di dosi.

“Sei milioni di dosi sono maggiori di quanto abbiamo bisogno”, ha detto la lettera, firmata dal capo Cameron.

“Naturalmente saremo più che lieti di aiutare tutti i canadesi, restituendovi la decisione per la distribuzione, per soddisfare le vostre priorità di lavoratori in prima linea e case di cura a lungo termine”.

Burns ha detto che avrebbe incontrato i funzionari del Dipartimento del servizio indigeno per perseguire ulteriormente i finanziamenti per le dosi di vaccino.

Una richiesta di ulteriore commento da parte di FSIN non è stata restituita entro la scadenza. Una richiesta di commento da parte del Dipartimento dei servizi indigeni è stata indirizzata a Health Canada.

Health Canada non ha restituito una richiesta di commento entro la scadenza.

#Sask #gruppi #indigeni #sostengono #lettera #intenti #presentata #ottenere #milioni #dosi #vaccino #OxfordAstraZeneca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *