Sorelle di Sask. donna misteriosamente scomparsa ansiosa di risposte mentre il processo per omicidio si avvicina

Visualizzazioni: 12
0 0
Tempo per leggere:5 Minuto, 53 Secondo

Questo caso è al centro del podcast investigativo della CBC, The Pit. Ascolta e iscriviti al podcast su cbc.ca/thepit.

Un vento implacabile gemeva mentre Teaka White camminava attraverso l’area remota dove si conosceva l’ultima volta sua sorella Sheree Fertuck.

“Stiamo entrando nell’anno numero sei in cui se n’è andata, quindi è già un po ‘difficile da credere”, ha detto. “Il tempo non si ferma per nessuno.”

La White è in ansia, non per essere nella cava di ghiaia, ma per l’imminente processo per omicidio per il suo ex cognato Greg Fertuck. È accusato di aver ucciso Sheree, la sua ex moglie. La polizia non ha mai trovato il suo corpo.

Il lungo processo dovrebbe iniziare lunedì a Court of Queen’s Bench a Saskatoon.

Sheree ha trasportato ghiaia per vivere ed è stato visto l’ultima volta in una cava di ghiaia vicino a Kenaston, Sask., Il 7 dicembre 2015. L’area, situata a circa 85 chilometri a sud-ovest di Saskatoon, sembra nel bel mezzo del nulla. Il suo camioncino è stato lasciato indietro, insieme alle chiavi, al cappotto e al cellulare.

È difficile per White credere come si sia espansa la cava di ghiaia. Non è stata lì da anni, dall’ultima volta che ha aiutato a cercare Sheree, che aveva 51 anni quando è scomparsa. È dove Sheree, che si presume sia morta, trascorse gli ultimi anni della sua vita.

Quando Sheree è scomparsa per la prima volta, le persone si chiedevano se in qualche modo fosse rimasta intrappolata sotto cumuli di ghiaia.

White era scettico.

“Come puoi vedere, i mucchi di ghiaia non crollano davvero”, ha detto White, avvicinandosi il cappotto e guardando un mucchio di terra incombente.

“Penso che in quel momento stessero probabilmente solo cercando qualsiasi tipo di risposta, qualsiasi tipo di possibilità, solo perché le persone semplicemente non scompaiono, giusto?”

Sheree Fertuck, 51 anni, è stata vista per l’ultima volta lasciare la fattoria della sua famiglia a est di Kenaston, Sask., Il 7 dicembre 2015. (RCMP)

La polizia sospettava che Greg avesse ucciso Sheree nel 2016, ma passarono anni prima che lo arrestassero. Per la famiglia di Sheree, il caso sembrava freddo.

All’epoca non sapevano che il Sasktchewan RCMP stava conducendo un’elaborata operazione sotto copertura chiamata puntura di Mr. Big. È una tattica controversa che prevede che gli agenti di polizia interpretino i criminali e creino relazioni con il sospetto usando identità false.

L’obiettivo è ottenere una confessione e la polizia ne ha ottenuta una da Greg, accusato di omicidio di primo grado nel 2019.

Il processo inizia lunedì davanti a un giudice, non a una giuria. La testimonianza rivelerà fino a che punto la polizia si è impegnata per ottenere informazioni da Greg.

White lo ha intuito durante l’udienza preliminare. Si sentì soffocare mentre rifletteva su ciò che aveva imparato.

“Complimenti a loro. Queste persone hanno messo il loro cuore e la loro anima in questo, per una persona che è stata uccisa”, ha detto. “È incredibile. Diventa travolgente.”

Ma l’avvocato di Greg Morris Bodnar ha criticato la tattica in un’intervista a CBC News. Ha detto che la tattica produce false confessioni.

Il giudice determinerà quante prove della puntura la Corona può includere nel suo caso.

Greg ha detto di aver detto a un agente sotto copertura di essersi “liberato” di Sheree e di averla gettata nella boscaglia ma dopo il suo arresto. Ma in un’intervista con CBC News nel 2019, ha detto di averlo inventato perché era spaventato.

Le due sorelle di Sheree, Teaka e Michelle Kish, rifiutano questa spiegazione. Kish ha pensato a cosa sarebbe potuto succedere più e più volte.

“Pensi sempre a qualsiasi possibilità che abbia un senso e certo, ovviamente, passerai attraverso tutti quei ‘e se'”, ha detto. “Niente ha davvero senso considerando la loro storia, il suo passato, come sta, come era nei suoi confronti.”

L’area della cava di ghiaia dove lavorava Sheree Fertuck è cresciuta dopo la sua scomparsa. (Kendall Latimer / CBC)

I verbali del tribunale documentano due incidenti domestici tra Greg e Sheree.

In primo luogo, Sheree è andato alla stazione di polizia di Saskatoon e ha detto che Greg l’ha minacciata di ucciderla. Greg era stato presumibilmente ubriaco in quel momento e voleva indietro la sua pistola da Sheree. Quando lei ha rifiutato, lui le ha detto: “C’è un’altra pistola, la prenderò e ti metterò una pallottola in mezzo agli occhi”.

Fertuck con sua sorella Michelle Kish a Kenaston. (Inserito da Michelle Kish)

Si è dichiarato colpevole di aver pronunciato una minaccia di morte contro Sheree e di possedere un’arma proibita.

L’anno successivo, Greg si è dichiarato colpevole di aggressione contro Sheree per averla trascinata fuori da una stanza per la testa durante una discussione, nonché per accuse di armi da fuoco, compreso il possesso di un’arma da fuoco proibita. Quell’arma era un Uzi.

Il prossimo processo per Greg dovrebbe durare diverse settimane. Il suo avvocato ha detto che stanno cercando un’assoluzione.

Kish non può immaginare questa possibilità.

“Se è ancora la stessa persona che era e continua con il suo bere e la sua rabbia, ho un po ‘paura per quello che potrebbe fare a qualcuno di noi che ha espresso la propria opinione”, ha detto.

White ha detto che una cella di prigione sarebbe probabilmente “troppo buona per lui”.

“Forse è duro da parte mia, ma per quello che ha fatto passare a tutti, specialmente ai suoi figli, forse non è abbastanza duro”, ha detto. “Idealmente mi piacerebbe davvero vedere la pena di morte ripristinata … So che una cosa del genere non accadrà mai più nel nostro paese, ma se viene ritenuto colpevole, [I hope] che trascorre il resto della sua vita dietro le sbarre “.

White ricordava di aver cercato Sheree anni fa. Sentì un senso di conforto tornare nella fossa, un luogo in cui Sheree e il loro defunto papà trascorrevano la maggior parte del tempo, con la fattoria di famiglia in fondo alla strada.

In assenza di Sheree, la sua famiglia continua ad andare avanti. White ha detto che Sheree non ha incontrato un nuovo nipote. Era anche elencata nel necrologio di sua madre Juliann Sorotski come “deceduta”.

Sorotski è morta di cancro nel 2018. Non ha mai smesso di cercare risposte su quello che è successo alla sua primogenita.

Ora tocca a persone come Kish e White sostenere le risposte. White ha detto che il processo è un altro passo, ma ancora non equivale alla chiusura. L’unità caso storico RCMP conferma che le ricerche potrebbero riprendere dopo il disgelo primaverile.

Vogliono sapere dov’è Sheree e credono che Greg abbia le risposte.

“Altrimenti sarà sempre lì, finché non morirò. Ogni volta che trovano dei resti, sai, potrebbe essere lei? Non potrebbe essere lei?” White ha detto. “So che Sheree se n’è andata, ma darle un luogo di riposo adeguato e una sepoltura adeguata sarebbe per me la chiusura”.


Per ulteriori informazioni su The Pit, inclusa un’esperienza video a 360 della cava di ghiaia rurale in cui Sheree è scomparso, visita cbc.ca/thepit. Ascolta e iscriviti al podcast Qui.

#Sorelle #Sask #donna #misteriosamente #scomparsa #ansiosa #risposte #mentre #processo #omicidio #avvicina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *