SpaceX completa un altro lancio di successo di un enorme razzo, accompagnato da un’altra esplosione dopo l’atterraggio

Visualizzazioni: 37
0 0
Tempo per leggere:1 Minuto, 24 Secondo

Il terzo test del razzo Starship di SpaceX che il CEO Elon Musk spera possa un giorno traghettare gli esseri umani su Marte, lanciato da Boca Chica, in Texas, mercoledì, ed è atterrato dolcemente, ma è esploso poco dopo.

Il razzo da 50 metri, soprannominato SN10, o numero di serie 10, ha raggiunto un’altitudine pianificata di 10 km, prima di iniziare la sua discesa – ciò che gli osservatori spaziali chiamano “pancia flop”.

Quindi si è avvicinato alla piattaforma di atterraggio, ha sparato i suoi razzi per riorientarsi in posizione verticale. Ma è esploso poco dopo l’atterraggio.

Un precedente tentativo di lancio nel pomeriggio è stato interrotto con meno di un secondo dalla fine a causa di una preoccupazione per le letture di spinta.

Ci sono molte altre astronavi pronte per ulteriori lanci di prova, con SN11 già nell’area della baia alta presso il sito di lancio a Boca Chica.

Alla fine, anche la seconda parte del razzo, il Super Heavy, completerà i test. Collettivamente, verranno denominati Starship.

Una volta accoppiati l’astronave e il Super Heavy, sarà alto 120 metri, più alto del razzo Saturn V che ha portato gli astronauti sulla luna.

Musk ha detto che intende utilizzare Starship per portare gli astronauti sulla luna e infine su Marte.

SpaceX ha già il suo primo passeggero privato, il miliardario giapponese Yusaku Maezawa. Martedì, Maezawa ha annunciato una ricerca di otto persone che si uniranno a lui nel viaggio intorno alla luna, che sarà su Starship.



#SpaceX #completa #altro #lancio #successo #enorme #razzo #accompagnato #unaltra #esplosione #dopo #latterraggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *