Strani, simpatici alianti dello zucchero dagli occhi grandi: la nuova mania per gli animali domestici

Visualizzazioni: 15
0 0
Tempo per leggere:8 Minuto, 33 Secondo

Occhi giganti e spalancati. Piccoli nasi tremanti. Code lunghe e soffici.

Gli alianti dello zucchero, chiamati per il loro amore per il cibo dolce e le abilità di volo a vela simili a scoiattoli volanti, hanno un fattore carino da cartone animato.

Introdotti nel commercio di animali domestici in Nord America nel 1994, hanno recentemente guadagnato popolarità sulla costa orientale. A differenza di altri marsupiali, sono legali da mantenere in tutte le province atlantiche, incluso il New Brunswick ai sensi del Fish and Wildlife Act.

Il dottor Frank Cook, veterinario del Moncton Animal Hospital, ha notato un aumento degli alianti dello zucchero nel suo ufficio, diversi negli ultimi mesi. Ha paragonato l’attuale voga per gli alianti dello zucchero alla mania dei furetti degli anni ’90.

Un aliante dello zucchero, soprannominato Bailey, si annida negli abiti dell’allevatore Gwynn Boyé. Ma non farti risucchiare da quel viso dolce: per un animale così piccolo, i marsupiali sono un impegno enorme. (Julia Wright / CBC)

“Sono certamente un animale domestico esotico emergente”, ha detto. “Hanno il potenziale per diventare più popolari qui. Quei grandi occhi che ti guardano, con il grande spazio tra loro – è piuttosto difficile resistere”.

Ma i petauri dello zucchero sono dolci di nome, non necessariamente per natura.

Man mano che gli animali diventano più popolari come animali domestici, allevatori, veterinari e proprietari vogliono far uscire il messaggio: sebbene possano essere animali domestici gratificanti, non sono per i deboli di cuore.

‘Lo chiamava Demone’

Gwynn Boyé gestisce Fundy Sugar Gliders, uno dei pochi allevatori del Canada atlantico.

Fan da sempre di animali esotici, ha ottenuto il suo primo aliante dello zucchero da un proprietario che lo pubblicizzava su Kijiji per il re-homing.

Il proprietario “lo chiamava Demone, perché pensava che fosse posseduto”, ha detto Boyé. I tratti più unici della specie includono un forte abbaiare notturno e il “crabbing” (un suono strano, come il metallo intrappolato in un distruggidocumenti) quando infastidito.

Abbiamo detto che hanno denti e artigli affilati e non possono essere addestrati in casa?

Più grande è meglio quando si tratta di gabbie per petauri. Boyé mantiene i suoi petauri dello zucchero in rettari in rete dal pavimento al soffitto costruiti su misura, che possono essere smontati e puliti in lavatrice. (Julia Wright / CBC)

Boyé, d’altra parte, era affascinato. La morbida pelliccia grigia del demone le ricordava i salici vaginali che collezionava da bambina.

“Mi piacciono le piccole cose sfocate”, ha detto.

Un decennio dopo, possiede 10 petauri dello zucchero: tre coppie riproduttive e una colonia di animali domestici di quattro. Una delle femmine ha recentemente dato alla luce due joey che Boyé ha soprannominato Barnum e Bailey.

Li tiene in un imponente complesso di gabbie a rete, che arriva fino al soffitto di una stanza degli ospiti. Sono pieni di giocattoli, morbide borse in pile e accessori cuciti a mano. Durante il giorno, gli alianti tendono a stare accoccolati in una grande palla all’interno dei loro recinti.

Fluffer, un aliante dello zucchero di due anni, aspetta con impazienza un gustoso trattamento per i vermi della farina. Una cosa che gli aspiranti proprietari potrebbero voler considerare è ‘cosa [sugar gliders] potrebbe fare per l’odore di casa tua. ‘ (Julia Wright / CBC)

I suoi due cani di grossa taglia – un San Bernardo di nome Dazey e Tesla, una croce da laboratorio bernese – tendono a stare alla larga. Sono spaventati dai rumori che fanno gli alianti dello zucchero.

Da quando ha iniziato ad allevarli quattro anni fa, Boyé ha adottato più di 100 petauri dello zucchero nelle case di tutto il Canada, da Terranova e Labrador alla Columbia Britannica. A seconda dei segni e se sono stati corretti, il prezzo varia da $ 300 a $ 500.

Boyé ha anche aiutato a riportare a casa circa 30 alianti che sono stati ceduti dai loro proprietari quando le richieste dei piccoli animali sono diventate eccessive.

Boyé è comprensivo. Anche se adora i ragazzini, ha detto, sono decisamente “non per tutti”.

Ok perché no?

I petauri dello zucchero sono piccole creature peculiari.

Per iniziare, c’è la loro dieta: uno speciale gulasch di yogurt, uova o pollo, salsa di mele, calcio e altre vitamine, frutta fresca e verdura. Come prelibatezze speciali, ricevono vermi della farina, hornworm e scarafaggi. Boyé conserva vassoi di plastica pieni di insetti vivi per questo scopo. Ma non troppe. “Vanno dritti ai fianchi”, ha detto.

Non possono essere tenuti da soli – hanno bisogno della compagnia di almeno un altro petauro dello zucchero “o perdono la testa”, ha detto Boyé. Non sanno nuotare, il che significa che possono annegare facilmente, diciamo, in un water se il sedile viene lasciato alzato. Hanno un’avversione da gremlin per le luci intense.

I vermi della farina e gli insetti sono uno spuntino preferito degli alianti dello zucchero. (Julia Wright / CBC)

Quello che Cook, il veterinario, chiama un “odore muschiato” emana dalle ghiandole olfattive “sulla fronte, vicino alle zampe anteriori e intorno all’estremità posteriore.

“A volte ho sentito l’odore paragonato all’odore di un cucciolo”, ha detto. (Boyé ha detto che castrare i maschi riduce drasticamente questo.) Sono notturni, il che significa che dormono tutto il giorno e corrono, abbaiando e letteralmente arrampicandosi sui muri, tutta la notte.

“Quindi, se li prendi per il tuo bambino di cinque anni, non sarà così bello”, ha detto Boyé.

Gwynn Boyé, con Fluffer, ha iniziato ad allevare petauri dello zucchero per hobby quattro anni fa e spera di collezionarne uno in ogni colore. (Julia Wright / CBC)

Per un piccolo animale, gli alianti hanno una durata notevolmente lunga.

“Alcuni vivono fino a 16 anni”, ha detto Boyé. “Da otto a 12 è la media. È un impegno, come un cane o un gatto. Non è come un criceto che morirà tra due o tre anni”.

Inoltre, come un cane, un aliante ha bisogno di molto contatto umano.

“Se non sono adeguatamente socializzati possono essere cattivi”, ha detto Boyé. “Ne ho avuti alcuni che erano davvero dei piccoli bastardi.”

‘Il mio gatto è terrorizzato da loro’

Katelyn Forbes di Fredericton conosce in prima persona alcune delle sfide.

Lei e il suo ragazzo possiedono due petauri dello zucchero: Julian, un maschio grigio di 2 anni e mezzo, e Luna, una femmina leucistica (tutta bianca) di un anno.

Il fidanzato di Forbes ha ordinato Julian da un allevatore online, non del tutto preparato per tutto ciò di cui l’animale avrebbe bisogno. Ben presto, è diventato evidente che Julian non stava andando troppo bene da solo.

“Devono essere in coppia o sono inclini ad auto-mutilarsi”, ha detto Forbes. “Si puliranno troppo e inizieranno a mordersi. Quindi possono contrarre infezioni e alla fine morire. Possono anche smettere di mangiare. Non va bene”.

Una volta che Forbes ha acquistato Luna da Fundy Sugar Gliders, “ci sono voluti due mesi per metterli insieme nella stessa gabbia”, ha detto Forbes.

Katelyn Forbes, proprietaria dell’aliante dello zucchero di Fredericton, con i suoi due alianti dello zucchero, Julian, a sinistra e Luna. (Inserito da Katelyn Forbes)

“Ora, si amano semplicemente e sono sempre l’uno con l’altro.”

Forbes trascorre ore a preparare cibo fresco per Julian e Luna, che prepara in anticipo e si congela nei vassoi dei cubetti di ghiaccio. Poi c’è la pulizia delle gabbie ogni mattina e il gioco con loro per un’ora ogni sera.

“Il mio gatto è davvero terrorizzato da loro”, ha detto Forbes.

Ha qualche consiglio per gli aspiranti proprietari.

“Sono molto da affrontare”, ha detto. “Non li scambierei per il mondo e mi piace farlo, ma molte persone non sarebbero in grado di dedicare loro così tanto tempo”.

Cook ha detto che sarebbero stati fantastici per qualcuno che desidera un animale domestico bisognoso e interattivo che non devono portare a passeggio.

Fluffer mangia un verme. Gli alianti dello zucchero, come gli scoiattoli volanti, hanno un patagium: una piega di pelle tra la zampa anteriore e la zampa posteriore, nella foto. In natura, planate fino a 50 metri dalla cima degli alberi alla cima degli alberi. (Julia Wright / CBC)

“Riempiono una nicchia per le persone che vogliono davvero interagire [with their pets] ma forse non puoi interagire dentro e fuori come faresti con un cane. “

Boyé, un medico presso l’Ambulance New Brunswick, ha ricordato un militare con disturbo da stress post-traumatico che ha adottato due dei suoi petauri.

“[He] li voleva per animali da terapia “, ha detto.” Gli alianti dello zucchero erano la sua passione, e li adorava assolutamente “.

In natura i petauri dello zucchero mangiano fiori, nettare, linfa di eucalipto, gomma d’acacia e insetti. In cattività, hanno bisogno di un hash vario di yogurt, proteine, vitamine, frutta fresca e verdura. Ottengono i vermi della farina, nella foto, come un trattamento speciale. (Julia Wright / CBC)

Se la loro popolarità negli Stati Uniti è indicativa, gli alianti dello zucchero continueranno a farsi strada in più case nel Canada atlantico.

“Dieci anni fa c’erano tre persone nelle Maritimes che li avevano – e io ero uno”, Boyé. disse. “Ora stai guardando un paio di centinaia di persone.”

Si presentano anche nei negozi di animali, una tendenza che turba profondamente Boyé. In un negozio di animali con scatole grandi ormai chiuso a Saint John, ha detto, i dipendenti “non avevano idea” del sesso di due petauri dello zucchero al prezzo di $ 400 ciascuno. Erano anche “troppo giovani … probabilmente da quattro a cinque settimane quando li ho visti, e spaventati a morte”.

Un paio di joey di aliante dello zucchero di cinque settimane soprannominati Barnum e Bailey si coccolano insieme. Gli alianti dello zucchero devono essere tenuti in colonie di 2 o più o “perdono la testa”, ha detto Boyé. (Julia Wright / CBC)

“Non possono essere socializzati in un negozio di animali, perché i negozi di animali sono aperti durante il giorno e pieni di luci brillanti – tutto ciò che odiano”.

La gente non dovrebbe mai prendere un aliante dai chioschi temporanei che alcuni allevatori hanno allestito nelle fiere o nei centri commerciali, dove gli acquirenti hanno incontrato tutti i tipi di problemi seri.

“Il consiglio che ho per le persone che stanno pensando di ottenerli è di fare molte ricerche”, ha detto Forbes.

“Assicurati di prenderti cura di loro correttamente prima di averne effettivamente uno.”

I petauri dello zucchero hanno bisogno di molto contatto umano. (Julia Wright / CBC)

#Strani #simpatici #alianti #dello #zucchero #dagli #occhi #grandi #nuova #mania #gli #animali #domestici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *