Trudeau dice che la Cina ha inventato le accuse per i detenuti canadesi dopo l’arresto di Meng

Visualizzazioni: 43
0 0
Tempo per leggere:2 Minuto, 10 Secondo

Il primo ministro Justin Trudeau ha affermato oggi che la Cina ha inventato accuse di sicurezza nazionale da imputare ai canadesi Michael Spavor e Michael Kovrig in seguito all’arresto del dirigente delle telecomunicazioni di Huawei Meng Wanzhou a Vancouver, respingendo l’affermazione dell’ambasciatore cinese secondo cui i casi non sono collegati.

“È ovvio che i due Michaels sono stati arrestati con accuse inventate per la sicurezza nazionale giorni dopo che abbiamo adempiuto alle nostre responsabilità in materia di trattato di estradizione nei confronti del nostro alleato, gli Stati Uniti”, ha detto oggi Trudeau ai giornalisti durante una conferenza stampa.

Kovrig, un ex diplomatico che lavorava per un gruppo internazionale senza scopo di lucro, e Spavor, un imprenditore che promuove il turismo e gli investimenti in Corea del Nord, sono cittadini canadesi che sono stati detenuti separatamente dalla Cina più di due anni fa.

Sono stati arrestati nel dicembre 2018 poco dopo che il dirigente delle telecomunicazioni di Huawei Meng Wanzhou è stato arrestato da funzionari canadesi a Vancouver.

Meng è stata arrestata su una richiesta di estradizione degli Stati Uniti per le accuse di aver mentito a un banchiere di Hong Kong nell’agosto 2013 sul controllo di Huawei di una sussidiaria accusata di aver violato le sanzioni statunitensi contro l’Iran.

I due uomini sono accusati di spiare la Cina.

Michael Kovrig, a sinistra, e Michael Spavor, a destra, sono stati arrestati dalla Cina sulla scia delle accuse contro il dirigente Huawei Meng Wanzhou, e rimangono detenuti. (The Canadian Press, The Associated Press)

I commenti di Trudeau sono arrivati ​​dopo che l’ambasciatore cinese in Canada, Cong Peiwu, ha cercato di mettere una certa distanza tra i due casi durante un’intervista questo fine settimana con CBC News.

Cong è stato costretto a dire perché – se i casi non sono collegati – ha parlato della reclusione di Meng nella sua villa a Vancouver quando gli è stato chiesto dei due prigionieri canadesi. Cong ha detto che ci sono prove evidenti che affermano la loro colpevolezza, ma “non c’è nulla che colleghi” il loro caso a quello di Meng.

“I funzionari cinesi all’epoca erano molto chiari sul fatto che erano assolutamente collegati come cornice”, ha detto Trudeau.

“Niente che l’ambasciatore possa dire ora mi dissuaderà dal capire che è davvero così”.

GUARDA | Trudeau afferma che la Cina sta trattenendo Kovrig e Spavor con “ accuse di sicurezza nazionale inventate ”

Il primo ministro Justin Trudeau ha smentito oggi le affermazioni dell’ambasciatore cinese secondo cui il caso dei due canadesi detenuti e quello dell’esecutivo di Huawei Meng Wanzhou non sono collegati. 0:42

#Trudeau #dice #che #Cina #inventato #accuse #detenuti #canadesi #dopo #larresto #Meng

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *