Una data di fine anticipata per la campagna di vaccinazione è “possibile”, afferma Trudeau

Visualizzazioni: 30
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 41 Secondo

Il primo ministro Justin Trudeau ha affermato oggi che la campagna di vaccinazione del Canada potrebbe concludersi prima di settembre se il paese si assicurerà i colpi necessari e se ci sarà un cambiamento nei tempi di dosaggio.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha annunciato martedì che la sua amministrazione disporrà di scorte sufficienti entro la fine di maggio per vaccinare ogni americano, due mesi prima del previsto.

Alla domanda su questa ambiziosa tempistica, Trudeau ha detto che il suo governo è fiducioso che tutti i canadesi che vogliono un’iniezione saranno vaccinati entro la fine di settembre, ma una data di fine anticipata è “possibile” se tutto va bene con le consegne e se altri promettenti candidati al vaccino lo sono approvato dalle autorità di regolamentazione di Health Canada.

“Come dico dallo scorso novembre, ci aspettiamo che tutti i canadesi vengano vaccinati entro la fine di settembre, per coloro che lo desiderano”, ha detto. “È possibile che queste scadenze possano essere spostate in avanti”.

Ha detto che Ottawa si concentra sul “portare più dosi per più canadesi per superare questo il più rapidamente possibile”.

Possibile modifica al programma di dosaggio

Più canadesi potrebbero vaccinarsi prima del previsto se il Comitato consultivo nazionale per l’immunizzazione (NACI) acconsentisse ad aggiustare l’intervallo raccomandato tra la prima e la seconda dose di vaccino, un cambiamento che alcune province, in particolare BC e Quebec, hanno già implementato.

“Stiamo assistendo ad alcuni cambiamenti scientifici, ad alcune proposte avanzate che sono molto, molto interessanti, che potrebbero tradursi in tempi più rapidi”, ha detto Trudeau.

Alla domanda se fosse riluttante a modificare le scadenze a causa di problemi di fornitura del passato, Trudeau ha detto che ci sono state “interruzioni” nella fornitura da Pfizer e Moderna “fin dall’inizio”.

Trudeau ha detto che qualsiasi confronto tra le esperienze di pandemia del Canada e degli Stati Uniti deve riconoscere che ci sono stati molti più casi – e più morti – segnalati a sud del confine.

“Ovviamente, la pandemia ha avuto un corso molto diverso negli Stati Uniti”, ha detto Trudeau.

In base alla mortalità per carico di lavoro, tuttavia, il Canada è andato peggio degli Stati Uniti a causa di quanti anziani sono morti a causa del virus nelle case di cura a lungo termine in questo paese. Circa il 2,5% di tutti i casi di COVID-19 ha provocato la morte in Canada, rispetto all’1,8% negli Stati Uniti

La recente approvazione da parte di Health Canada del prodotto AstraZeneca aggiungerà più di 20 milioni di colpi alle scorte di vaccini del paese nei prossimi sei mesi, ma il programma di consegna per la maggior parte di questi colpi non è stato ancora finalizzato.

Oggi è arrivata una spedizione di 500.000 colpi di AstraZeneca prodotti dal Serum Institute of India, ma rimangono dubbi su chi dovrebbe avere accesso a questo prodotto.

GUARDA: Alcune province non regalano AstraZeneca agli anziani

Diverse province stanno segnalando che seguiranno la raccomandazione dell’ente canadese di consulenza sui vaccini e non somministreranno il vaccino AstraZeneca-Oxford agli anziani, creando un passaggio da un gruppo ad alta priorità nonostante il consiglio di Health Canada che il vaccino è sicuro ed efficace. 2:29

Anche prima dell’annuncio di Biden, gli Stati Uniti erano sulla buona strada per porre fine alla loro campagna di vaccinazione prima del Canada.

Gli Stati Uniti sono sulla buona strada per vaccinare completamente almeno il 34% della popolazione entro la fine di marzo, mentre il Canada spera di vaccinare circa l’8% nella stessa linea temporale.

Dopo aver tenuto conto delle dimensioni della popolazione, gli Stati Uniti avranno somministrato circa 4,5 volte più colpi pro capite entro la fine del mese. Il Canada ha somministrato finora 2 milioni di dosi, mentre gli Stati Uniti si avvicinano agli 80 milioni.

Almeno 26,4 milioni di dosi – 23 milioni da Moderna e Pfizer combinate, 1,5 milioni di dosi di AstraZeneca dal Serum Institute e altri 1,9 milioni di dosi di AstraZeneca da COVAX, l’iniziativa globale di condivisione dei vaccini – arriveranno in Canada tra aprile e giugno.

Tutto sommato, si prevede che il paese avrà abbastanza scorte per vaccinare completamente almeno 16,45 milioni di persone entro il Canada Day. Si prevede che l’offerta aumenterà una volta confermati i programmi di consegna del prodotto AstraZeneca.

La campagna statunitense ha beneficiato di un solido settore di produzione di vaccini interno e di massicci investimenti da parte dell’amministrazione dell’ex presidente Donald Trump in aziende come Moderna e Johnson & Johnson.

Trump ha anche firmato un ordine esecutivo lo scorso dicembre per imporre a tutte le strutture statunitensi di adempiere ai propri obblighi contrattuali nei confronti del governo degli Stati Uniti prima di spedire i prodotti all’estero, una decisione che ha costretto il Canada a fare affidamento sulle piante europee per i nostri colpi.

Biden ha mantenuto l’approccio “ America First ” di Trump ai vaccini e il suo portavoce, Jen Psaki, ha detto ai giornalisti questa settimana che gli Stati Uniti non invieranno alcuna dose ad alleati come il Canada o il Messico fino a quando la campagna di vaccinazione non sarà completa negli Stati Uniti.

Secondo gli ultimi documenti di bilancio federale, l’Agenzia per la sanità pubblica del Canada (PHAC) ha stanziato fino a 5 miliardi di dollari per i vaccini COVID-19 e altri trattamenti, come le terapie.

I costi specifici per ogni candidato vaccino sono protetti da clausole di riservatezza negli accordi del governo federale con i produttori di farmaci. Il Canada ha promesso di acquistare più di 240 milioni di dosi di sette diversi vaccini se tutti saranno approvati.

#Una #data #fine #anticipata #campagna #vaccinazione #possibile #afferma #Trudeau

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *