Varianti di COVID-19 in aumento, poiché BC registra 564 nuovi casi e altri 4 decessi

Visualizzazioni: 43
0 0
Tempo per leggere:4 Minuto, 7 Secondo

BC potrebbe guardare a un “mondo post-pandemia” questa estate se il lancio del vaccino nella provincia continuasse sulla buona strada, ha detto giovedì l’ufficiale sanitario provinciale Dr. Bonnie Henry.

È stato un barlume di buone notizie quando i funzionari sanitari hanno annunciato 564 nuovi casi di COVID-19 e altri quattro decessi giovedì.

Tuttavia, il numero di varianti preoccupanti continua a salire. Dei nuovi casi, 46 sono stati identificati come varianti, portando il totale di BC a 246.

Le persone ricoverate in ospedale sono 248, di cui 63 in terapia intensiva. Ci sono attualmente 4.743 casi attivi di COVID-19 in BC e 8.659 contatti stretti di casi confermati sono monitorati dalla sanità pubblica.

Un totale di 1.376 persone in BC sono morte a causa della malattia dall’inizio della pandemia.

La media mobile dei nuovi casi, così come il numero di casi attivi, sono al loro punto più alto dal 13 gennaio e il numero di ricoveri è il più alto dal 5 febbraio.

Durante il briefing in diretta di giovedì, Henry ha detto che le varianti di preoccupazione COVID-19 sono altamente contagiose e la provincia ha difficoltà a identificare le catene di trasmissione per circa il 25% di esse.

Henry ha espresso ottimismo per il lancio del vaccino nella provincia, dicendo che la provincia cercherà di rivedere le attuali tempistiche man mano che saranno disponibili più vaccini.

Finora sono state somministrate 298.851 dosi di un vaccino COVID-19, comprese 86.746 seconde dosi.

All’inizio di questa settimana, la provincia ha annunciato una cronologia di vaccinazione accelerata e ha detto che estenderebbe il periodo di tempo tra la prima e la seconda dose fino a quattro mesi nel tentativo di garantire che più persone possano ottenere rapidamente il loro primo vaccino.

Il vaccino AstraZeneca-Oxford dovrebbe arrivare la prossima settimana, ha detto Henry. Sarà assegnato, a breve termine, per affrontare gruppi di casi, compresi focolai persistenti nella Bassa terraferma.

Sarà anche dato a gruppi essenziali ad alto rischio di trasmissione e ad altre popolazioni prioritarie. Ciò include i primi soccorritori e gli operatori essenziali, che avranno accesso a questo vaccino separatamente dall’attuale sistema di somministrazione del vaccino basato sull’età, ha detto Henry.

Henry ha detto che si aspetta che il vaccino monodose Johnson & Johnson sarà approvato presto in Canada. Tutti i vaccini disponibili sono efficaci, ha detto, e chiunque ne venga offerto uno dovrebbe accettarlo.

Henry si è scusato giovedì con i colombiani britannici che hanno recentemente annullato gli appuntamenti per la loro seconda dose. Ha detto che le decisioni dovevano essere prese rapidamente e la comunicazione eclissata, ma che è stata presa nello spirito di “comprendere i dati e massimizzare il beneficio per tutti noi”.

“Quella dose che non hai ricevuto … viene ora somministrata a un membro della comunità, a un altro membro della nostra famiglia, la nostra comunità qui a BC per proteggerli”, ha detto Henry.

“Alla fine, ci avvicinerà tutti al nostro mondo post-pandemia”.

La cronologia dei vaccini potrebbe cambiare

Henry ha affermato che qualsiasi adulto idoneo che desideri un vaccino COVID-19 nella Columbia Britannica dovrebbe essere in grado di ricevere la prima dose entro luglio, alla luce dell’approvazione del nuovo vaccino AstraZeneca-Oxford e della decisione di ritardare le seconde dosi.

Alla domanda se ci fosse la possibilità che la sequenza temporale potesse essere modificata in modo che i giovani potessero ricevere la loro prima dose in estate, Henry ha detto che spera che ciò possa accadere “prima dell’estate”.

“Stiamo cercando di rivedere le scadenze”, ha detto.

“Saremo nel nostro mondo post-pandemia entro l’estate se le cose continueranno ad andare come vogliamo”.

All’inizio di questa settimana, Henry e Dix hanno segnalato che le attuali restrizioni alla vita di tutti i giorni non saranno revocate nel prossimo futuro, o almeno non fino a quando una parte molto più ampia della popolazione non sarà stata vaccinata.

Giovedì, Henry ha riconosciuto che potrebbero esserci complicazioni impreviste, ma ha detto che la provincia sta facendo del suo meglio per garantire che l’implementazione del vaccino avvenga senza intoppi.

“Penso che entro l’estate saremo in grado di fare molto di più di quelle connessioni di cui abbiamo bisogno”, ha detto.

Fino ad allora, ha esortato i colombiani britannici a rispettare misure come la distanza fisica per mantenere bassa la trasmissione.

“Siamo in un posto nuovo in questo momento nella pandemia COVID-19”, ha detto Henry.

“Non possiamo lasciare che i successi di questi grandi vaccini che abbiamo ora siano diminuiti da un’ondata di casi”.


CBC British Columbia ospiterà un municipio il 10 marzo per rispondere alle tue domande sul vaccino COVID-19. Puoi trovare i dettagli su cbc.ca/ourshot, così come le opportunità di partecipare a due conversazioni comunitarie il 3 marzo, incentrate sull’incontro con le comunità indigene e multiculturali. Hai una domanda sul vaccino o sul piano di implementazione in BC? Mandaci una email: [email protected]

#Varianti #COVID19 #aumento #poiché #registra #nuovi #casi #altri #decessi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *