Yaphet Kotto di Live and Let Die, Alien muore a 81 anni

Visualizzazioni: 7
0 0
Tempo per leggere:3 Minuto, 13 Secondo

Yaphet Kotto, l’attore autorevole che ha portato un forte magnetismo e una maestosa gravità in film tra cui il film di James Bond Vivi e lascia morire e Alieno, è morto. Aveva 81 anni.

La moglie di Kotto, Tessie Sinahon, ha annunciato la sua morte lunedì in un post di Facebook. Ha detto che è morto lunedì nelle Filippine. L’agente di Kotto, Ryan Goldhar, ha confermato la morte di Kotto.

“Hai interpretato un cattivo in alcuni dei tuoi film, ma per me sei un vero eroe e per molte persone”, ha scritto Sinahon.

In piedi alto 6 piedi e 3 pollici, Yaphet Frederick Kotto era una presenza regolare e avvincente in film, televisione e Broadway, a cominciare dai film Nient’altro che una mamman (1964) e L’affare Thomas Crown (1968). Ha debuttato sul palcoscenico in una produzione di Boston Otello. Nel 1969, ha sostituito James Earl Jones nel vincitore del Pulitzer La grande speranza bianca a Broadway. La sua svolta sul grande schermo è arrivata come Lt. Pope nel 1972 Attraverso la 110a stradat.

Cresciuto nel Bronx e discendente della famiglia reale camerunese da parte di padre, Kotto era meglio conosciuto per il suo infuriato agente dell’FBI a Midnight Run a cui è stato rubato il distintivo da Robert De Niro, il cattivo di James Bond Mr.Big in Vivi e lascia morire e il tecnico Dennis Parker nel 1979 Alieno.

“È uno di quegli attori che meritava più delle parti che ha ottenuto”, ha scritto la regista Ava Duvernay su Twitter. “Ma ha preso quelle parti e le ha rese meravigliose lo stesso.”

Kotto è stato nominato per un Emmy per la sua interpretazione del dittatore ugandese Idi Amin nel film per la televisione del 1977 Raid su Entebbe. Nel 1978 di Paul Schrader Colletto blu, sui lavoratori automobilistici di Detroit, ha recitato al fianco di Richard Pryor e Harvey Keitel nel ruolo dell’ex detenuto Smokey James.

Yaphet Kotto e sua moglie Tessie Sinahon arrivano ai BACS (Black American Cinema Society) Awards a Los Angeles, in California, nel 1997. (Getty Images)

Kotto ha anche recitato nel film d’azione di Arnold Schwarzenegger del 1987 Il corridore e ha interpretato il tenente di polizia Al Giardello dal 1993 al 1999 nella serie della NBC Omicidio: la vita per strada.

“Ricordi e rispetto per Yaphet Kotto, la cui carriera cinematografica era una leggenda ancor prima che venisse a Baltimora per abbellire il nostro dramma televisivo”, ha detto David Simon, autore del libro che ha lanciato il Omicidio spettacolo. “Ma per me, sarà sempre Al Giardello, il più improbabile siciliano, che abbassa delicatamente le persiane dell’ufficio per guardare in cagnesco i detective nella sua stanza di pattuglia.”

Kotto a volte ha lottato per essere considerato un detective e si è lamentato di quanti dei suoi personaggi siano morti alla fine.

“Sono sempre definito potente, ingombrante o imponente”, ha detto Kotto al Baltimore Sun nel 1993. “Oppure dicono che riempio una stanza. Sono un ragazzo nero da 200 libbre, 6 piedi e 3 pollici. E Penso di avere questa immagine di un mostro. È molto difficile. “

“Voglio provare a interpretare un uomo molto più sensibile. Un padre di famiglia”, ha aggiunto. “C’è un aspetto della vita dei neri che non è correre o saltare”.

Kotto è sopravvissuto da sua moglie e sei figli.



#Yaphet #Kotto #Live #Die #Alien #muore #anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *